LETTURE NEL BOSCO

Pubblicato: 15 marzo 2009 da Willoworld in NARRATIVA
Tag:, , , , ,

letture-nel-bosco

EURIDICE ELETTRICA

Il rumore dei macchinari dell’ospedale, sottile e fastidioso: un insieme di piccoli ronzii di fondo uniti a odiosi bip e respiri artificiali. La maestosa architettura neogotica dei corridoi, le luminose vetrate… non possono nascondere l’odore di medicine e di etere nell’aria… continua…

UNA PARTITA A BILIARDO

Chiusi gli occhi e le luci si accesero.
Mi trovavo in una sala da biliardo, dieci, dodici tavoli disposti in fila, pareti ricoperte di stecche, gessetti blu, lampade verdi sopra i teli, mattonelle marroni, sedie di formica, finestre su una strada buia. Era quella la sala d’attesa… continua…

NARCISO

Via Calzaioli sembrava una vasca di piranha frenetici…
Il Mare con leggere onde scuoteva il branco che si perdeva nei suoi flutti. Capelli soffocati dal gel, irti come spine dorsali di uno Scorfano. Stupide aguglie di mare, sottili come alghe che si agitavano nella corrente. Pesci-palla, obesi e lenti che si gonfiavano per incutere paura, Neri-pulitori dalla bocca a ventosa che all’arrivo dei pesci-carabineri, ripulivano il fondo dai loro rifiuti… continua…

MORALE SU UOMINI E GNOMI

«Sono sicuro che quest’anno vincerò io!»
«Anche lo scorso anno dicesti così, Droll, e ti ricordi come andò a finire. La scampammo per un pelo.»
«Kit, devi fidarti di me. Questa volta la mia invenzione stupirà tutti quanti. Non potranno fare a meno di darmi il primo premio e di portarmi in trionfo da Re Gnhor… continua…

LA MIA VERA NATURA

Le urla sono la parte migliore.
Mi credete pazzo? Eppure i dottori continuano a dire che non ho nulla. Certo, loro mica lo sanno quello che faccio alle ragazze come Sara… continua…

PARAPETTO

Anche oggi mi ha picchiato, solo perchè ho dimenticato lo zucchero nel caffè: colpa del mal di testa che mi porto da ieri, da quando mi ha schiaffeggiato per non avergli fatto trovare la cena alle otto in punto… continua…

PROTESI CEREBRALE

Spalancò gli occhi. Bruciavano come dopo una madornale sbronza; la testa sul punto di esplodere tanto pulsava. Non riusciva a muoversi, come se dal collo in giù non avesse più un muscolo… continua…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...