Posts contrassegnato dai tag ‘il signore degli anelli’

Mentre le notizie dal set di “Lo Hobbit” si fanno incerte e preoccupanti (Guglielmo del Toro ha abbandonato il progetto) e l’attesissimo sequel (prequel) del Signore degli Anelli non fa che ritardare anno, dopo anno, arriva in rete una versione cinematografica semisconosciuta della trilogia di Tolkien, una serie per la televisione finlandese del 1993. Peter Jackson deve averla visionata perchè si notano dei richiami evidenti. Il regista neozelandese ha sempre ammesso di essersi ispirato anche al film di Bakshi, al quale dedica il cameo iniziale degli Hobbit Torcidita.

Per visionare il film segui i link su questo canale.

Leggi anche: Lo Hobbit e Lo Hobbit 2, Aspettando Lo Hobbit, Caccia a Gollum, Born of Hope

Add to FacebookAdd to DiggAdd to Del.icio.usAdd to StumbleuponAdd to RedditAdd to BlinklistAdd to TwitterAdd to TechnoratiAdd to Yahoo BuzzAdd to Newsvine

Like This!

IL LIBRO DEGLI ENT

Pubblicato: 18 Maggio 2010 da Willoworld in FANTASY, GIOCHI, LIBRI
Tag:, , , , , ,

Il Libro degli Ent è un omaggio particolare a quelle splendide creature arboree del Signore degli Anelli e un simpatico strumento per giocare il gioco di ruolo GiRSA. Redatto da Demiurgus per una campagna sulla Quarta Era, la Edizioni Willoworld lo ripropone in versione digitale scaricabile gratuitamente. Questo libro fa parte di una serie di progetti editoriali che la EW porta avanti dall’inizio della sua apertura, come il precedente Liber Invocationis. Si accettano collaborazioni e idee per nuove splendide intuizioni editoriali: info@willoworld.net.

SCARICA GRATUTAMENTE IL LIBRO IN PDF (12 pagine a colori – 8,1 MB)

Fonte: Edizioni Willoworld

Dopo la “Caccia a Gollum”, fan-film del Signore degli Anelli uscito il maggio scorso, ecco un nuovo gustosissimo prequel dell’amata saga cinematografica. Provo un rispetto enorme per questi ragazzi che nel loro tempo libero si ritrovano a fare questi lavoretti. Oltretutto il risultato, messo accanto all’imponente trilogia di Jackson, non sfigura per niente.

Mentre il progetto “Lo Hobbit” di Jackson-Del Toro pare si sia arenato (dal blog ufficiale si dice che il primo film non vedrà la luce almeno fino a Natale 2012), i fan non riescono a star fermi. Questa nuova produzione è decisamente più pretenziosa della precedente. Durante i 70 minuti del film si narrano le vicissitudini di Arathorn, padre di Aragorn, e dei Dunadain braccati dagli orchi di Sauron. Si assiste alla nascita di Aragorn e alla love story triangolare tra Arathorn, Gilrael e Elgarain, il tutto condito con quelle atmosfere tipiche della trilogia; locations suggestive, paesaggi mozzafiato e una colonna sonora che fa il verso alla solita Lisa Gerrard. Avvalendosi anche di tecnologie di computer animation, i nostri paladini della pellicola sono riusciti anche a dare vita ad un dignitoso troll.

Insomma, se volete immergervi per un oretta nelle Terre di Mezzo e rivivere le emozioni del Signore degli Anelli, gustatevi questo filmettino, risultato di una splendida convergenza di menti creative e cuori positivi. Tutto nel nome dell’amata fantasy.

PAGINA UFFICIALE DEL FILM

GUARDA ANCHE: Caccia a Gollum

In questo capitolo i protagonisti del libro finalmente s’incontrano ed i Misteri vengono in parte rivelati. É un momento importante per la storia perché si forma ufficialmente la compagnia d’avventura, nel classico stile della campaign classic, un vero e proprio “must” della fantasy moderna.

L’illustrazione di Charles Huxley sará disponibile nei prossimi giorni.

Dopo una lunga giornata a cavallo, Nicon ordinò finalmente di innalzare il campo per la notte. Le piane si estendevano fin dove l’occhio si perdeva, in ogni direzione. Era un paesaggio inconsueto per Limbo. Le terre che fuoriuscivano dallo strappo sotto il Sole Azzurro si alternavano in modo del tutto casuale, e solo raramente nascevano distese sconfinate come le pianure del vespro. Per attraversarle totalmente sarebbero state necessarie altre tre intere giornate di marcia… continua…

Sono ormai tre anni che lavoro a questo progetto, e devo ammettere che mi ha fatto diventare matto. Non ho abbastanza disciplina per dedicarmi totalmente ad un solo progetto per un tempo dilatato, e l’idea di un romanzo fantasy, benché quasi scontata per un amante del genere come me, si é trasformata col tempo in una vera e propria missione. Voglio finire questo maledettissimo Limbo, e questa volta ce la faró!

Ecco perché mi é venuta l’idea del libro-blog. Ad oggi ho scritto giá 13 capitoli di questo romanzo, piú diversi racconti e una cinquantina di pagine di appendici. Mi sono arentato piú volte, naturalmente, ma ho deciso di non postporre piú questa storia, perché poterle dare un degno finale ne vale davvero la pena, credetemi.

Limbo é una fantasy diversa. Ve la potrei spiegare con due righe ma vi rivelerei il mistero che é un po’ l’essenza di questa storia. Ho cercato di scostare il velo un po’ alla volta, capitolo per capitolo. Se desiderate scorire che cosa si nasconde dietro i cieli multicolori di Limbo, dovrete avventurarvi tra le pagine di questo nuovo blog.

Da domani, 4 settembre 2009, inizierá l’avventura. Ogni venerdí uscirá un nuovo capitolo o una storia legata a Limbo. Potrete visionarla sul blog o scaricare il formato pdf e leggerla con calma su qualsiasi supporto. Ogni capitolo sará illustrato dal mio compagno di avventure cibernetiche, Charles Huxley, che col photoshop non se la cava davvero male.

Se riusciró (e sputatemi in faccia e non terró fede alle aspettative) a terminare questo progetto, pubblicheró un libro attraverso la Edizioni Willoworld.

Segnatevi i venerdí sul calendario e il sito: http://limbo2009.wordpress.com

FONTE: Willoworld.net

In attesa della nuova saga di Jackson-Del Toro ispirata dal Lo Hobbit (che potrebbe diventare anche una Trilogia), arriva in rete una produzione indipendente di tutto rispetto, The Hunt of Gollum.  Guardatevelo anche in alta definizione a questo link. Il film è condivisibile in rete e abbraccia la filosofia del copyleft.

Buon viaggio nelle Terre di Mezzo!

Bookmark and Share

Chiunque abbia una lunga storia di GdR alle spalle si sarà trovato sicuramente coinvolto, direttamente o indirettamente, in un litigio di gioco. Quelli tra giocatori e master sono praticamente ordinaria amministrazione, specialmente in quei gruppi in cui il power plying è di casa. Chi non si è mai imbufalito per una regola mal interpretata o una decisione drastica dell’omino dietro lo screen? Alcuni master andrebbero fatti santi, mentre altri andrebbero crocifissi. È così che funziona, sul tavolo da gioco…

Ma accade a volte che siano due giocatori a scontrarsi, e la cosa può ripercuotersi nella vita reale, mettendo a repentaglio anche le amicizie più salde. Due personaggi possono trovarsi l’uno contro l’altro per ragioni di background, e in un combattimento tra due PG il master non può fare altro che rimanere imparziale. La risoluzione di un eventuale scontro dipenderà solamente dalla fortuna e dalla potenza delle schede. È comprensibile che un giocatore, dopo aver portato avanti per mesi o anni il suo personaggio, vedendosi tradito da un compagno di avventure, diventi una belva inferocita. Ma se nel comportamento del giocatore avversario non c’è malizia, è assolutamente ingiustificabile una reazione fuori dal gioco.

Eppure ricordo casi in cui due giocatori non si sono parlati per mesi, e addirittura hanno smesso di giocare insieme. Io stesso mi sono trovato a riconsiderare l’amicizia di un compagno di gioco a causa di alcuni comportamenti scorretti del suo personaggio. Potremo aggrapparci a una formula algebrica che suonerebbe più o meno così: l’intensità di una giocata è inversamente proporzionale alla fermezza di quella linea che divide la realtà dall’immaginazione. E più intensa è la giocata, più si rischia di rimanere coinvolti emotivamente dentro e fuori dal tavolo da gioco.

Pochi giorni fa ho partecipato a un’avventura di Merp nella quale interpretavo un Numenoreano, fiero ed ignorante come solo i Numenoreani sanno essere. I miei compagni (un Silvano, un Nano, un Dunedain e un Hobbit), dopo essere riusciti insieme a me a sgominare un covo di banditi che avevano depredato un piccolo villaggio nei pressi di Brea, si sono messi in testa di riportare il bottino al villaggio. Il mio background parlava chiaro: “fai soldi e torna ad Umbar come un signore”. Ho preteso ovviamente la mia parte, ma i miei compagni hanno incominciato a dire che non era giusto, che le monete appartenevano agli abitanti del villaggio… insomma, un sacco di stupidaggini. Beh, come è andata a finire ve lo state già immaginando, vero?
Il povero Numenoreano è stato attaccato dai suoi compagni di avventura, che lo hanno lasciato tramortito accanto ai banditi caduti prigionieri. Al suo risveglio, i banditi avevano bisogno di un nuovo capo, e chi meglio di lui poteva adempiere a quel ruolo…

Insomma, la giocata resta giocata, anche quando qualcuno te la fa sotto il naso, anche quando le cose non vanno come tu vorresti, anche quando il destino, complice della magia dei dadi, segna la fine di un tuo personaggio.
“Non prendertela dai, è solo un gioco…”

Fonte: Storie di Ruolo

Bookmark and Share

Aspettando il film di Gulliermo Del Toro, previsto per il 2012 (ricordiamo che saranno in realtà due film, vedi qui), guardiamoci questa animazione del 1977, che personalmente non ho mai avuto l’occasione di visionare.

Per quanto riguarda le novità sul fronte della nuova grande produzione di Peter Jackson, sembrerebbe che Viggo Mortensen non abbia nessun intenzione di lasciare il ruolo di Aragorn a qualcun altro. Menomale!
Anche Dominic Monaghan, Billy Boyd e Elijah Wood dovrebbero comparire nel film, mentre invece Sean Astin (il grande Sam) sembrerebbe che non sia interessato. È quasi certa anche la presenza di McKellen nel ruolo di Gandalf.

Sempre dal mondo dalle Terre di Mezzo, una notizia che riguarda un nuovo libro in uscita a nome di JRR Tolkien. L’ennesima trovata del figlio Christopher per ingrassare ulteriormente il conto in banca? Vedremo… Il titolo sarà “The Legend of Sigurd and Gudrun” e si tratterà di un’elaborazione in versi di una saga nordica, un’opera antecedente a Lo Hobbit e Il Signore degli Anelli. L’uscita del libro (in inglese) è prevista per questa estate.

Qui sopra la prima parte del cartone animato, qui invece la seconda, poi seguite i link su youtube.

Fonte delle notizie: The Hobbit Movie

GOLLUM E I SUOI PROBLEMI

Pubblicato: 19 aprile 2008 da guzzostain in HUMUR
Tag:, ,

No comment!

IL TUO NOME ELFICO

Pubblicato: 15 aprile 2008 da Willoworld in FANTASY
Tag:, ,

Estraete il vostro nome elfico, QUI!