Archivio per la categoria ‘FINANZA’

Un documentario importante sulla crisi Greca e su quelle che ci aspettano…

(quando inizia il video click CC in alto a destra per i SOTTOTITOLI IT)

Sono esterrefatto. Davvero, non riesco a credere ai miei occhi. Eppure questi miei occhi hanno visto cose che voi umani… non pensate male, questa frase l’ho coniata molto prima del film di Ridley Scott. Non dimenticatevi che sono svariati secoli che sono a giro, io…

Comunque, vi stavo dicendo che non riesco a credere che, nonostante tutto quello che è stato detto, mostrato, fatto, voi umani continuiate a spingere a tavoletta sull’acceleratore. Lo sapete vero dove vi condurrà questa corsa sfrenata, no? Malgrado ciò, fate finta di nulla e andate avanti… Sfornate neonati come conigli, rosicchiando briciole del loro futuro. Come lo immaginate questo vostro mondo tra venti anni, o tra quaranta?
Che importa, si vive adesso, e poi le cose cambieranno, certo… si sistemeranno da sole…

Com’è possibile che siate ancora a rincorrere le false chimere del denaro e della popolarità? Come riuscite a dormire la notte sapendo che per ogni vostro giorno vissuto nell’incoerenza e nello spreco, ne spetterà uno di miseria per i vostri figli? Com’è che, con tutta la vostra creatività, non siete capaci di reinventarvi la vita?

Ma che sciocco che sono… si, anche i demoni come me possono illudersi, cadere nella trappola che i vostri signori vendono col nome di “speranza”. La speranza degli stolti, dico io… Le cose non si rimettono a posto da sole. Servono cambiamenti, sacrifici, evoluzioni. Serve dire Basta. Serve dire No. Siete ancora capaci di dire “No”, come ripetevate di continuo quando eravate dei bambini?

Oh, io adoro i bambini… è la parte di voi umani che preferisco. Il problema è che quando crescete vi trasformate, come il processo inverso della crisalide. Da splendide farfalle piene di colore e vitalità, vi tramutate in esseri privi di spina dorsale, capaci soltanto di strisciare. Vermi, ecco casa siete… E ve l’ho già detto più volte!!

E vabbè, non ci posso fare nulla. Tornerò al mio lavoro, mentre sono sicuro che voi tornerete al vostro folle auto annientamento. Anche per oggi mi sono sfogato… È un periodo strano, dev’essere il grigiore sopra la foresta, e il freddo che penetra attraverso le rocce umide della mia torre. Gor si è dimenticato anche oggi di accendere i fuochi, o forse lo ha fatto di proposito. Sta coltivando un sogno necrofilo. Vuole assaggiare la gelida carezza della dolce signora, ed ogni giorno mi sta dando un pretesto per esaudire questo suo macabro desiderio.

Ma d’altra parte cosa potrei aspettarmi da un essere umano deturpato come lui?

FONTE: Nekradamus.blogspot

Add to FacebookAdd to DiggAdd to Del.icio.usAdd to StumbleuponAdd to RedditAdd to BlinklistAdd to TwitterAdd to TechnoratiAdd to Yahoo BuzzAdd to Newsvine

Like This!

L’avevamo annunciato un mese fa. Eccolo finalmente, il terzo capitolo di Peter Joseph, appena messo in rete. Per attivare i sottotitoli in italiano, guardatelo su youtube.

Potete anche guardarlo interamente a questo link.

Altri documentari consigliati dai Silenti

Add to FacebookAdd to DiggAdd to Del.icio.usAdd to StumbleuponAdd to RedditAdd to BlinklistAdd to TwitterAdd to TechnoratiAdd to Yahoo BuzzAdd to Newsvine

Like This!

Serrate i portafogli e le borse, chiudete a chiave le carte di credito e dimenticatevi del vostro hobby preferito: lo shopping.

Sabato 27 novembre 2010 è il Buy Nothing Day, la giornata mondiale del non acquisto. Un giorno da passare insieme agli amici e alla famiglia fuori dai negozi, in sintonia con la vita. Le regole sono semplici; 24 ore di disintossicazione dallo shopping. Chiunque può partecipare a condizione di passare un giorno senza spendere!

Tutto ciò che acquistiamo ha un impatto sull’ambiente. Il Buy Nothing Day vuole fare riflettere sulle conseguenze ambientali ed etiche del consumismo. Il 20% della popolazione mondiale consuma oltre l’80% delle risorse naturali della terra, provocando un preoccupante danno ambientale, e una iniqua distribuzione della ricchezza.

Come consumatori abbiamo bisogno di mettere in discussione i prodotti che acquistiamo e sfidare le aziende che li producono. Quali sono i rischi reali per l’ambiente e per paesi in via di sviluppo? Sappiamo tutti che il riciclaggio è OK, ma è sempre meglio consumare meno, perciò il Buy Nothing Day è un ottimo modo per iniziare.

Aggregati ad uno dei Meetup nel mondo. Clikka qui.

Add to FacebookAdd to DiggAdd to Del.icio.usAdd to StumbleuponAdd to RedditAdd to BlinklistAdd to TwitterAdd to TechnoratiAdd to Yahoo BuzzAdd to Newsvine

Like This!

“Il 22 ottobre 2008, i 15 paesi dell’euro si sono riuniti a Parigi. Sui gradini dell’Eliseo, Merkel e Sarkozy hanno detto: “Abbiamo liberato 1.500 miliardi d’euro per il credito, e portato il tetto d’autofinanziamento dal 3 al 5%”. Lo stesso anno, gli stessi paesi europei hanno ridotto le loro sovvenzioni al programma alimentare mondiale (che vive solo grazie a tali sovvenzioni) del 40%. Da sei miliardi di dollari a meno di quattro miliardi. Questo ha significato sopprimere, in Bangladesh, le mense scolastiche. Un milione di bambini sono sottoalimentati gravemente in maniera permanente. Questi bambini muoiono quindi proprio a causa dei gangster della Borsa. Sono morti vere, e oggi come oggi, gli speculatori dovrebbero essere giudicati dal tribunale di Norimberga.”

Foto di http://www.flickr.com/photos/dawe/

“Ogni 5 secondi un bambino muore di fame. 47.000 persone muoiono di fame tutti i giorni. Un miliardo di persone (cioè un uomo su sei) sono gravemente e permanentemente sottoalimentate; mentre l’agricoltura mondiale al livello di sviluppo attuale potrebbe nutrire, senza problemi, dodici miliardi di esseri umani fornendo loro 2700 Kcal al giorno! Quindi, all’inizio di questo secolo, non esiste in realtà alcuna fatalità. Un bambino che muore di fame, al momento in cui stiamo parlando, è stato assassinato. E’ catastrofrofico. L’ordine mondiale del capitalismo finanziario globalizzato è assassino – epidemie, morti per inquinamento delle acque, ecc… – ed allo stesso tempo assurdo: uccide senza necessità. E’ l’ordine delle oligarchie e del capitale finanziario mondializzato. Sul piano della lotta alla fame, la sconfitta è completa.”

Foto di http://www.flickr.com/photos/kioko/


“Dal giugno 2002, esiste un accordo di libero scambio fra Israele e i 27 paesi dell’Unione Europea che assorbe il 62% delle esportazioni israeliane. In tale accordo, l’articolo 2 (è lo stesso in tutti i trattati di libero scambio) dice: il rispetto dei diritti dell’uomo da parte delle parti contraenti è la condizione per la validità dell’accordo. Ma le violenze fatte ai palestinesi – furto della terra, tortura permanente, eliminazioni extragiudiziarie, assassini, organizzazione della sotto-alimentazione come punizione collettiva – tutto ciò, sono delle violazioni permanente dei diritti dell’uomo più elementari. Se la Commissione Europea sospendesse per 15 giorni l’accordo di libero scambio, i generali israeliani tornerebbero immediatamente alla Ragione. Ora, l’Europa dei 27, sono delle democrazie, sta a noi di giocare, le nostre opinioni pubbliche.”

Foto di http://www.flickr.com/photos/zoriah/

“Prendiamo l’esempio della Svizzera. Il contribuente svizzero ha pagato 61 miliardi di dollari per il salvataggio della più grande delle banche, l’UBS. L’anno scorso, nel 2009, i dirigenti dell’UBS, sempre vicina al fallimento, si sono spartiti fra loro bonus per quattro miliardi di franchi svizzeri! Il saccheggio è totale e l’impotenza dei governi che si comportano come mercenari lo è ugualmente. In ogni caso, in Svizzera, in Francia, in Germania paesi dai quali ho qualche informazione. E’ uno scandalo permanente.
La maschera neoliberista è ormai caduta, come anche la sua pretesa legittimità. Ma il cinismo e l’arroganza dei banchieri trionfano completamente.”

Foto di http://www.flickr.com/photos/corum_l/

I 4 paragrafi sono estratti dall’intervista a jean Ziegler apparsa oggi su CDC (link)


Viene presentato a Venezia il nuovo film di Micheal Moore, un atto d’accusa al capitalismo, alle banche e ai responsabili della crisi economica in corso. L’uscita del film é prevista per il 2 ottobre. Questo qui sopra il trailer.

Pagina Ufficiale

LA REALTÁ É SEMPRE DIVERSA DA COME CI APPARE

RISOLVERE LA CRISI…

Pubblicato: 23 maggio 2009 da Willoworld in FINANZA, FUMETTI
Tag:,

LA CRISI

Bookmark and Share

telecamera-palloncino

Paranoie da Grande Fratello? Di questi tempi non sono certo tutte immotivate… Il nuovo ordine mondiale ti vuole insicuro, impaurito, così può metterti le videocamere anche su per il buco del culo! Polizia agli angoli di ogni marciapiede, intercettazioni telefoniche ed informatiche, controlli, controlli e ancora controlli. Ti sentirai sicuro solo a casa tua o nel centro commerciale vicino.

In tempi come questi un po’ di fantasia può risolvere, oltre a far sorridere. Cerchiamo di usare l’ingegno, con spirito, con positività, con un sorriso stampato in faccia. Ecco quello ci vuole: positività! È l’unico rimedio alle intemperie di questa brutta epoca.

Ho sentito un amico un paio di giorni fa, un tipo in gamba. Sapete cosa mi ha detto? “La crisi? Questo è solo l’inizio… Tutto quello che possiamo fare è cercare di essere migliori. Alla fine la resa dei conti arriva sempre…”

Grazie J.

RITIRATE I VOSTRI SOLDI!!!

Pubblicato: 9 ottobre 2008 da Willoworld in FINANZA
Tag:, ,

Gli eventi delle ultime due settimane hanno rivelato chiaramente che il sistema finanziario, monetario e bancario globale imposto al mondo dalle strutture di potere che promuovono la “globalizzazione” è essenzialmente imperfetto, insostenibile e immorale nei suoi effetti sulla gran parte del genere umano. Dopo aver permesso a una piccola combriccola di loschi individui di accumulare in modo illegittimo enormi quantità di ricchezze e di potere sui mercati, sulle grandi società per azioni, sull’industria, sui mass media, sulle forze armate e su intere nazioni, come le torri del World Trade Center l’11 settembre, l’intero Sistema è ora in caduta libera e sta crollando su se stesso in un’enorme implosione…

LEGGI IL RESTO DELL’ARTICOLO

CRACK BANCARIO – SIAMO ALLA FRUTTA

Pubblicato: 27 settembre 2008 da Willoworld in FINANZA
Tag:, ,

SI SALVI CHI PUÓ!!!