Posts contrassegnato dai tag ‘obama’

Il superpresidentissimo annunciò in diretta TV le sue dimissioni. Per l’occasione si era fatto mettere del fard ed indossava un paio di lenti a contatto usa e getta di colore verde. La sua pelle olivastra gli dava un tono esotico. Il resto lo facevano le luci…
– Ho appena dato l’ordine di far rientrare le truppe impegnate in Afghanicattì e Iraquanda, ma i generali dell’esercito e altri funzionari statali e parastatali mi hanno riso in faccia. Per questo motivo ho deciso di ritirarmi dalla vita politica e finire il resto dei miei giorni nel mio piccolo cottage alle Hawaii.
L’incubo era tornato, puntuale come ogni sera. Era dal giorno in cui gli avevano detto che il trentacinque percento dei terroristi sterminati dalle sue truppe erano bambini che non riusciva a chiudere occhio. E poi c’erano quei neonati con tre teste, risultato delle bombe al fosforo bianco… Dormiva un paio d’ore e poi lo venivano a trovare. Puntavano i loro sguardi su di lui, tre paia di occhi scuri privi di sclera. Lui provava a fuggire, ma dopo pochi metri riuscivano sempre ad afferrargli il piede. E pensare che al collage poteva contare su un dignitoso scatto sotto canestro… Ma i tempi del collage erano andati, finiti…
La testa gli pulsava. La sveglia segnava le tre e quarantotto. Afferrò due pasticche di Donormyl e le buttò giù con mezzo bicchiere d’acqua. Dieci minuti più tardi giocava a dadi con l’omone col forcone….
– Allora Mr O., come ti butta?
– Insomma, è un periodaccio….
– Si dorme poco, eh?
– Beh, in effetti…
– Non preoccuparti, vedrai che ti ci abitui…
I dadi ruzzolarono, l’omone rosso col forcone imprecò per lo scarso risultato ottenuto e al superpresidentissimo sfuggì un sorriso.
“Ma certo, tutto si sarebbe risolto… Basta dare tempo al tempo…” pensò, e si accese un cicchino.

GM Willo per Rivoluzione Creativa

Annunci

Voi non ci crederete, ma il vero male dell’umanità è una malattia tremenda e contagiosissima di cui nessuno mai parla, perché a parlarne non può che peggiorare. Colpisce circa il 99, 97% degli uomini e secondo alcune recenti statistiche anche un buon 38% delle donne. È la Sindrome del Cacchio Piccolo (da adesso SCP).

Si manifesta in età puberale, dopo un lungo periodo di incubazione in cui la mente del soggetto non avverte praticamente alcun sintomo. Quando arriva il giorno del rimescolamento ormonale, dei vestitini corti della compagna di classe, dei giornalini degli amici e degli incidenti notturni tra le lenzuola del letto, il soggetto è costretto a fare i conti con le dimensioni del proprio ammennicolo. È un affare di testa, niente più. La sindrome infatti non colpisce esclusivamente i meno dotati, ma indifferentemente quasi tutti i maschi. (altro…)

DUE DI LATUFF

Pubblicato: 9 febbraio 2010 da Willoworld in FUMETTI, GUERRA, HUMUR, POLITICA
Tag:, ,

Fonte: http://latuff2.deviantart.com/

IL SEQUESTRO DI HAITI

Pubblicato: 2 febbraio 2010 da Willoworld in GUERRA, POLITICA, STRAGI
Tag:, , , ,

DI JOHN PILGER
johnpilger.com/

Il sequestro di Haiti è stato rapido e grossolano. Il 22 gennaio gli Stati Uniti hanno ottenuto il “formale beneplacito” delle Nazioni Unite di impossessarsi dei porti ed aeroporti di Haiti, e di “mettere in sicurezza” le strade. Nessun Haitiano ha firmato questo accordo, che non ha niente di legale. Regna l’egemonia, col blocco navale americano e l’arrivo di 13.000 marines, forze speciali, spie e mercenari, nessuno di questi addestrati ai soccorsi umanitari.

L’aeroporto della capitale Port-au-Prince è adesso una base militare americana e i voli di soccorso sono stati dirottati sulla Repubblica Dominicana. Per tre ore, tutti i voli sono stati sospesi all’arrivo di Hillary Clinton. I feriti gravi haitiani hanno dovuto aspettare mentre 800 residenti americani di Haiti venivano sfamati ed evacuati. Sei giorni sono trascorsi prima che l’aviazione statunitense paracadutasse bottiglie d’acqua alla gente assetata e disidratata… continua a leggere…

AMERICA: FREEDOM TO FASCISM

Pubblicato: 25 gennaio 2010 da Willoworld in CINEMA, POLITICA
Tag:, , , , ,

Un documentario del 2007 che annuncia profeticamente la crisi e fa il punto della situazione americana nell’era pre-Obama, una nazione sull’orlo del totalitarismo. Viene da chiedersi, quanto e’ cambiato in tre anni? Praticamente nulla… anzi. L’abbronzato leader dalle tante promesse ha portato a termine la sua missione, che era quella di acquietare gli animi degli americani, che dopo i due mandati di Bush non ne potevano piu’. All’indomani della crisi il governo americano ha ridato fiducia alla Federal Reserve, permettendo alle banche di continuare a fare i loro comodi, dietro le quinte del teatrino allestisto dai politici, che cambiano solo per non farci annoiare.

Vedi gli altri documentari consigliati dai Silenti

FINCHÉ C’È GUERRA C’È SPERANZA

Pubblicato: 13 gennaio 2010 da Willoworld in CRONACA, GUERRA, POLITICA, STRAGI
Tag:, , ,

Tanto per fare il punto della situazione, perchè si sa che “la maledizione dell’uomo è che esso dimentica!” (Citazione: Merlino ad Artù nel film Excalibur).

IL 2010 DEGLI U.S.A: DICHIARARE GUERRA IN TUTTO IL MONDO
DI RICK ROZOFF

Il primo gennaio inaugura l’ultimo anno della prima decade del nuovo millennio e di dieci anni consecutivi di guerre condotte dagli Stati uniti in medio oriente.

A partire dal 7 ottobre 2001, missili e bombe si abbattono sull’Afghanistan, le operazioni di guerra americane all’estero non si sono fermate un anno, un mese, una settimana o un giorno nel ventunesimo secolo.

La guerra in Afghanistan, il primo conflitto aereo e di terra degli U.S.A. in Asia dalle disastrose guerre in Vietnam e in Cambogia negli anni sessanta e all’inizio dei settanta, e la prima guerra di terra e campagna asiatica della N.A.T.O., cominciò alla fine della guerra in Macedonia del 2001, lanciata dalla N.A.T.O. occupando il Kossovo, una guerra in cui il ruolo delle truppe statunitensi è ancora da delineare e affrontare correttamente e che ha portato alla migrazione di quasi il 10% della popolazione della nazione. (altro…)

Il discorso del presidente venezuelano al vertice climatico di Copenhagen

Io non so voi, ma quando vengo preso per il culo di brutto mi viene naturale mandare a quel paese chi manifesta tale ignoranza. È più forte di me. Se lo scherzo ricade nell’orbita del buon gusto e della burla amichevole, va benissimo, ma se si superano certi limiti allora un bel “vaffanculo” non glielo toglie nessuno.

Ora, anche se l’abbronzatissimo Obama sembrerebbe una brava persona, e nonostante incarni per davvero lo spirito di cambiamento che aleggia tra gli elettori statunitensi, e malgrado si sappia bene che pur essendo il presidente del paese più ricco ed influente del mondo non possiede quel potere onnisciente che gli viene attribuito, nonostante tutte queste cose che diamo ormai quasi per scontate (chissà, poi magari è proprio una merda d’omo…), Obama è senza dubbio l’unico possibile bersaglio per dimostrare il nostro dissenso.

Anche se il pupazzo ce lo ha messo il gestore del luna park, l’unica cosa che possiamo fare è di gettargli i pomodori in faccia, scordarci di quanto sia belloccio e dimenticare le sue parole mielate. D’altra parte ha deciso lui di stare in bella mostra, e quindi qualche pomodoro se li doveva aspettare…

Insomma, prima ce lo propongono come il cambiamento, poi fa un monte di promesse e gli regalano il nobel, e alla fine incrementa le truppe, si disinteressa dell’inquinamento e continua a fare lo Sceriffo-Zio-Sam dal Polo Nord all’Antartica… Popò di faccia di culo, dico io…

Ok, lo sappiamo, è un burattino, chi comanda sono altri, le multinazionali, il governo fantasma, i ricconi nascosti nei grattacieli più alti, i lucertoloni di Icke… però questo non giustifica minimamente il ricciolino… Ripeto, è lui che si è voluto mettere sul tiro a segno, perciò tiriamoli questi pomodori.

E come mi disse un grande saggio: “Se l’uomo più potente del mondo non ha alcuna possibilità di cambiare le cose, allora siamo messi proprio male…”

Buona giornata!!

Il Topo

Immagine di Latuff: http://latuff2.deviantart.com/

UN NOBEL COI FIOCCHI

Pubblicato: 26 novembre 2009 da Willoworld in FUMETTI, HUMUR, POLITICA
Tag:, , , ,

Approfondisci…

Grazie a Pyter di Luogocomune.net

NO COMMENT

Pubblicato: 21 agosto 2009 da Willoworld in FUMETTI, HUMUR
Tag:, ,

le avventure di smiling bush02

Questa la dovevo fare prima di partire!!!!!

Buona Estate a tutti I Silenti!!!!!!!

Beh e’ un po’ vecchio ma mi e’ capitato di risentirlo ieri sera, ed e’ troppo Toccante, con quel discorso seppur breve Obama e’ riuscito a scuotere il cuoere di Migliaia di Ellettori elettrici ed Elettrodi.
Paventando una chiarezza limpidezza e sincerita’ Uniche nel suo genere, e mettendo a nudo la sua vera identita’ Obama ha toccato il cuore degli Americani, e non solo anche il Nostro
Grazie Obama!!