LETTURE DA SPIAGGIA

Pubblicato: 8 aprile 2009 da Willoworld in NARRATIVA
Tag:, , , ,

letture-da-spiaggia

L’ULTIMO RESPIRO DI THOMAS

Il respiro diventa sempre più debole. Un flusso di ricordi.
“Sto morendo… e non capisco perché… sento solo freddo ed il respiro che si affievolisce…”
[È il dolore più acuto e meraviglioso che io abbia mai provato. Non ho paura di nulla, e nell’attimo della disperazione di perderti cresce la fierezza per il sentimento che proviamo. IO TI AMO. TU MI AMI, THOMAS. Nella morte, l’attimo più sublime dell’amore. Siamo stati scelti da mani superiori per questo…  continua…

MIO PADRE E LA LUNA

Era la notte del solstizio d’estate, e faceva un caldo bestiale. Lo sapete che quelle notti sono un po’ magiche, o almeno così diceva mia nonna. Mi affacciai alla finestra e vidi i pipistrelli girare come matti. Erano quasi le dieci ma c’era ancora un po’ di luce nel cielo. Per un bambino non era certo presto, ma io di sonno non ne avevo, così rimasi a guardare la luna, piena e gialla come un lampione. Anche lei aveva qualcosa di magico… continua…

LA FATA DEI DENTINI

Il sottile rumore di drappi sgualciti si mischiava al minuscolo tintinnio d’avorio.
Un suono quasi impercettibile ma sufficiente per scuotere il sonno precario e pieno di eccitazione di Davide. Quel pomeriggio era stato dal dentista. Un uomo alto e allampanato, bianco come un cero, con i capelli sale e pepe, i denti ingialliti da troppe sigarette e l’alito in un misto di tabacco e menta… continua…

LAMIA

Udrien mosse un passo dentro il sepolcro e capì in quell’istante che aveva appena commesso un errore. Ma l’orgoglio parlò e fece tacere il buon senso. O forse era la curiosità, quella spinta che ispira ogni vero uomo. La scoperta, il mistero, il segreto; queste sono le ragioni di una vita randagia, senza un domani, senza una casa che possa dirsi tale. Solo la strada davanti ai tuoi piedi, ed il vento, a volte impietoso e gelido, portatore di pioggia, altre volte così caldo da toglierti il respiro. Perché Udrien era figlio di Guman, il dio del vento appunto, e la sua prima legge era quella di non tornare mai indietro… continua…

Leggi anche le ultime 101 Parole:

FALSA MODESTIA E AMBIZIONE MOZZA

STORIA DI UN RE MORENTE

Annunci
commenti
  1. […] Leggi anche: Letture da Spiaggia […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...