INTRODUZIONE A “LA VEGLIA DEI GIGANTI”

Pubblicato: 20 gennaio 2010 da Willoworld in ARTE, LIBRI, NARRATIVA, RIFLESSIONI
Tag:, , , , , ,

Un’attenta riflessione di Tommaso Guzzo sul fenomeno dell’autopubblicazione intruduce il primo libro della community Rivoluzione Creativa. Scaricate il PDF del libro oppure acquistatelo alla pagina ufficiale.

INTRODUZIONE

Un amanuense, un giorno, si infuriò contro le macchine da stampa, perché il suo lavoro diventava lento, folle, inutile. I caratteri mobili avevano dato una spinta alla divulgazione delle idee, il mondo doveva apparire sull’orlo di una crisi epocale: a Venezia Aldo Manunzio (1449-1515) fondò la prima tipografia italiana e per tutto il 700 vi si stampava la metà dei libri prodotti in Italia. Non si pubblicava tutto, ovviamente: i costi erano ancora altissimi, i libri erano un bene di lusso, la conoscenza era per pochi, sia la sua fruizione, sia la sua produzione. Ed intanto compare la prima lista nera dei libri proibiti.
Passano secoli… compare l’informatica dai sogni di Turing: arrivano le prime stampanti ad aghi. Il suono quasi alieno di quelle macchine all’opera, che iniziano a produrre “istantaneamente” nella materia un’idea, a concretizzare una storia sotto forma di un bene tangibile. Stampanti a getto d’inchiostro, laser… I processori accelerano i loro battiti, aumenta lo spazio nei dischi fissi, in maniera esponenziale. L’editoria si moltiplica, il tutto durante l’arco di una vita umana.
Ed arriviamo ad oggi. Chi aveva dei privilegi a pubblicare un libro si infuria contro l’auto pubblicazione perché i suoi costi sono addirittura inferiori al prezzo finale del libro, se stampato attraverso una casa editrice ufficiale. Lulù, ilmiolibro, blurb, sono solo alcune delle isole felici in un cui un uomo può scrivere le sue idee, ed in pochi click, pubblicare in forma cartacea il suo libro.
Adesso ascoltatemi, lettori… È solo la tecnica che è cambiata, o si tratta anche e soprattutto di un cambiamento di vedute, di una rivoluzione dei costumi, di un mutamento epocale? Capisco le preoccupazioni delle case editrici ufficiali, così come capisco la rabbia dell’amanuense.
Sicuramente si troveranno in circolazioni dei libri che MAI sarebbero stati pubblicati prima di oggi, veri e propri idoli alla cattiva scrittura. Ma si troveranno ANCHE libri che trattano temi scottanti, libri che incorrerebbero in censure preventive, libri che parlano un linguaggio che l’uomo moderno sembra essersi scordato: la sincerità, l’onestà intellettuale che ogni Uomo dovrebbe indossare come una veste magica contro i vizi del mondo. Libri scomodi che infurieranno nell’umanità, alterando le nostre idee, cambiando i comportamenti. La reazione a questo mutamento? Lo sgomento o l’innamoramento, il rifiuto o l’accettazione. Sono tempi difficili, ma è mai esistito un tempo “facile” per l’umanità?
Copiamo, condividiamo, rubiamo all’altro le sue IDEE: è anche merito nostro se le ha potuto sviluppare, merito di quella cultura contemporanea di cui siamo attori e spettatori. E non sentiamoci derubati se qualcuno sviluppa un tuo romanzo, un tuo racconto: non era tua neanche quello, in fin dei conti… La scintilla vitale: quella era tua… Quella inesprimibile essenza che è la tua vita puoi usarla al meglio o non usarla affatto.
E quando un libro manifesta questa magnifica volontà, allora hai nelle mani un piccolo tesoro.

Tommaso Guzzo

SCARICA LA VEGLIA DEI GIGANTI

ENTRA IN RIVOLUZIONE CREATIVA!

Annunci
commenti
  1. […] tipografia italiana e per tutto il 700 vi si stampava la metà dei libri prodotti in Italia… continua… « Prima LA VEGLIA DEI GIGANTI Gennaio 19, […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...