Hi Guys we have a serious problem with judges in UFC

Pubblicato: 17 novembre 2009 da cainos in SPORT
Tag:, , , , , , ,

Due PPv Ufc104 Ufc105, due main event il primo addirittura per il Titolo, due Verdetti ai Punti Tante tantissime, direi troppe polemiche. In Ufc104 abbiamo visto il campione Lyoto Machida, imbattuto fino adesso e considerato una sorta di intoccabile dato il suo stile efficace ed evasivo scontrarsi con un ben piu’ che motivato Shogun Rua. Abbiamo visto per la prima volta un Lyoto in difficolta’, il fatto di essere un combattente evasivo ai punti non paga, nel senso che le caratteristiche fondamentali per l’ assegnazione del round oltre ai vari colpi portati, controllo dell’ Octagon (che in questo caso puo’ rientrare in parte nella evasivita’ del comportamento, ma ci sono fattori ben piu’ importanti)c’e’ anche l’iniziativa e aggressivita’ del comportamento. Lyoto di solito Combatte di counter e di rimessa l’ aggressivita’ non sa neanche dove stia di casa, almeno fino a che non e’ sicuro di dove andra’ a parare, ma stavolta compiccia poco, Shogun da parte sua invece ha sempre cercato l’ iniziativa anticipando in molteplici situazioni l’ avversario e nell’ arco dei 5 round ha portato colpi fortissimi. L’ area lesa e arrossata sul fianco di Lyoto e’ stata vera e propria Araldo dei Potenti Middle Kick subiti, ed e’ rimasta in bella mostra sin dal primo Round prendendo passo passo maggiore intensita’, le gambe di Lyoto sono state in piu’ riprese colpite duramente e qualche saltello in piu’ di Machida contrariamente al solito e’ stato di Dolore e non per programmare un eventuale scatto, anche il volto di Machida non era propriamente fresco come una rosa a fine incontro, i colpi portati e l’ iniziativa di Shogun avevano convinto tutti ha avuto un giusto approccio all’ incontro e un timing impressionante i primi 3 round oggettivamente a favore suo. Gli ultimi 2? Credo che nessuno in questo sport avrebbe storto il naso se in una interpretazione personale fossero stati assegnati all’ uno o all’ altro, l’ idea che quindi si evinceva dalla situazione era che Lyoto dopo tanto tempo imbattuto potesse perdere il suo titolo. Ma cosi’ non e’ perche’ al Verdetto finale con sommo stupore di tutti Lyoto vince per decisione Unanime, I fischi Volano alti insieme le polemiche Dana (presidente Ufc) Infuriato subito si appresta a dichiarare un rematch. intanto nell’ attesa Lyoto e’ sotto Cure mediche e Shogun ad allenarsi giusto per mettere i puntini sulle I. Ufc 105 la leggenda Randy Couture 46 hall of Famer piu’ volte campione del mondo dei pesi massimi e pesi massimi leggeri, dopo la sconfitta contro Lesnar, dove cmq si e’ comportato benissimo, e la sconfitta contro Minotauro Nogeira,dove si e’ comportato in maniera eccelsa con pragmatiche possibilita’ di chiudere l’ incontro, decide di tornare ai massimi leggeri scontrandosi con un avversario di tutto rispetto, ma decisamente non un real best fighter della categoria, Brandon Vera. Couture decisamente necessitava di una Vittoria basta il suo nome a riempire il palazzetto anche se gli altri incontri fossero disputati da Gianni contro Pinotto e Stalio contro Olio, ma continuare a perdere non fa certo bene alla sua immagine anche se con grandi campioni al top della categoria, per cui un incontro un po’ piu’ su misura ci poteva stare. Vera dal canto suo non e’ certo avversario da sottovalutare ma le sue ultime performance non avevano molto impressionato per cui una vittoria era necessaria per riscattare il suo nome e riportarlo fra i best fighter della categoria. L’ incontro e’ durato 3 Round, 3 Round dove Vera ha mostrato delle lacune importanti ma dove Couture non e’ riuscito a fare molto. L’ inizio del primo Round e’ stato al fulmicotone con Vera che mette a segno subito due colpi e cerca di legare in Clinch, Couture accusa ma riesce a portare l’ incontro dove vuole lui ovvero spalle alla gabbia e Dirty Boxing. Ma di Dirty Boxing se ne vede ben poca e l’ arbitro per piu’ volte blocca la lotta per inattivita’ e fa ripartire i due. Couture controlla meglio il round ma alla base i due fanno poco e niente. Il secondo round parte in maniera similare, la tattica di Couture e’ la medesima ma a un certo punto Vera riesce ad infierire, mette a segno parzialmente un HighKick, ne mette a segno due middle poderosi che Coutue accusa, poco dopo ginocchiata volante che Randy accusa notevomente andando Knockout, qui e’ incapacita’ di Vera di non riuscire a chiudere l’ incontro e non guadagnare una buona posizione al tappeto. Il round prosegue con l’ arginamento di Couture. Terzo Round la tattica e’ la medesima con un Couture piu’ incisivo che mette a segno una buona combinazione per poi tornare a schiacciare l’ avversario sulla rete, di nuovo l’ arbitro costretto a separare i due e riecco un Middle Kick di Vera, segue un High Kick Couture costretto a legare , stavolta e’ lui pero’ ad essere portato schiena alla rete, takedown di Vera che va a segno Couture e’ a terra e Vera in Mount Position, ottima posizione che nuovamente non viene sfruttata da quest’ ultimo che perde la seconda occasione di chiudere l’ incontro, il finale e’ uno scambio di colpi in piedi. In Tutto questo teatrino immaginatevi la faccia di Vera quando udendo la decisione per vittoria unanime accenna un sorriso, per diventare Annichilito quando il nome che segue e’ di Randy Couture! Vera va via in un impeto si mette a sedere sulle scalette e non ci crede, beh sinceramente non ci credo neanche io, seguono le interviste di rito e le giustificazioni varie, ma abbiamo un problema con i giudici della UFC, l’ aria che si respira e’ pesante, l’ idea e’ che se si va a scontrarsi contro un emblema dela federazione meglio essere sicuri e terminare per fine ultima, andare ai punti sembra essere neanche un terno al lotto, ma un incontro di Don King. Se da una parte e’ vero che Couture ha controllato benissimo Vera, dall’ altra a parte il controllo sulla gabbia il limitare i danni a terra e una combinazione al terzo round non ho visto di piu’ da lui. Guardo dall’ altro lato e vedo Un Randy Couture con un taglio all’ occhio 3 Middlekick a fegato presi ampiamente con tanto di ringraziamento, una ginocchiata volante che lo manda Knock Out, finisce sotto per due volte una delle quali in Mount defense e subisce un takedown. Non importa se Vera poteva gestire meglio l’ incontro su Striking, non importa se non ha saputo sfruttare le due posizioni favorevoli al tappeto, ed e’ cascato nel gioco di Couture, poteva fare di piu’ e questo e’ un conto, ma quanto fatto sopra ampiamente l’ avrebbe fatto vincere contro chiunque che ovviamente non si chiamasse Randy the nature Couture. Un bocca al Lupo per Vera vincitore morale dell’ incontro e un augurio a Couture che la prossima volta non trovi qualcuno di un po’ piu’ cattivo e abile al tappeto, perche’ se si impara dalla storia il messaggio che c’e’ adesso e’ che nel dubbio meglio non porsi dubbi!!!

 

 

 

 

 

 

 

 

Da Cainos e’ Tutto I Lie I Cheat I Steal

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...