Posts contrassegnato dai tag ‘tempo’

TIME SLIP

Pubblicato: 16 aprile 2011 da Willoworld in VARIE
Tag:, , ,

Secondo scienziati del calibro di Albert Einstein, il tempo non è stabile come la maggior parte di noi pensa. Come esseri umani ci siamo adeguati al tempo durante la nostra evoluzione, escogitando dei trucchi per permettere alla nostra mente cosciente di relazionarci con esso, ma in realtà è un concetto abbastanza scivoloso. I Time Slips (Slittamenti Temporali) si verificano quando un tempo corrente (adesso) si intreccia con un tempo precedente (allora) e viene vissuto da una persona appartenente al tempo più recente. Tuttavia, l’evento passa di solito inosservato alla gente del tempo precedente. Ma dove sono le prove di questi fenomeni?

Beh… ce ne sono abbondanti, se si sa dove guardare. In effetti sono eventi abbastanza comuni. Quando si verifica uno slittamento temporale persone di entrambe le realtà sono in grado di sperimentare la realtà alternativa. (altro…)

Ricordate quella cosa chiamata “continuum spazio-tempo”? Bene, cosa succederebbe se la parte dell’equazione riguardante il tempo si stesse letteralmente letteralmente esaurendo? Nuove prove suggeriscono che il tempo stia lentamente scomparendo dal nostro universo e possa un giorno svanire completamente. Questa nuova affascinante teoria potrebbe spiegare un mistero cosmologico che ha sconcertato gli scienziati per anni.

Gli scienziati fino a oggi hanno osservato la luce derivante dalle esplosioni dalle stelle più lontane, dimostrando che l’universo si trovi in una fase di espansione ad un ritmo sempre più accelerato. Nel far questo hanno dato per scontato che queste supernovae si disperdessero a una velocità crescente con l’invecchiare dell’universo. I fisici hanno anche ipotizzato l’esistenza di una forza antigravitazionale che spingesse via le galassie, e hanno iniziato a chiamare questa forza sconosciuta “dark energy”.

Tuttavia, fino ad oggi nessuno sa veramente che cosa sia questa “energia oscura”, o da dove essa provenga. Il professor José Senovilla e i suoi colleghi presso l’Università dei Paesi Baschi a Bilbao, in Spagna, hanno proposto una curiosa alternativa. Essi credono che non esisti affatto questa energia oscura, e che stiamo semplicemente guardando le cose all’indietro. Senovilla pensa che siamo stati ingannati a pensare che l’espansione dell’universo stia accelerando, quando invece è il tempo stesso a rallentare. A livello di tutti i giorni il cambiamento non è assolutamente percepibile. Tuttavia diventerebbe evidente con misurazioni in scala cosmica su un intervallo di miliardi di anni. Dal punto di vista umano il cambiamento non è rilevabile, ma in un’ampia prospettiva cosmologia e attraverso lo studio della luce di soli che brillavano miliardi di anni fa, questa differenza potrebbe essere facilmente misurata .

La proposta di questa squadra di ricerca, che sarà pubblicata sulla rivista Physical Review D, respinge il concetto di energia oscura. Secondo il prof Senovilla l’apparente accelerazione è causata dal fatto che il tempo stesso stia gradualmente rallentando, come un orologio con la batteria a fine.
“Noi non diciamo che l’espansione dell’universo sia un’illusione” spiega. “Quello che riteniamo possa essere un’illusione è l’accelerazione di questa espansione”.

Se il tempo rallenta a poco a poco, ma noi ingenuamente continuiamo ad usare le nostre equazioni per rilevare i cambiamenti di espansione nei confronti di ‘un flusso standard di tempo’, ovviamente i  modelli di cui facciamo uso ci mostreranno un tasso di  “effettiva accelerazione in espansione”.

Attualmente gli astronomi sono in grado di discernere la velocità di espansione dell’universo con la tecnica del “red-shift”. Questa tecnica si basa sulla comprensione che le stelle che si allontanano appaiono di un colore più rosso di quelle che si spostano verso di noi. Gli scienziati osservano alcune specie di supernovae che fanno di punto di riferimento. Tuttavia, la precisione delle misurazioni è strettamente legata all’invariabilità del tempo nell’universo. Se il tempo sta effettivamente rallentando, la nostra dimensione temporale si starebbe lentamente trasformando in una nuova dimensione spaziale. Pertanto, le stelle più vecchie e di conseguenza più lontane, viste dalla nostra prospettiva, sembrerebbero accelerare.

La teoria si basa su una particolare variante della più famosa teoria delle superstringhe, nella quale si presuppone che il nostro universo sia confinato sulla superficie di una sorta di membrana, e galleggi su uno spazio dimensionale più alto chiamato “Bulk”. Secondo questa nuova teoria, in miliardi di anni il tempo cesserebbe di esistere.
“Allora tutto sarà congelato, come l’istantanea di un istante, per sempre”, ha detto Senovilla alla rivista New Scientist. “Per allora il nostro pianeta non esisterà più.”

Anche se in maniera radicale queste idee non sono prive di sostegno. Gary Gibbons, un cosmologo all’Università di Cambridge, afferma che il concetto merita attenzione. “Crediamo che il tempo sia nato durante il Big Bang, e se il tempo può emergere potrebbe, come effetto contrario, potrebbe anche sparire”.

Articolo originale di Rebecca Sato: http:/www.dailygalaxy.com/my_weblog/2009/09/is-time-slowly-disappearin.html

Traduzione di Willoworld

Apro il mio vecchio cainos.blogspot.com e mi parte una Canzone, November Rain.

Poco prima avevo come di consueto aperto la pagina dei Silenti, trovandomi davanti un bello scorcio del faccione del Willo che fuma un Sigaro.

Guardo meglio il mio Blog che da tanto non frequentavo e con piacere ritrovo sulla destra la carrellata dei personaggi della mia gioventu’.

C’e’ il Willy c’e’ il Wally c’e’ il Giommo, c’e’ il Tommy

C’e’ il Blakky, c’e’ il Mirky, c’e’ il Dona c’e’ il Cionco

C’e’ il Lucas e Samu, con dietro l’ Ombra del malvagio Nostradamus.

Capace solo di predir tragedie,che la vita facilmente gli concede

Grazie alle sue insidie e a volte a le sue invidie.

Momento Poetico…………

Beh cmq tornando a November Rain era il 1991, il Willo aveva da poco preso la Patente, me lo ricordo bene questo particolare, anche perche’ fra noi non si faceva che dire…….

Cazzo che bello il Willy ha la patente.

In quell’ anno si giocava molto, da vero tanto,

si giocava con Flora si giocava con Merp

e anche a Chtulu di tanto in tanto.

Altro momento poetico

Una volta ricordo il Willy porto a far vedere anche Ciberpunk …………….. aspettate che forse riesco a ricordarmi tutta la scena ve la dono perche’ probabilmente voi neanche l’ avete Salvata,

Eravamo a casa del Mirko nella sua stanza da letto eravamo credo tutti,

tutto il gruppone, poi suona il campanello e Mirko va a chiedere chi e’ :

çhì è!!??

§àlì Bé§tìà!!!

Attacca il Citofono si volta verso di noi Affacciati nel corridoioSi da una grattata di palle e dice E’ il Willo!

Dopo poco arriva il Willo, fa i saluti come sempre due battute poi Giu’ nell’ Antro del Mirkovich!

Ragazzi Ho fatto un salto a Stratagemma e ho comprato questo!

E’ li a sedere sul letto con noi intorno curiosi (o forse solo io ero il curioso, ero sempre curioso) tira fuori questo manuale, stupenda copertina e interessantissimo contenuto!!

poi qualche parola qualche impressione e poi il ricordo svanisce.

Ora mi chiedo perche’ ho questo ricordo?

perche’ se devo pensare alla persona che maggiormente mi ha fatto conoscere il gdr e’ proprio il Willo.

Ho questo ricordo perche’ Per me il Willo era come il cappellaio matto, portava sempre qualcosa di nuovo, Fu il primo con cui parlai di D&D per Creare il personaggio, fu il primo a spiegarmi Merp ………..

ecco un’ altro stralcio di ricordo

Siamo sempre nella stanza da letto del Mirko solo che abbiamo piazzato un tavolone lungo la sua camera in pratica e’ tutta occupata, siamo da vero in tanti Wally masterizza e’ la prima parte di Flora credo, dovremmo essere usciti dalla torre con il Bambino non propriamente morto che aveva quel maledetto pugnale Piantato nel petto, e mentre altri trattenevano Aramis A Shuren fu dato il pugnale e il libro per distruggerlo, dunque scappo’ a cavallo.

Qualcuno non ricordo perche’ nomina Merp forse uno di quei momenti di distrazione che sovente ci coglievano durante le partite, e il Willo si volta verso di me dicendomi

Vedi merp e’ molto diverso, e’ piu relistico sotto certi punti di vista,…….. ci sono Le Criticals in pratica potresti uccidere un nemico anche con un solo colpo……………………. vedi per esempio, per farti capire il maggior realismo, tu con una piastre hai CA3 che e’ migliore di un ca7 di un cuoio rinforzato, il nemico non ti colpisce………… in Merp se hai una piastre vieni colpito molto facilmente ma i danni sono limitati, contrariamente senza armatura difficilmente ti colpiranno ma i danni saranno gravi!!!

La presentazione di Chtulhu avvenne invece nella cucina, ovviamente sempre a opera del Willo, Jaime cercava di far funzionare il barracano! (la macchina per il caffe’ espresso) e nel frattempo il Willo mi dice anche se non ricordo il perche’ entrammo nel discorso.

Chtulhu e’ un gioco dell’ universo di Lovercraft con i suoi miti, ambientato negli anni 20

Li storsi il naso, lui se ne accorse

Invece no e’ bella come atmosfera perche’ devi capire che l’ impostazione di gioco e’ molto investigativa…………………..

Volevo scrivere un articolo e si sta trasformando in un esperimento di scrittura compulsava!! Cazzo bello!!

Cmq tornando a Novembre rain era il 1991 un anno in cui si giocava tanto e a tutto, era l’anno in cui il Willo aveva la patente e mi ricordo che fu proprio in una gita in macchina verso i Boschi della Garfagnana credo, o cmq una di quelle zone forestose che solo un buon Druido quale il Willo puo’ conoscere, che ascoltammo questa melodia bellissima.

E Li subito mi ricordo il commento del Willy che disse,

Questa e’ la canzone fantasy per eccellenza mi immagino un cavaliere sopra di una collina,(questo in uno dei primi passaggi della canzone) Poi i commenti aumentarono ognuno disse la sua mentre in macchina ascoltavamo quella canzone.

Poi mi ricordo una bella giornata fra i Boschi a parlare di gdr e fare comparazioni fra la nostra passeggiata e il cammino di Pipino e Merry dentro bosco Atro, con il Willo che ogni tanto si lamentava perche’ da un po’ di minuti aveva una sensazione terrificante e non faceva altro che toccarsi l’ orecchio

Mi volto :_Willo cosa hai all’ orecchio

No Nulla e’ che ho come la sensazione che mi cammini qualcosa

E va beh che sara’ mai

Scherzi!!! E se e’ una Zecca? Ho il terrore che una Zecca mi entri nell’ orecchio…………… (poi mi narro’ anche un aneddoto successo forse a qualcuno che conosceva o che aveva sentito raccontare ma come vedete non ricordo).

E in questo momento mi chiedo perche’ ho questo ricordo…..

Il 1991 e’ stato anche l’ anno in cui avevo il videoregistratore,e quindi passavo le giornate a registrare Videomusic per beccare quella canzone, Novembre Rain e cosi’ fu!!!

Qui ricordo alcune serate in casa mia dove mostravo soddisfatto il Video, mi ricordo che Jaime mando’ avanti e indietro non so quante volte la scena in cui lei sposa lecca il coltello con la torta Nuziale, me lo fa mettere in pausa mandare avanti e indietro al rallenting e ci spiega doviziosamente TUTTO cio’ che c’era da sapere sulla sua teoria di Sensualita’!!

La sottile differenza che intercorre fra un’ opera d’ arte e una Lorda Maiala!

Era innamorato di quella scena.

Il Willo o forse Walter era stupito di come Axel Rose avesse fatto una canzone del genere, soprattutto per l’ inizio dove tutto ordinato suona il piano con tanto di orchestra!!!

E mi ricordo quando alla fine partono con la macchina per il viaggio di nozze il volto di lei che da felice per un attimo diviene triste, e Il Dona si chiede

Chi sa perche’ e’ triste!

Jaime: forse perche’ sa che e’ malata!

Willo: No perche’ ha gia letto il copione e sa che Deve Morire fra 2 Minuti!! E giu’ una Cinica Risata!!!

November Rain mi da dei bellissimi ricordi non solo qui a Firenze ma anche su in Montagna dove andavo per le vacanze estive, anche li mi ricordo che la prima cosa che feci visto che l’ avevo in Cassetta fu farla sentire al Mio Amico 3my78.

E nella macchina di mio padre parcheggiata sulla strada davanti a casa di mia Zia , la cassetta girava nel mangianastri con due ragazzotti seduti davanti ad ascoltare

Senti questa canzone e’ troppo bella…………

Ecco qui mi immagino un cavaliere su di una collina………….

Ora e’ tranquilla ma poi parte anche una parte piu’ movimentata…………..

Qui dovresti vedere il video troppo bello………………..c’e’ lei che lecca

E qui inizia un diluvio con gli invitati che scappano dalla pioggia c’e’ un pandemonio tavoli rovesciati e una bottiglia di vino versata su di una tovaglia che sembra sangue!!

Si ! e’ simbolico perche’ lei Muore!

Allora Emy ti e’ piaciuta la canzone??

Mmmh insomma Jury Si e’ carina mi piace di piu’ la parte finale pero!

Di Li a una settimana non facevamo altro che ascoltarla!