Posts contrassegnato dai tag ‘CINEMA’

All’indomani della deludente visione dell’acclamato The Book of Eli, film con Denzel Washington ambientato in un futuro post atomico che ricorda fin troppo Mad Max, non posso fare a meno di condividere un paio di considerazioni sul messaggio della pellicola. Il protagonista Eli viaggia verso ovest attraverso una terra desolata e violenta, portando con se quella che è, con tutta probabilità, l’ultima copia della bibbia sopravvissuta ai roghi. Carnegie, il cattivo di turno interpretato da Gary Oldman, si parerà sulla sua strada. Vuole a tutti costi il libro perché è consapevole con con le parole in esso contenute potrà regnare indomito sul nuovo mondo, manipolando a suo piacere gli uomini.
(altro…)

IRON MAN 2

Pubblicato: 8 marzo 2010 da Willoworld in CINEMA
Tag:, , ,

L’ennesima festa della pacchianità USA. Ma quando la finiranno, dico io…. 😉

Se invece volete vedervi un bel film, sempre americano, guardatevi l’ultimo dei fratelli Coen, A Serious Man. Ritratto semi-ironico di una community ebraica alla fine degli anni 60′, corredato da una serie di messaggi profondi su dio e la vita.

Premessa: credo che esistano due tipologie distinte di “opere”, quelle nate per amore, con l’unico fine di esistere, e quelle “prodotte” per essere vendute. Questa non è una critica a un’opera d’amore ma ad un prodotto del mercato cinematografico. Non mi piacciono le critiche, ma valutare un prodotto è un gesto dovuto. Riflettere su un evento o un costume dei nostri tempi, invece, è assolutamente necessario.

Ieri sera ho visto Avatar, un film-prodotto che mi è parso completamente inutile. Storia banale, recitazioni facili, messaggi fuorvianti e tantissimi effetti speciali, che dopo venti minuti non fanno neanche più tanto effetto. Se un film dovrebbe raccontarci una storia attraverso immagini e suoni, farci sognare, riflettere e toccarci da qualche parte dentro, credo proprio che questo polpettone in 3D di James Cameron non riesca in nessuno di questi intenti.

Una storia già vista, preparata in mille salse, falsamente impregnata di buonismo, così piena di cliché da provare un po’ di vergogna per gli sceneggiatori. Avatar è sostanzialmente un film di guerra futuristico, un videogioco fantascientifico, una fiera per presentare gli ultimi ritrovati della tecnica di animazione. Nessun personaggio è in grado di bucare lo schermo, di farci sentire una minima emozione.

La relazione tra l’avatar umano e la nativa non convince minimamente, il colonnello è un cattivo privo di sfumature, il ruolo della dottoressa è praticamente inutile, il protagonista è il classico eroe americano, apparentemente ignorante ma col cuore grande, così insipido che anche un menomato mentale ci si potrebbe immedesimare fin dalla prima scena.

Il messaggio del film è, come dicevo, fuorviante. La storia, che ha la pretesa di essere un’accusa alle barbarie dell’uomo bianco sulle popolazioni indigene perpetrate attraverso secoli di storia, è invece una celebrazione della rivalsa del bene sul male… insomma, la solita novella della zia. È irrealistica perché, come sappiamo, non è mai accaduto che le popolazioni indigene scacciassero via l’uomo bianco dalle proprie terre. Il fatto poi che sia un umano ad essere il prescelto per guidare tutte le popolazioni dei nativi contro i colonizzatori è un messaggio molto arrogante, come dire “si è vero, siamo dei bastardi noi bianchi-occidentali-americani, però se vogliamo sappiamo essere i migliori!”

La cosa più interessante di questo evento cinematografico è il successo che sta avendo, l’ennesima conferma di quanto in basso sia caduta la coscienza dell’uomo medio occidentale e le sue aspirazioni. L’ennesima conferma del reale valore dei titoli di prestigio che vengono assegnati a questo tipo di prodotti, oscar e golden globe vari. Un po’ come i nobel, che si danno non per merito ma per figura. Cala il sipario, si torna a casa al solito tram tram, lieti di aver spento il cervello per 150 minuti! Il problema è che il cervello non si è mai acceso…

Viene presentato a Venezia il nuovo film di Micheal Moore, un atto d’accusa al capitalismo, alle banche e ai responsabili della crisi economica in corso. L’uscita del film é prevista per il 2 ottobre. Questo qui sopra il trailer.

Pagina Ufficiale

Terminator Salvation

Pubblicato: 27 giugno 2009 da Willoworld in CINEMA
Tag:, , , , , ,

terminator-salvation

Continuano inesorabilmente i seguiti di pellicole culto degli anni ottanta. Volete proprio che vi parli della trama? Beh, se vi interessa davvero un’idea potete farvela nel trailer. Il film non è male, la sceneggiatura è interessante, gli attori se la cavano, in definitiva è un buon prodotto, ma cosa manca a questo film? L’innovazione;  ci sono delle pellicole e delle storie che non hanno più nulla da raccontare, questo film è una di queste, seppur apprezzabile per gli sforzi non aggiunge nulla di nuovo alla saga degli uomini contro le macchine. Niente che possa stimolare la fantasia degli spettatori, gli effetti speciali sono sublimi come pure alcune atmosfere in puro stile Terminator ma nulla di più. Resta da porsi la domanda se sia stato davvero il caso di fare questo film e spendere oltre 200 milioni di dollari per realizzarlo. In fin dei conti negli anni ottanta concetti come guerra contro le macchine e sopravvivenza del genere umano erano decisamente nuovi, interessanti. Ora come ora sanno di gia visto, opere ben superiori come la saga di Matrix e l’animazione giapponese hanno sviscerato concetti più profondi e analizzato ampiamente queste atmosfere . In definitiva questo film sarebbe stato un film eccezionale, se fosse uscito 12 anni fa. Ora come ora il palato degli spettatori è più esigente. Non convince i fan della serie e stupisce poco le nuove generazioni, quindi non ha contenuti cosi profondi da accontentare i palati più fini, ma non e abbastanza blockbuster da rendere felici orde di teeager brufolosi in definitiva non accontenta nessuno. Peccato per Bale che ce la mette tutta per fare il protagonista del film, ma la scena gli viene rubata dal co-protagonista terminator/umano. La visione è comunque consigliata, ma non merita i 7 euro di un biglietto, magari prendetelo in affitto, anche se vale la visione solo per la scena amarcord dove fa la sua comparsa il T800 con il faccione di Sfwarzy.

Voto 6/10

Recensione a cura di Hermes

Bookmark and Share

Moonacre: I segreti dell’ultima luna

Pubblicato: 27 giugno 2009 da Willoworld in CINEMA, FANTASY
Tag:, , ,

moonacre_movie_sm

(The Secret of Moonacre)

Maria Merryweather è la classica orfanella sfortunata che eredità un libro magico e va a vivere nella solita magione incantata, potrei stare qui a narrarvi il resto della trama ma come ogni favola sarebbe un peccato riassumerla in poche righe. Penserete al solito minestrone riscaldato, il solito libro riproposto su pellicola, buono per i piccoli e una barba atroce per i grandi? Invece no, questo film potrebbe stupirvi, realizzato con un budget davvero modesto e con attori conosciuti ma non delle superstar, finalmente riporta film fantasy ad una dignità perduta; i contenuti profondi sono i veri protagonisti della pellicola, niente di complesso, non aspettatevi una sceneggiatura da oscar ma i semplici concetti di una favola moderna che fanno riflettere attraverso uno stile narrativo lineare e piacevole . Ben vengano film del genere, dove gli effetti speciali non mortificano la storia e dove i tempi narrativi non sono cadenzati da esigenze di marketing. Un sana favola per tutti, ma attenti, non lo troverete per molto nelle sale, non è un blockbuster. Un film consigliabile a tutti e che vale il prezzo del biglietto, vi lascerà piacevolmente stupiti.

Voto 7/10

Recensione a cura di Hermes

Bookmark and Share

Eccomi in ritorno dalle Ferie, lo so ho postato poco anzi niente, ma ecco un rientro con il Botto, un Post pronto a eguagliare il successo dello scarica Mp3 online direttamente da Youtube che a aquanto sembra tanto amate.
Anche questa volta dobbiamo ringraziare il buon Loverock

http://www.absurdityisnothing.com

Che ci presenta Un Forum che manda direttamente in pensione Il buon Amato Emule, ecco a voi tutto Comodamente in Streaming, il che vi permette di rilassare l’ HD!!!

AnimeDb

Le serie del momento, gli anime piu’ guardati presenti e passati!!!, Condivido Ergo Sum tutto per noi in Streaming, Iscrivetevi e provate!! Un governo dovrebbe Temere il suo Popolo, corri corii sul filo del Rasoio!

Pirateria

Pubblicato: 29 febbraio 2008 da cainos in CINEMA, VARIE
Tag:, ,

Visto che e’ un tema che piace tanto al nostro admin willowskowitch!!! ecco un filmato esplicativo su una nota pubblicita’ antipirateria che da anni ci perseguita su ogni DVD che acquistiamo!

detto questo mi trovo perfettamente concorde con il messaggio, Moggi a parte che puo’ essere tranquilllamente sostituito da qualche famoso politico!!

Il mio essere d’ accordo e’ nel semplice fatto che se ho acquistato regolarmente un DVD perche’ devo sorbirmi la pubblicita??? Non e’ eticamente giusto, tra l’ altro pubblicita’ che non posso skippare e che mi fa perdere tempo, il mio tempo!!

La pubblicita’ dovrebbe essere inserita in altri contesti non sull’ acquisto dell’ oggetto!

Dall’ altra parte riallacciandomi al commento per Sweeney Todd da parte del willy appunto, non sono d’ accordo sulla presa di posizione a priori scaricando ogni cosa da Internet, tanto meno trovando fra i vari motivi la motivazione della pubblicita. Pubblicita’ a parte scaricare indistintamente qualsiasi cosa da Internet non e’ il giusto modo di comportarsi nei propri interessi.

Mi spiego meglio Supponiamo che il Willy sia una persona potente con una grossa influenza sulle masse e portasse avanti questo movimento, Artisti come Burton che gia in prima persona combattono contro la commercializzazione Pura del prodotto Cinematografico cadrebbero ingiustamente.

L’ economia avrebbe un buco colossale e cadrebbe dato che non importa il tipo di prodotto che ne esce cmq verrebbe comprato solo in minima parte per permettere di essere uploadato in rete.

Io sono consapevole che cercano di rivenderci di tutto in pacchettini belli confezionati per invogliarci all’ acquisto, con pubblicizazioni da collossal per Iron Man e i Fantastici 4 che altro non sono che la fiera dell’ effetto speciale e videografica.

Ma e’ anche vero che ci sono registi (prendo in questione solo l’ aspetto del cinema dato che di questo si e’ parlato all’ inizio, ma lo si puo’ espandere a qualsiasi altro ambiente) che cercano di tirare fuori film di reale spessore, contro corrente andando in contro a costi elevatissimi rispetto a i loro concorrenti in digitale, e facendo volta volta compromessi e cazzotti con i produttori perche’ tirano fuori un film definito di nicchia piuttosto che di massa!!

Tempo a dietro parlai di come mi rifiutassi di acquistare un cd musicale almeno che non mi offrisse per la cifra in commercio dei bonus vari oltre che le canzoni in se per se.Il discorso era semplice, per quanto si lamentino i vari produttori un cd arriva a costare in media 20 euro completamente in linea con i costi di un Dvd di una certa importanza o in molti casi versione speciale 2 dischi.

I costi di produzione di un film in confronto a quelli di un DVD non hanno paragoni, percio’ lo stesso paragone fra i due formati non e’ accettabile.

quando faranno i cd a 8 euro allora ne riparleremo, fino ad allora al massimo se voglio rendere grazie all’ artista mi faccio un giro su I tunes e mi scarico solo il singolo a 50 centesimi 1 euro.

Dall’ altra parte se vedo un film che mi piace ne acquisto tranquillamente il dvd proprio per premiare il lavoro dell’ artista!! E quando parlo di Burton Artista e’ appropriato, nel mistero di Sleepy Hollow l’ intera foresta non e’ ne reale ne formato digitale e’ stata interamente costruita albero per albero con le forme e i colori che si adattavano all’ atmosfera che aveva in mente e dunque voleva riscreare Burton, immaginiamo quanto lavoro spese e fatica, e anche quanto lavoro ha dato a tanti giovani artisti scenografi!!

Sleepey Hollow non e’ propriamente un film di massa, il suo punto a favore e’ stata la presenza di un Jhonny Depp, ma ricordiamoci che se Depp e’ quello che e’ oggi molto del merito va proprio a Burton in pratica Depp stesso e’ stata una sua creazione partendo da Edward mani di Forbice e costruendolo piano piano negli anni.

Quando uscira Sweeney Todd acquistero’ l’ edizione piu’ bella e completa con tutta probabilita’ (tra l’ altro questa distinzione vi e’ solo in Italia, dato che la versione che da noi e’ normale e’ in pratica una versione economica non presente ne gli altri paesi, che hanno per normale la nostra speciale e quando esce una speciale e’ da vero speciale!!!)

Quando Uscira’ il cofanetto con Grid House + Planet Terror (adesso vengono venduti singolarmente) faro’ la stessa cosa, perche’ sono dell’ idea che certi atteggiamenti vadano premiati.

per gli altri mi scarico allegramente il film gratis!!

Il mio consiglio dunque rimane questo se un film un cd vi ha dato delle belle emozioni, premiate l’ artista e compratelo per il resto andate in culo a gli altri scaricando forse servira’ da monito per cambiare rotta e cominciare a creare qualcosa di nuovo e di spessore invece che la solita minestra riscaldata farcita sempre di nove e piu’ potenti spezie!!!

Da Cains e’ tutto I Lie I Cheat I Steal

ps Visto che si tratta di sweeney thodd e mi e’ venuta troppo bene mi tocca rimetterla scusate!!!!

Si dice che la penna ne ferisca piu’ della spada,……………….. Io Continuo a confidare nei miei Rasoi!!