Archivio per la categoria ‘1’

Payback is a Bitch MthFkr

Pubblicato: 25 marzo 2010 da cainos in 1
Tag:, ,

Cainos

Da cainos e’ tutto i Lie I Cheat I Steal

Annunci

Siamo arrivati realmente a raschiare il barile. Questo uomo pur di portare a casa dei voti fa delle promesse assurde a chi realmente soffre per una malattia terribile. Basta!!! Incazziamoci per Dio!!!

Saluti

E’ possibile che il governi paghi (con soldi nostri) disoccupati per riempire le piazze? E’ da dimostrare e sarebbe bello poter far luce su tutto ciò.
Ho preso spunto da un blog il quale narra questa vicenda:

CLICCA

Saluti

 

Ma cosa è che vuoi?
Di cosa necessiti? E sopratutto cosa è che desideri realmente.
Sicuro che questa voglia non sia “inflitta”?
Si, intendo inflitta. Come una ferita nel cervello, che lascia una cicatrice indelebile.
Credi che sia una necessità e invece non è altro che una cicatrice.
Percepisci l’odore di un roseto nella primavera appena accennata…
Poi ti volti e ti accorgi che una nuvola grigia di smog è dietro di te.

Sulle note di “You can’t alwais get what you want” dei Rolling Stones

RACCONTAMI SULLE NOTE DI…

IL FANATISMO DELL’ATEISMO

Pubblicato: 21 novembre 2009 da guzzostain in 1, CINEMA, FILOSOFIA, POLITICA, RELIGIONE

religiolus

“Quando l’ateismo raggiunge vertici di fanatismo
paragonabile solo a quello dei bigotti religiosi.”

E’ stata questa la mia reazione dopo aver visto il film: “religiolus”.

Dare del “pazzo” ad un credente,
qualsiasi sia il suo credo,
è un altro modo per essere fanatici

In pratica, tutto quello che dice il conduttore è LA verità,
e chi dice il contrario viene ridicolizzato…

Mah…se vi va di perdere un oretta nel vedere questo film,
ovviamente osteggiato dalla stampa nazionale,
questo è il titolo: religiolus.

Nel film si affrontano i temi essoterici come se fossero gli unici insegnamenti,
anche se fin troppa gente ci crede ciecamente! 😉

Girando per la rete ho trovato un video da vero bello, da un casuale incontro sui nostri ben amati Lungarni, si trova una testimonianza lucida, e vissuta di un vecchio Partigiano.
Espresso il pensiero in un simpatico dialetto Fiorentino, un partigiano racconta il passato e analizza il presente, iniziate a guardarlo sono sicuro che non potrete che arrivare fino alla fine.
Bellissima la grinta e la chiarezza con cui esibisce le sue idee, io non entro inmerito se siano condivisibili o meno, ma una cosa la vedo chiaramente, Un tempo gli Italiani erano questi, la voglia il temperamento, erano questi, non un Branco di adolescenti Emo tutti uguali con il Ciuffetto da Finocchio alla TokyoHotel, o un branco di Boccaloni davanti alle parole del Re di Moria.
W l’ italia w gli Italiani, perlomeno quelli che mantengono questo temperamento di Attivita’.

da Cainos e’ tutto i lie i Cheat i Steal

Certe cose che non hanno da spiegarsi

Pubblicato: 5 settembre 2009 da cainos in 1

Questo post molti lo troveranno privo di senso, ma come da titolo a certe cose non e’ data spiegazione, quella che riporto e’ pari pari una disciussione fra me e il baba che dal niente mi contatta via chat su facebook, le cose incredibili della vita tutto cio’ e’ bellissimo

Mirco
buco

15:15Jury
Fava

15:16Mirco
jury

15:16Jury
Mirco

15.21
Mirco ha aggiunto una nuova foto all’album Foto bacheca.
15:20Mirco
cosa si gioca a

15:20Jury
in che senso?

15:21Mirco
parole associate

15:23Jury
espressioni dissociate

15:24Mirco
sco moccolado perchè dellle foto ne ha messe solo una

15:24Jury
devi spuntarle tutte quelle che vuoi

15:25Mirco
non le trova si inpalla

15.31
Mirco ha aggiunto una nuova foto all’album Foto bacheca.

15:27Jury
allora mettine una alla volta

15:27Mirco
guarda un po se sei vedono

15:28Jury
si si

15:31Mirco
upload si incanta

15:32Jury
usa il dispell magic

15:33Mirco
si la clava +5 contro linus

15:34Jury
cioe’ fammi capire ma tu ti interfacci con Linus? :O:O

15:34Mirco
provo a cambiare pc, sono in bibbioteca a scandicci

15:35Jury
Ottima idea

……

cioe’ fammi capire in biblioteca a scandicci si interfacciano con Linus??

15:36Mirco
yes

15:37Jury
ma chi l’ avrebbe detto

15.43
Mirco ha aggiunto una nuova foto all’album Foto bacheca.
15:38Mirco
15 minuti gratis

15:38Jury
son le gioie della vita!!

15.44
Mirco ha aggiunto una nuova foto all’album Foto bacheca.
15:39Mirco
visto che a casa nova non va internet

15.45
Mirco ha aggiunto una nuova foto all’album Foto bacheca.
15:42Mirco
non funzionava la porta usb del antro pc evviva

15:43Jury
ok ok Bona mirko devo staccare!!! ciaoooo

e con questo non osso che salutarvi anche io andandomene con una sigla di eccezione ALLORA HIGHWAY THe HEEEEEELLLLLLL

Diffidate dagli Steriotipi

Pubblicato: 3 settembre 2009 da cainos in 1

You Tube ha lasciato libero sfogo a un sacco di personaggi nella rete, ognuno ha la possibilita’ di mostrare qualcosa, alcuni sfociano nel sociale la politica, altri semplicemente al pari di una Corrida multimediale mostrano le cose grottesche che sanno fare.
YouTube e’ palcoscenico per mostrare le proprie abilita’, incidenti, ricordi e 1000 altre cose, Tormentoni girano in rete e nel giro di poche ore sono in tutto il mondo, chiunque puo’ diventare Famoso.
Il ragazzo Grasso dell’ Numa music ne e’ un’ esempio, Gunter con il suo Trallalla, oppure Spitty Cash il rapper Rumeno dai testi opinabili e il patner Kujo Denutrito.
Ecco un’ altro di questi ”fenomeni da baraccone” le virgolette sono d’ obbligo perche’ vi assicuro che quest’ uomo un perche’ ce l’ ha!!! 🙂
Godetevi questi 2 video e vi prego guardateli fino in fondo perche’ ne vale veramente la pena,
Ve ne sono molti in rete e sono tutti carini ma questi due sinceramente sono i miei preferiti, il primo e’ stato quello del suo esordio, mentre nel secondo c’e’ una profonda riflessione sul GDR e la societa’ 🙂
Quest’ uomo non e’ scemo ci fa!!! 😉

da Cainos e’ tutto I Lie I Cheat I Steal

Beh e’ un po’ vecchio ma mi e’ capitato di risentirlo ieri sera, ed e’ troppo Toccante, con quel discorso seppur breve Obama e’ riuscito a scuotere il cuoere di Migliaia di Ellettori elettrici ed Elettrodi.
Paventando una chiarezza limpidezza e sincerita’ Uniche nel suo genere, e mettendo a nudo la sua vera identita’ Obama ha toccato il cuore degli Americani, e non solo anche il Nostro
Grazie Obama!!

Mitsuharu Misawa, 47 anni, più volte campione dei pesi massimi e di coppia nonchè fondatore della Pro Wrestling NOAH, una delle più importanti federazioni giapponesi, considerato uno dei migliori wrestler giapponesi degli anni ’90, è deceduto per le conseguenze di un incidente avvenuto nel ring durante un match di coppia che lo vedeva, insieme a Go Shiozaki, affrontare Bison Smith e Akitoshi Saito a Hiroshima per i titoli di coppia GHC.

Misawa, famoso anche per aver interpretato la gimmick di Tiger MAsk II, è rimasto esanime al tappeto dopo un belly-to-back suplex eseguito da Saito e definito, seppur di routine, un “7” in una scala di pericolosità da 1 a 10.

Il match è stato ovviamente immediatamente sospeso e sono subito iniziati i febbrili tentativi di rianimazione, purtroppo vani.

Non è ancora chiaro se Misawa è deceduto durante il trasporto in ospedale o se già direttamente nel ring nonostante i soccorsi.

credits: f4wonline.com

Il giornale giapponese Mainichi Daily News ha riportato oggi che Mitsuharu Misawa è morto a causa delle conseguenze di un infortunio alle vertebre cervicali, dovuto all’impatto di un back suplex, l’ultima mossa subìta. Misawa non è quindi morto per un attacco cardiaco come si era creduto in un primo momento. Nonostante la famiglia abbia cercato di coprire i motivi della sua morte, alcuni giornalisti sono riusciti ad ottenere notizie presso l’ospedale dove era stato trasportato.

Un altra vittima di questo Buisness, questa volta non e’ la Droga o gli steroidi a mietere una vita, ma la semplice essenza che il wrestling rappresenta, quella essenza che non riescono a capire tutti coloro che parlandone non riescono a dire di meglio che e’ TUTTO FINTO.
Il Buon vecchio Newton non e’ finto, e contro di lui non si puo’ combattere, I wrestler che sul ring recitano la propria parte e danno vita a spot spettacolari, rischiano, rischiano ogni volta che si lasciano cadere che si lasciano lanciare, e il semplice fatto che si chiamino stuntman non vuol dire che siano indistruttibili.
Ex Tiger Mask 2 era un esperto un campione e un uomo dedito a questo sport, eppure un errore, (ancora da accertare se sia caduto lui male o se l’ abbiano lanciato male) lo ha portato via da tutto questo.
Il mio Cordoglio va con questo grande campione


Da Cainos e’ tutto I Lie I Cheat I Steal

Beh Ciao a tutti, sembra che ci voglia sempre la morte di qualcuno per riportarmi a scrivere, e sinceramente il paragone quanto il Fio non e’ dei migliori e giusti.
Ieri e’ stato trovato morto uno degli attori che sentivo piu’ vicino, proprio il giorno prima avevo postato su Facebook la scena finale di Kill Bill dove viene ucciso da una splendida Uma Thurman con la tecnica del cuore che esplode con il tocco delle 5 dita.
David Carradine era Famoso, ma non cosi’ famoso, anche perche’ le sue apparizioni importanti si contano su una mano.
Per gli amanti di un genere di Nicchia era un esempio di filosofia e recitazione, come ad esempio Tarantino, che lo scelse per l’ importante ruolo di Bill, ma per molti altri era un emerito sconosciuto, o peggio quello pelato che faceva il Kung Fu quando ero piccolo……
Sono incredibili i suoi Monologi in Kill Bill aiutati anche da uno splendido doppiatore italiano, ma la mimica dei suoi gesti e del suo volto avevano del magico.
E’ stato trovato Impiccato in una camera di un Albergo a Bangkok, non e’ dato ancora sapere se suicidio o un gioco erotico finito male, sinceramente non mi interessa.
Per me Carradine rimane il Monaco Shaolin di Kung Fu e Bill di Kill Bill e cosi’ lo ricordero’

da cainos e’ tutto I Lie I Cheat I Steal

Da non credere cosa si immagina la gente!!! geniale!! 😀

RESET: D'Alia

RESET: D'Alia

La regolamentazione del cyberspazio,
QUALSIASI REGOLAMENTAZIONE DELLA RETE,
e’ soltanto una scusa per smussarne le potenzialità
e ridurla ad una TV interattiva…

La rete non esiste:
siamo NOI la rete,
ed i social network rispecchiano la realtà.

Cancellare il Male da lì,
non servirà a cancellarlo nella realtà.

Grazie a tutti per il vostro impegno!

D’Alia, alla prossima! 🙂

IL PROGETTO INSURGENTES

Pubblicato: 5 novembre 2008 da Willoworld in 1, MUSICA
Tag:, , , ,

insurgentes01

Insurgentes é il primo lavoro da solista di Steve Wilson, uno dei musicisti che amo di piú in assoluto. Leader di band quali Porcupine Tree e Blackfield, ma anche collaboratore di Opeth, Anathema e altri gruppi progressive, Wilson si è affermato lentamente, un passo alla volta, lavorando sodo e senza mai vendersi. Una carriera ormai ventennale, uno stile, il suo, facilmente riconoscibile per quell’approccio melanconico-sognante (ma anche graffiante) di cui la sua musica è ricca.
Non ho ancora ascoltato il disco, che per altro non è più possibile ordinare perché è già sold-out. La tiratura era limitata e l’edizione da negozio uscirà forse nel 2009. Mi auguro che presto sarà comunque possibile trovarlo in rete.

E proprio su questo punto vorrei soffermarmi, perché tutto il progetto Insurgentes, sviluppato insieme al regista Lasse Hoile e a Susana Moyaho, è un messaggio contro la nuova cultura del download e dell’mp3. L’opera completa infatti include, oltre alla musica, un reportage di 120 fotografie e seguirà un documentario che vedrà la luce in primavera. Il senso è quello di proporre un oggetto di qualità, godibile fino in fondo solo se assimilato nella sua forma originale, e non attraverso una misera copia digitale.

Wilson dice: “La mia paura è che la nuova generazione di ragazzi, nata in questa rivoluzione informatica e cresciuta con internet, cellulari, i-pods, downloads, american idols, reality show, prescrizioni di psicofarmaci e playstation, venga distratta da quello che è realmente importante nella vita, ovvero sviluppare un senso di curiosità verso ciò che si trova fuori.”

In passato ho manifestato molte volte il mio compiacimento verso la cultura dello sharing musicale e ho criticato il legame feticista che lega l’ascoltatore al pezzetto di plastica (cosa che ho sofferto anche io per molti anni). Ciononostante riconosco ancora il valore dell’oggetto, quando lo merita. Credo che un regalo come questo possa davvero meritare.
Eppure sono convinto che Insurgentes rimarrà un fenomeno separato, l’ennesimo tentativo di tornare alle origini, come hanno fatto altre band attraverso espedienti simili, digipack, vinili, superconfezioni e via dicendo. La nuova cultura non la puoi fermare. La tecnologia va a cento all’ora, e i ragazzi sono i suoi primi target.

La riflessione fatta da Wilson e dal suo progetto è interessante, ma è fine a se stessa. Credo ancora che l’unica alternativa allo sharing sfrenato sia la musica dal vivo. Alla fine è la performance sul palco l’espressione più vera del musicista.
Per quanto riguarda la rivoluzione tecnologica… aspetteremo i concerti olografici…
…in streaming!!!!!

VAI ALLA PAGINA DI INSURGENTES: http://www.insurgentes.org/

ASCOLTATE L’ALBUM A QUESTO LINK

FONTE ARTICOLO: The Colony of Slippermen

2+2=1984

Pubblicato: 14 settembre 2008 da Charles Huxley in 1, CINEMA, CRONACA, EVENTI, FILOSOFIA, MUSICA, RIFLESSIONI, VARIE
Tag:, , ,

Shhh… Silenzio, prego!