LE ULTIME PAROLE DI JACK DANIEL

Pubblicato: 5 febbraio 2010 da Willoworld in AL-COOL, PERSONAGGI
Tag:, ,

C’era una volta un ragazzo di nome Jack, di sangue misto, inglese, scozzese e irlandese, ma nato in America come si soleva fare nel lontano 1846, o forse era il 1950, perché all’epoca ci si sbagliava facilmente con i numeri… Americano DOC insomma, e come tanti altri americani il piccolo Jack aveva un sogno (che cosa sarebbero gli americani senza i loro sogni?), aprire una distilleria. E così fece… era il 1866.

Oggi il Jack Daniel’s non è solo un whiskey ma un vero e proprio manifesto di vita, il simbolo della bevuta on-the-road, la benzina del bluesman, il compagno migliore per quelle serate passate in solitario, ad arreggerti le trippe aspettando l’alba.

Era il 1911 quando, per colpa di una ferita all’alluce, procuratasi tirando un violento calcio alla cassaforte (il povero Daniel non riusciva mai a ricordarsi la combinazione, chissà come mai…) Jack contrasse una terribile infezione che lo portò sul letto di morte. Ma prima del trapasso, prima cioè di diventare il distillatore personale di dio e di tutti i santi, Jack, rivolto probabilmente al nipote al quale aveva lasciato la distilleria, sussurrò: “One last drink, please…” E quelle furono le sue ultime parole.

Annunci
commenti
  1. Alessandro ha detto:

    addio per Jack Daniel?

    non più Jack Daniel?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...