Posts contrassegnato dai tag ‘ammazzablog’

RESET: D'Alia

RESET: D'Alia

La regolamentazione del cyberspazio,
QUALSIASI REGOLAMENTAZIONE DELLA RETE,
e’ soltanto una scusa per smussarne le potenzialità
e ridurla ad una TV interattiva…

La rete non esiste:
siamo NOI la rete,
ed i social network rispecchiano la realtà.

Cancellare il Male da lì,
non servirà a cancellarlo nella realtà.

Grazie a tutti per il vostro impegno!

D’Alia, alla prossima! 🙂

censura-thumbL’Italia sta fallendo. Le famiglie arrivano alla terza settimana del mese prima. Due milioni di nuovi disoccupati entro un anno. E le nostre Marie Antoniette, prima Levi (PDmenoelle), ora Cassinelli (PDL) non hanno niente di meglio da fare che lavorare notte e giorno, PAGATI DA NOI, per mettere il bavaglio alla Rete.
Appena Levi ha “dichiarato” di aver ritirato la sua proposta ammazzablogger, ecco che s’avanza Cassinelli con una nuova legge fottiblogger. La differenza è sostanziale. Se Levi ammazzava i blogger, Cassinelli prima li fotte dicendo che li salva e poi li ammazza come spiega l’articolo di Punto Informatico.
Io veramente non capisco più questi politici. A quale punto di esasperazione popolare vogliono arrivare. Riusciranno a trasformare gli italiani in conigli mannari. Le aziende chiudono, i risparmi di una vita sono bruciati, tre assassinati sul lavoro al giorno. Mentre ciò avviene, questi irresponsabili discutono dell’ammazzablogger, di Villari e della sorveglianza RAI. Bisogna chiuderla la RAI insieme a Mediaset. Sono lezzo, CO2 mischiato a menzogne e a interessi privati.
Questa politica è tenuta in piedi dai media. Senza chiude in un giorno. Per questo si preoccupa della Rete e tiene sotto controllo la televisione. Cassinelli, non rompere i co….ni. La Rete non ha bisogno delle tue leggi. Non ha bisogno di nessuna nuova legge. E’ in buona salute e sputtana ogni giorno, ogni ora, ogni minuto, ogni secondo le porcate del tuo partito, di Forza Italia. Non ci rappresenti, nessuno ti ha eletto.
Invito i blogger a lasciare un commento alla proposta di legge di Cassinelli nel suo blog: robertocassinelli.blogspot.com o (se i vostri commenti non vengono pubblicati) una mail a: cassinelli_r@camera.it
No all’ammazzablogger. Il mandante ha cambiato nome. Da Levi a Cassinelli, ma si legge sempre Veltrusconi.
Loro non molleranno mai, noi neppure.

Articolo preso da: www.beppegrillo.it