Archivio per la categoria ‘SALUTE’

COME FARE PER ALLUNGARE IL PENE?

Pubblicato: 15 agosto 2011 da Willoworld in HUMUR, SALUTE
Tag:, , , , , ,

Leggi anche: La Sindrome del Cacchio Piccolo

Add to FacebookAdd to DiggAdd to Del.icio.usAdd to StumbleuponAdd to RedditAdd to BlinklistAdd to TwitterAdd to TechnoratiAdd to Yahoo BuzzAdd to Newsvine

Annunci
Il 12-13 giugno non prendete appuntamenti e andate a votare per i referendum.
In questo video faccio una breve dissertazione sulle amministrative appena concluse e sul perché sono parzialmente contento e poi il referendum… di vitale importanza per il nostro futuro!
Saluti

Salve,

oggi voglio parlare del referendum… come molti di voi sapranno il 12-13 giugno si terranno i referendum sul nucleare, sull’acqua privatizzata e sul legittimo impedimento. Bene… anzi male, perché il nostro governo sta cercando in tutti i modi di boicottarli… e vi domanderete, perché? I motivi principali sono 2:

1) Non voler perdere consensi alla tornata amministrativa di fine maggio in quanto sanno benissimo che insistere sul nucleare in Italia in un momento così drammatico (vedi Giappone) potrebbe far storcere il naso a molti… e questo dimostra che il potere dei nostri governanti, o almeno di buona parte di loro, è rivolto esclusivamente al mantenimento delle poltrone e non al reale pericolo che queste scelte potrebbero portare per la cittadinanza tutta! A fare fede è l’ indiscrezione colta sulla Prestigiacomo che diceva: “È finita, non possiamo mica rischiare le elezioni per il nucleare. Non facciamo cazzate. Bisogna uscirne, ma in maniera soft. Ora non dobbiamo fare nulla, si decide tra un mese“. E lei insieme a Romani era quella che mordeva chiunque dicesse no al nucleare, anche subito dopo le drammatiche notizie dal Giappone!!! Quindi meditate su questi individui… (altro…)

Voi non ci crederete, ma il vero male dell’umanità è una malattia tremenda e contagiosissima di cui nessuno mai parla, perché a parlarne non può che peggiorare. Colpisce circa il 99, 97% degli uomini e secondo alcune recenti statistiche anche un buon 38% delle donne. È la Sindrome del Cacchio Piccolo (da adesso SCP).

Si manifesta in età puberale, dopo un lungo periodo di incubazione in cui la mente del soggetto non avverte praticamente alcun sintomo. Quando arriva il giorno del rimescolamento ormonale, dei vestitini corti della compagna di classe, dei giornalini degli amici e degli incidenti notturni tra le lenzuola del letto, il soggetto è costretto a fare i conti con le dimensioni del proprio ammennicolo. È un affare di testa, niente più. La sindrome infatti non colpisce esclusivamente i meno dotati, ma indifferentemente quasi tutti i maschi. (altro…)

CANCRO: LE CURE PROIBITE

Pubblicato: 7 gennaio 2010 da Willoworld in CINEMA, SALUTE, SCIENZA
Tag:, , ,

Per quanto riguarda l’informazione in rete siamo entrati in una fase in cui diamo per scontata l’inattendibilità di qualsiasi notizia “non ufficiale”, guardiamo sempre più spesso alle firme degli articoli e non al contenuto, tendiamo a fare di tutta l’erba un fascio e ci ritroviamo sempre più spesso a gettare la spugna e ad ammettere che la verità è irraggiungibile. Questo almeno succede a quella parte di utenti che non pende totalmente dalle bocche dei Guru della controinformazione.

Questo è esattamente quello che alcuni personaggi vogliono. Chi sono questi personaggi? Ancora con questi complottismi, qualcuno dirà… Si accusano infatti i giornalisti improvvisati della rete di voler vedere l’uomo nero (il man in black) da tutte le parti. Cospirazioni, governi ombra e lucertoloni alieni, un melting pot da brividi… Eppure esistono esempi lampanti di persone capaci di tutto che rivestano importantissime posizioni, basta pensare all’apparentemente innocuo Emilio Fede, che quotidianamente lava il cervello ad oltre un milione di italiani.

Come non credere che esistano persone con delle visioni distorte di come la vita debba essere vissuta, non in armonia con gli altri e con il pianeta ma come una corsa sfrenata verso il successo e l’autoglorificazione. Ed è più che naturale che in un sistema come il nostro siano proprio queste persone a rivestire le posizioni più prestigiose.

Chiudo qui questa premessa e vi lascio all’ennesimo lavoro di ricerca di Massimo Mazzucco, un interessantissimo documentaro sulle cure alternative al cancro. Provate a guardarlo evitando di cadere nei soliti pregiudizi.

Vedi gli altri documentari consigliati dai Silenti

UN MEDICO

Pubblicato: 21 novembre 2009 da nekradamus in PERSONAGGI, RIFLESSIONI, SALUTE, SCIENZA
Tag:, , , ,


C’era una volta un medico che voleva salvare le vite di milioni di persone. Per anni cercò di creare in laboratorio il filtro medicamentoso per ogni acciacco, la cura miracolosa contro ogni malattia. Dopo moltissimi esperimenti riuscì a realizzare lo straordinario elisir. Ma nel frattempo gli uomini erano diventati saggi, vivevano in armonia con la natura e non si ammalavano mai. Il medico s’infuriò e, ritiratosi nuovamente nel suo laboratorio, incominciò a produrre virus e batteri e a spargerli per il mondo.
L’anno dopo, grazie al suo elisir, non solo divenne l’uomo più potente del regno, ma anche il più amato.

In Inventori di malattie, si racconta come lindustria farmaceutica finanziarizzata sia oggi in qualche modo costretta ad ingigantire, spesso con attente strategie di marketing della paura, nuove malattie pur di assicurare un rendimento crescente delle proprie azioni. I danni a carico della collettivita mondiale e della sua salute sono incredibilmente evidenti. In America piu di 5 milioni di bambini vengono trattati con psicofarmaci, semplicemente perche troppo vivaci.

Chi é ancora indeciso sul vaccino per la nuova influenza, a questi link 1 e 2 vi sono molti articoli utili. Altri documentari proposti dai Silenti li trovate a questo link.

Questa la seconda parte del documentario. Per le altre parti segui i link su youtube.

IL VACCINO CONTRO L’AMORE

Pubblicato: 5 novembre 2009 da nekradamus in PENSIERO, PERSONAGGI, RIFLESSIONI, SALUTE
Tag:, , ,


Fischia il vento e ticchetta la pioggia, sulla nuda e fredda pietra della torre dalla quale dispiego la mia seconda vista su di voi, piccoli uomini di un mondo alla deriva. L’inverno avanza inarrestabile come la vostra fine. La mia non è una profezia ma l’inevitabile risultanza di una logica di pensiero quasi scontata. L’uomo del ventunesimo secolo è destinato a cadere…

Sono ormai quasi tre anni che mi balocco con questo mio diario, commentando sadicamente le malvagità di cui siete responsabili. I miei interventi diventano sempre più inconsueti. Il più delle volte mi sembra di parlare ai muri della mia torre, che forse addirittura riescono a capirmi meglio. D’altronde mi conoscono da svariati secoli…

Gor rimescola le spezie nel calderone. Ha in mente una pozione nuova, un vaccino… Già, proprio come quelli che vi spacciano le multinazionali farmaceutiche, in combutta con la fabbrica del consenso per mettervi paura e correre ai ripari. Un gioco subdolo per dare una spinta a questa vostra bella chimera che chiamate economia, e che vi ha messo quasi tutti in ginocchio. Dico quasi perché gli unici che se la ridono sono proprio i diretti responsabili del crollo…

…comunque, dicevo di Gor e della sua nuova pozione. È un vaccino contro la malattia più crudele degli uomini, che ogni giorno miete migliaia di vittime. Peggio del cancro e dell’Aids messe insieme. L’ebola in confronto è un banale raffreddore… Di cosa sto parlando? Ma ovvio, dell’Amore. Per amore uccidete gratis, vi sporcate le mani di sangue, ci fate anche il bagno dentro il sangue se serve. L’amore per la patria, per il vostro dio, per i figli, per la propria squadra di calcio… Si, è questo il tipo d’amore che induce a reclamare il sangue di chiunque vi si metta davanti. È questo l’amore che il mio compagno Gor desidera annientare.

Col tempo quel povero diavolo ha imparato a dosare gli ingredienti. Gli ho insegnato io tutti i segreti, e di sicuro non gli mancano fantasia ed ambizione. Purtroppo quello che ha in mente non si può fare. Io stesso ci ho provato più di una volta a creare un vaccino simile, ma non ci sono mai riuscito.

L’Amore… votate la vostra vita ad un concetto che non riuscite neanche a definire nella sua interezza. Spesso vi contraddite parlandone, e quasi sempre lo usate come pretesto per il vostro amor proprio, che è tutta un’altra faccenda…

Diamine, ho appena udito un esplosione al piano di sotto. Qualcosa dev’essere andato storto con la pozione. Speriamo che il povero Gor non c’abbia rimesso le penne…
Vi saluto adesso, mi piccoli umani. Non posso assicurarvi che tornerò presto, ma di sicuro tornerò…
Perché io sono Nekradamus, e vi osservo, non dimenticatevelo!

FONTE: http://nekradamus.blogspot.com/

SCARICA IL LIBRO: Mille piante per guarire dal Cancro senza CHEMIO

900 PAGINE
1.500 piante menzionate
1.800 riferimenti bibliografici scientifici riportati in nome della EVIDENCE BASED MEDICINE
e 60 ALLEGATI

Edizione Giugno 2009

E’ consentita la libera diffusione del presente libro da parte di chiunque, a mezzo stampa e/o su supporto elettronico (CD-ROM o INTERNET), purchè non a scopo di lucro o di profitto.

Giuseppe Nacci, nasce nel 1964. Laureatosi in Medicina e Chirurgia con la tesi: L’Immuno-scintigrafia nella diagnosi tumorale, vince una Borsa di studio e frequenta il Servizio di medicina nucleare dell’Istituto Scientifico dell’ospedale San Raffaele di Milano, collaborando alla ricerca e alla preparazione in laboratorio di liposomi Stealth radioattivi per la diagnosi e la terapia oncologica, conseguendo in seguito la specializzazione in Medicina nucleare presso la Cattedra di Medicina nucleare del Prof. Gian Luigi Tarolo con la tesi La scintigrafia con radiofarmaci ad emissione di positroni e ad emissione di fotoni singoli: loro rapporto dosimetrico con la radiologia trasmissiva a raggi X in alcune indagini diagnostiche.

La sua attività presso il San Raffele intervallata da funzioni di ricerca presso il Dipartimento di Medicina nucleare dell’Istituto Europeo di Oncologia gli fornisce una particolare specializzazione inerente la Radio-Immuno-Terapia (R.I.T.) con anticorpi monoclonali nell’ambito di una nuova tecnica di pre-targeting adottata in collaborazione con altri Istituti europei e americani fra cui la University of California, tanto da raggiungere risultati altamente positivi.

Nel maggio 2000, Giuseppe Nacci pubblica, con il sostegno editoriale della Fondazione Callerio Onlus-Istituto di Ricerche Biologiche, il risultato di una sua sorprendente scoperta. Si tratta del libro, fuori commercio, La Terapia dei tumori con Gadolinio 159 in Risonanza Magnetica Nucleare, edizioni Italo Svevo, fissando, con apposito brevetto, l’impiego dell’importante radio-isotopo.

Nell’agosto del 2002 la rivista scientifica Minerva Medica (vol. 93, n.4, pp. 227-276) ospita un suo “review sugli Effetti biologici di un’esplosione nucleare”, che introduce un  nuovo sistema in scala colorimetrica, di valutazione semplice e immediata, dei danni provocati dal Fall out sulla popolazione civile, fornendo indicazioni sulle linee di condotta raccomandate per un Progetto di Protezione Civile a lungo termine.

Attualmente il dott. Giuseppe Nacci svolge la sua attività presso il Servizio Sanitario Regionale del Corpo della Guardia di Finanza, funzione che ha assunto in qualità di Dirigente, sin dall’ottobre del 1998.

FONTE: http://www.procaduceo.org

Grazie a Matteo C. per la segnalazione e la fornitura del testo.


STORIA DI RENÉ CASSIE

Pubblicato: 23 marzo 2009 da Willoworld in SALUTE, SCIENZA
Tag:, , ,

L’ennesimo documentario da “brividi” di luogocomune.net.

Fonte: Luogocomune.net

nonucleareNel 1987 in Italia ci fu un referendum che sancì la volontà degli italiani i quali votarono NO AL NUCLEARE!
A quanto pare il governo Berlusconi sembra ignorare il referendum in quanto ha annunciato, tramite il ministro Frattini, che a breve inizieranno i lavori per costruire centrali.

I dubbi che portano a sconsigliare questo tipo di energia sono molti: partiamo dai tempi dove il governo ha indicato la fine realizzazione degli impianto nel 2020. Ora sappiamo che le opere in Italia non sono mai stata cosa semplice e soprattutto hanno sempre avuto tempi biblici… Ma prendiamo per buono questo dato che rimane cmq considerevole.
Passiamo ai costi, che sono realmente ingenti. Si parla di miliardi di €, il costo dell’EPR da 1600 MWe (il reattore europeo di III Generazione fornito dalla franco-tedesca Areva) è di 3 miliardi di euro, e non so chi li metterà.
Noi cittadini con le tasse? Mi domando con quante finanziarie… Oppure i privati? Ma le S.P.A e/o le Banche non versano soldi se poi non hanno un ritorno in un breve-medio termine di tempo e a sentire gli esperti i rientri non saranno inferiori ai 40/5o anni quindi domando: qualcuno avrà voglia di fare questo rischioso investimento?


Il terzo punto riguarda la tecnologia. Noi oggi costruiremmo centrali di terza generazione che al momento dell’inaugurazione saranno già vecchie. Ne vale la pena?

Quarto punto sono i costi. Si pensa che il nucleare regolarizzi i costi dell’energia e a quanto pare, secondo il professor Rubbia, questo non è vero.

Le altre domande che vengono alla mente sono semplici: quante ne faremo di queste centrali? Perché pare che le 4 auspicate dal governo non riuscirebbero a coprire granché del fabbisogno italiano e poi chiedo: dove verranno costruite? In Italia facciamo “guerre” per molto meno, vedi inceneritori o ripetitori, e quindi sono curioso di sapere quali saranno i siti dove iniziare queste ingenti opere.
E le scorie come le smaltiremo?
Eppure La storia di Latina dovrebbe aver insegnato qualcosa.

Un altro alto rischio è la non coesione politica. Mettiamo il caso che tutte le domande sopra abbiano sane risposte (ne dubito)… Ma se fra 5 anni salisse al governo la sinistra continuerebbe su questa linea o fermerebbe tutto? In quel caso i soldi spesi che fine faranno?

Non voglio sembrare in malafede ma penso che questa storia del nucleare arricchirà poche persone (guardate il video, parla anche dei tassi di malattie) e fatto e non fatto a questi signori cambierà poco, tanto loro ci avranno ugualmente guadagnato.
Ma non esistono altre fonti di energia oltre al nucleare?

Saluti

inc09x23x_20090209

Perchè l’Afasia di broca non colpisce anche i nostri politici?

Vergogna…Neanche in momenti come questi state zitti…

Per il diritto alla vita

Pubblicato: 14 gennaio 2009 da 3my78 in MEDIA, PENSIERO, POLITICA, RIFLESSIONI, SALUTE, SCIENZA

Premetto che in questo campo sono molto ignorante. Quindi preferisco riportare questo video articolo senza entrare nel merito della questione, in quanto non ho gli strumenti per un pensiero da specialista.

Quello che posso dare è un parere da ignorante e se le cose stanno come dice Di Pietro la sua idea è condivisibile.
Mi rifaccio al suo appello; cioè sapere cosa ne pensa la gente quindi vi giro questa domanda e vi chiedo: cosa ne pensate?

Saluti

P.S.- QUI il testo per chi non può visualizzare il video-articolo.

IL PROFILATTICO SU MISURA

Pubblicato: 14 dicembre 2008 da Willoworld in HUMUR, SALUTE
Tag:, ,

durextingle12

La durex ha finalmente accontentato i milioni di consumatori che si erano anonimamente mossi a difesa dei diritti della propria misura. Dopo essersi sentiti umiliati per anni dalle dimensioni esagerate del noto profilattico, hanno unanimemente firmato una petizione in cui si chiedeva un prodotto che finalmente riuscisse a soddisfare le loro esigenze.
Il risultato è questo: Durex Short. Il preservativo è l’ideale per chi non raggiunge i 13 centimetri e non vuole annegare nei comuni involucri che a volte ricordano i sacchetti per fare la spesa.
“Un prodotto necessario!” afferma il rappresentante della AMD (Associazione Membri Dignitosi) in testa nella crociata contro la multinazionale del contraccettivo.
Oltre a assicurare un’esperienza molto più sensibile per i consumatori “small”, i quali lamentavano una mancanza di qualità ovviamente dovuta alla grandezza del modello originale, i condoms Durex Short sono anche notevolmente più economici, dato il minor impiego di lattice nella loro manifattura.
Si raccomanda solo di non sbagliarsi nell’acquisto. La ditta avverte che nel caso in cui il consumatore “normal” dovesse utilizzare questo prodotto inavvertitamente, potrebbe andare incontro a spiacevoli conseguenze.

Willoworld, 21 Settembre 2007