Posts contrassegnato dai tag ‘fantasia’

Vi devo confessare che il concetto di proprietà privata non mi ha mai convinto. Anche se il mio amico Demiurgus obbiettava in una recente discussione che il senso del possesso sembra sia  profondamente radicato nella natura umana, dato che i bimbi già dal secondo o terzo anno non fanno che dire “mio, mio, mio…”, credo che questo in realtà giustifichi poco. D’altra parte a due anni ci facciamo anche la cacca nei calzoni, e non è certo qualcosa di cui ci possiamo giustificare una volta che raggiungiamo l’età adulta.

Penso che la questione della proprietà privata perda significato nel momento in cui ci rendiamo conto della trascendenza della nostra esistenza. Chi ha la fortuna di assaggiare una briciola di immortalità troverà insipido il rapporto di appartenenza con qualcosa di materiale. Questo non vuol dire che in una società come la nostra non sia necessaria una regolamentazione dei beni mobili ed immobili. Eppure non posso fare a meno di vedere in maniera distaccata tutta questo rincorsa per possedere un qualcosa. Forse è solo un gioco, mi sono chiesto, e ho trovato la risposta che cercavo.

Ma non esiste solamente il gioco del possedere, c’è anche quello dell’essere, non nel senso più ampio del termine (trascendenza dell’anima e altre menate zen). Parlo dell’essere di facciata, quello cioè che appare su un certificato, una carta d’identità, un passaporto, un diploma. Chi sei? Un dottore, un avvocato, uno studente, una casalinga, uno spazzino… Definizioni che ho sempre trovato limitative e fuorvianti. Ognuno di noi è molto di più che un mestiere o uno status, e non ci sarebbe neanche bisogno di sventolare un certificato per farsi vedere, almeno che non lo si faccia per gioco. Già, si ritorna al punto di prima… Il Gioco.

Allora, se davvero vogliamo giocare, ho pensato di autonominarmi “Generale Massimo della Vaghezza”, avente il diritto di poter elargire a suo piacimento ogni sorta di certificato, patente, attestato, bolla che rientri nell’emisfero fumoso di Willoworld.net e Rivoluzione Creativa. Ecco qui alcuni esempi dei titoli che mi impegno a consegnare.

1.ATTO DI PROPRIETÀ DELLE GALASSIE. Come sapete da diverso tempo alcune società vendono le stelle anche a dei prezzi modici, tipo 25-30 dollari. Beh, allora ho pensato, visto che tanto di galassie ce ne sono miliardi, perché non vendere anche quelle, che tra l’altro sono anche più prestigiose. E poi ci sarebbero le nebulose, i pulsar, i buchi neri… molto più affascinanti delle stelle, non trovate? Io però non le vendo per soldi, me ne vedrei bene… Accetto solo commenti e pensieri di positività.

2.CERTIFICATO DI RESIDENZA ONIRICA. Tutti quanti sogniamo (anzi, non proprio tutti ma la maggior parte degli esseri umani hanno questa abitudine). Il mondo dei sogni è alla portata di tutti, basta chiudere gli occhi e abbracciare il cuscino. Ma se mentre vi fate un bel sogno, magari uno di quelli volanti che piacciono tanto a me, qualcuno vi fermasse e vi chiedesse i documenti? Nessun problema, se avrete con voi il “Certificato di residenza onirica” potrete andare tranquilli. PS: Consegno anche “permessi di soggiorno” per coloro che sognano solo di rado, che di questi tempi non sono pochi.

3.PATENTINO PER L’ADORAZIONE DEGLI DEI ESTERNI. In quest’era travagliata in cui il dibattito religioso s’insinua prepotentemente in ogni questione, qualcuno potrebbe trovarsi a disagio nel praticare le proprie pratiche liturgiche. Con questo patentino potrete tranquillamente richiamare l’attenzione di qualsiasi aberrazione del cosmo senza sentirvi in colpa o in pericolo.

4.DIPLOMA DI MENESTRELLO VIRTUALE. Il menestrello virtuale è un titolo che mi sono dato qualche anno fa quando ho iniziato a partecipare attivamente alle avventure in rete, nel ruolo di blogger e raccontastorie. Chi segue le mie medesime orme, cioè chi scrive su internet e lo fa solo per divertirsi, ha già i requisiti per diventare a tutti gli effetti “Menestrello Virtuale”.

5.ATTESTATO X (ovvero: Attestato di Appartenenza alla Diramazione X dell’Universo Quantico). Nel caso vi perdeste nella sconfinata foresta di probabilità quantistiche, questo documento potrebbe tornarvi utile.

6.CAPORAL MAGGIORE DELL’ESERCITO DEI POSITIVISTI. C’è una grande armata che cospira contro i mali del mondo. I telegiornali non ne parlano ma esiste. Sono coloro che esprimono positività anche quando la merda li sovrasta, quando fuori piove e dentro la stufa non funziona, quando la pasta è scotta e il sugo fa schifo. Se pensi di essere uno di questi catalizzatori di “energia buona”, allora fammelo sapere. Potrei nominarti Caporal Maggiore di questo fantastico esercito. Il grado poi potrebbe col tempo anche aumentare, chissà…

7.NOMINA DI SACERDOTE DELLA GRANDE VIBRAZIONE. Incarico liturgico di grande prestigio, riserbato a coloro che amano visceralmente la musica e dedicano almeno un paio d’ore al giorno al suo ascolto.

8.CERTIFICATO DI PROPRIETÀ DEI MOLTI MONDI. Desiderate un mondo vostro? Ah, come vi capisco! Niente di più facile, ve ne vendo uno al prezzo di un sorriso.

Beh, questi sono solo alcuni dei documenti di cui mi prenderò cura da oggi. Per richieste o eventuali suggerimenti commentate questo post.

Saluti affettuosi dal Generale Massimo della Vaghezza

GM Willo

900270620221

Pubblicato: 8 agosto 2009 da Willoworld in PLCCT, RIFLESSIONI
Tag:, , ,

after show

L’unico elemento a nostra disposizione che ci permette di analizzare concetti quali l’infinito e l’eternitá é la nostra immaginazione. Potremo fare l’esempio di una retta su un foglio, impossibile da rappresentare nella sua interezza ma indicabile con una semplice linea che attraversa la pagina. Perció potremo pensare che questi due concetti non appartengono alla realtá, nonostante influenzino continuamente la nostra vita reale.
Perché l’uomo moderno é cosí impegnato a delimitare i confini tra la realtá e la fantasia, sminuendo l’importanza della seconda? Dato che entrambe fanno parte della sua vita, non sarebbe meglio per lui percepirle come esperienze di pari impatto emotivo?
Siamo quello che siamo e anche quello che immaginiamo di essere.

Illustrazione di Charles Huxley

la leggenda di udrien e altre fantastiche storie p

Per augurare a tutti i visitatori dei siti del circuito Willoworld una felice estate, ho raccolto in questo e-book tutti i racconti prettamente fantasy presentati negli ultimi due anni. Una pubblicazione unicamente in formato digitale, scaricabile gratuitamente a questo link. Sbattevela nel vostro laptop da spiaggia, o se siete davverio avanti, nel vostro e-book reader. Magari ve la leggete sotto l’ombrellone!

Andate a visitare la pagina ufficiale del libro, con tanto di introduzione al progetto e indice dei racconti. La copertina (bellissima) é del solito Charles Huxley.

Tutti i siti di Willoworld.net non verranno aggiornati nelle prossime settimane causa ferie meritatissime! Nel frattempo mi auguro che i miei amici Silenti si facciano vivi.

Cogliete l’opportunitá di visitare tutti progetti in corso, le pagine (che sono tantissime) e le altre pubblicazioni delle Edizioni Willoworld.

Buona Estate!

FONTE: WILLOWORLD HOMEPAGE

Orrido Persecutore

Ottavo numero del Corriere di Willoworld, E-nzine dedicata alla scrittura creativa. Incomincia l’avventura di Demiurgus, con la prima parte del romanzo breve Il Demiurgo. Seguono i lavori di G., GM Willo, Gano, Jonathan Macini, Aeribella Lastelle e le poesie di Charles Huxley e Notorius. SCARICATELO QUI!

STAMPATE, SPILLATE E FATE GIRARE!

Per scaricare gli altri numeri entrate nella sezione “Il Corriere“.

Si preannuncia una settimana intensa, almeno dal punto di vista creativo. Due nuove pubblicazioni hanno visto la luce in questi giorni. La prima é il nuovo lavoro di Valentino Vannozzi, “La Babele di Carne e Catrame“, un viaggio semionirico fatto di immagini e parole che vi condurrá in un attualissimo futuro. L’opera, edita dalla Edizioni Willoworld, é anche visualizzabile alla pagina di Lulu.
L’altra é la prima pubblicazione cartacea legata al progetto La Giostra di Dante. Date un occhiata al personaggio di Jonathan Macini, ragazzo sognatore che, attraverso gli occhi di Giovanni Meraviglio, ha ritrovato se stesso. A breve compariranno su questa pagina alcuni estratti del libro.

Ma questo non é tutto. La Giostra di Dante ha fatto i primi giri. Un altro paio di personaggi stanno per mettere piede in queste pagine virtuali. Presto verranno pubblicati i loro lavori e le loro biografie (ovvero le schede). Il regolamento verrá aggiornato, e se le cose procedono bene, a breve dovrebbe aprirsi il forum ufficiale della Giostra di Dante, uno strumento indispensabile per far vivere questa community virtuale di poeti e scrittori.

Impegnato nel ruolo di redattore e webmaster, sará difficile postare nuove notizie sul blog dei Silenti (se non quelle inerenti alla Giostra e alle Edizioni Willoworld). Confido nei miei mitici collaboratori per portare avanti il nostro splendido delirio virtuale.

FONTE: Willoworld Creativity