NON SIAMO INDIVIDUI: SIAMO MERCE STATALE

Pubblicato: 7 febbraio 2009 da guzzostain in APPELLI, CRONACA

big-brother-poster1

Oggi il mondo, quello vero, è cambiato.

Potete scrivere note, pubblicare foto, inserire filmati,

fare finta che ogni cosa intorno a voi non esista: ma l’Italia è cambiata.

Non so quanta televisione abbia invaso la vostra famiglia,

che notizie si stanno sorbendo i vostri genitori o la vostra ragazza,

ma il mondo è cambiato, per sempre.

Non si torna indietro.

Il nostro sacrosanto diritto di decidere della nostra vita,

e di quella soltanto, è stato annullato:

siamo proprieta della società.

Capito?!

SIAMO PROPRIETA’ DELLA SOCIETA’!

Nasciamo senza chiederlo e l’attimo dopo siamo già di qualcuno…

E allora avanti così…

Ciechi nel mondo moderno,

invasivi e perfidi nel mondo virtuale,

spiamo il nostro vicino, lo giudichiamo,

per non giudicare noi stessi.

E giuro che vi capisco…

Capisco le vostre menti,

così poco preparate al ragionamento,

vittime di innumerevoli fallacies di pensiero,

talmente invasi dall’emozione da annientare il buonsenso,

per parlare, parlare, e poi riparlare…ancora e ancora…

Vi basterebbe così poco,

per scoprire il limite della responsabilità.

Ma il mondo è cambiato, amici miei:

non ditemi che nessuno ve lo aveva detto…

Annunci
commenti
  1. willoworld ha detto:

    Cavolo, che linee di pensiero!!! allora la storiella che ho appena postato ci va una meraviglia con questo tuo intervento!!!:))))
    Il Mondo é cambiato e cambierá ancora!!!

    Faremo come i Barbapapá… ci toccherá a trovarci un nuovo pianeta….

  2. willoworld ha detto:

    Mi hai fatto ricordare uno dei punti che mi colpirono di piú del libro dell’ex brigatista Franceschini (Mara Renato e io). Per entrare nelle BR dovevi bruciare i tuoi documenti (passaporto, o C.I.) come gesto di distacco dalla societá, un passo indispensabile per poter aderire alla lotta armata. Per molto tempo ho pensato che fosse un bel gesto, un segno forte, qulacosa che richiede coraggio. Poi ho capito che alla fine é tutto nella tua testa, specialmente il concetto di libertá….
    Non perditi d’animo Demiurgo… quando altereranno le nostre percezioni con sistemi piú ortodossi (agenti chimici nell’aria o negli acquedotti oppure onde radio-magnetiche o chissá cosa!!!??) allora sará davvero brutta!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...