Posts contrassegnato dai tag ‘ufc’

Due PPv Ufc104 Ufc105, due main event il primo addirittura per il Titolo, due Verdetti ai Punti Tante tantissime, direi troppe polemiche. In Ufc104 abbiamo visto il campione Lyoto Machida, imbattuto fino adesso e considerato una sorta di intoccabile dato il suo stile efficace ed evasivo scontrarsi con un ben piu’ che motivato Shogun Rua. Abbiamo visto per la prima volta un Lyoto in difficolta’, il fatto di essere un combattente evasivo ai punti non paga, nel senso che le caratteristiche fondamentali per l’ assegnazione del round oltre ai vari colpi portati, controllo dell’ Octagon (che in questo caso puo’ rientrare in parte nella evasivita’ del comportamento, ma ci sono fattori ben piu’ importanti)c’e’ anche l’iniziativa e aggressivita’ del comportamento. Lyoto di solito Combatte di counter e di rimessa l’ aggressivita’ non sa neanche dove stia di casa, almeno fino a che non e’ sicuro di dove andra’ a parare, ma stavolta compiccia poco, Shogun da parte sua invece ha sempre cercato l’ iniziativa anticipando in molteplici situazioni l’ avversario e nell’ arco dei 5 round ha portato colpi fortissimi. L’ area lesa e arrossata sul fianco di Lyoto e’ stata vera e propria Araldo dei Potenti Middle Kick subiti, ed e’ rimasta in bella mostra sin dal primo Round prendendo passo passo maggiore intensita’, le gambe di Lyoto sono state in piu’ riprese colpite duramente e qualche saltello in piu’ di Machida contrariamente al solito e’ stato di Dolore e non per programmare un eventuale scatto, anche il volto di Machida non era propriamente fresco come una rosa a fine incontro, i colpi portati e l’ iniziativa di Shogun avevano convinto tutti ha avuto un giusto approccio all’ incontro e un timing impressionante i primi 3 round oggettivamente a favore suo. Gli ultimi 2? Credo che nessuno in questo sport avrebbe storto il naso se in una interpretazione personale fossero stati assegnati all’ uno o all’ altro, l’ idea che quindi si evinceva dalla situazione era che Lyoto dopo tanto tempo imbattuto potesse perdere il suo titolo. Ma cosi’ non e’ perche’ al Verdetto finale con sommo stupore di tutti Lyoto vince per decisione Unanime, I fischi Volano alti insieme le polemiche Dana (presidente Ufc) Infuriato subito si appresta a dichiarare un rematch. intanto nell’ attesa Lyoto e’ sotto Cure mediche e Shogun ad allenarsi giusto per mettere i puntini sulle I. Ufc 105 la leggenda Randy Couture 46 hall of Famer piu’ volte campione del mondo dei pesi massimi e pesi massimi leggeri, dopo la sconfitta contro Lesnar, dove cmq si e’ comportato benissimo, e la sconfitta contro Minotauro Nogeira,dove si e’ comportato in maniera eccelsa con pragmatiche possibilita’ di chiudere l’ incontro, decide di tornare ai massimi leggeri scontrandosi con un avversario di tutto rispetto, ma decisamente non un real best fighter della categoria, Brandon Vera. Couture decisamente necessitava di una Vittoria basta il suo nome a riempire il palazzetto anche se gli altri incontri fossero disputati da Gianni contro Pinotto e Stalio contro Olio, ma continuare a perdere non fa certo bene alla sua immagine anche se con grandi campioni al top della categoria, per cui un incontro un po’ piu’ su misura ci poteva stare. Vera dal canto suo non e’ certo avversario da sottovalutare ma le sue ultime performance non avevano molto impressionato per cui una vittoria era necessaria per riscattare il suo nome e riportarlo fra i best fighter della categoria. L’ incontro e’ durato 3 Round, 3 Round dove Vera ha mostrato delle lacune importanti ma dove Couture non e’ riuscito a fare molto. L’ inizio del primo Round e’ stato al fulmicotone con Vera che mette a segno subito due colpi e cerca di legare in Clinch, Couture accusa ma riesce a portare l’ incontro dove vuole lui ovvero spalle alla gabbia e Dirty Boxing. Ma di Dirty Boxing se ne vede ben poca e l’ arbitro per piu’ volte blocca la lotta per inattivita’ e fa ripartire i due. Couture controlla meglio il round ma alla base i due fanno poco e niente. Il secondo round parte in maniera similare, la tattica di Couture e’ la medesima ma a un certo punto Vera riesce ad infierire, mette a segno parzialmente un HighKick, ne mette a segno due middle poderosi che Coutue accusa, poco dopo ginocchiata volante che Randy accusa notevomente andando Knockout, qui e’ incapacita’ di Vera di non riuscire a chiudere l’ incontro e non guadagnare una buona posizione al tappeto. Il round prosegue con l’ arginamento di Couture. Terzo Round la tattica e’ la medesima con un Couture piu’ incisivo che mette a segno una buona combinazione per poi tornare a schiacciare l’ avversario sulla rete, di nuovo l’ arbitro costretto a separare i due e riecco un Middle Kick di Vera, segue un High Kick Couture costretto a legare , stavolta e’ lui pero’ ad essere portato schiena alla rete, takedown di Vera che va a segno Couture e’ a terra e Vera in Mount Position, ottima posizione che nuovamente non viene sfruttata da quest’ ultimo che perde la seconda occasione di chiudere l’ incontro, il finale e’ uno scambio di colpi in piedi. In Tutto questo teatrino immaginatevi la faccia di Vera quando udendo la decisione per vittoria unanime accenna un sorriso, per diventare Annichilito quando il nome che segue e’ di Randy Couture! Vera va via in un impeto si mette a sedere sulle scalette e non ci crede, beh sinceramente non ci credo neanche io, seguono le interviste di rito e le giustificazioni varie, ma abbiamo un problema con i giudici della UFC, l’ aria che si respira e’ pesante, l’ idea e’ che se si va a scontrarsi contro un emblema dela federazione meglio essere sicuri e terminare per fine ultima, andare ai punti sembra essere neanche un terno al lotto, ma un incontro di Don King. Se da una parte e’ vero che Couture ha controllato benissimo Vera, dall’ altra a parte il controllo sulla gabbia il limitare i danni a terra e una combinazione al terzo round non ho visto di piu’ da lui. Guardo dall’ altro lato e vedo Un Randy Couture con un taglio all’ occhio 3 Middlekick a fegato presi ampiamente con tanto di ringraziamento, una ginocchiata volante che lo manda Knock Out, finisce sotto per due volte una delle quali in Mount defense e subisce un takedown. Non importa se Vera poteva gestire meglio l’ incontro su Striking, non importa se non ha saputo sfruttare le due posizioni favorevoli al tappeto, ed e’ cascato nel gioco di Couture, poteva fare di piu’ e questo e’ un conto, ma quanto fatto sopra ampiamente l’ avrebbe fatto vincere contro chiunque che ovviamente non si chiamasse Randy the nature Couture. Un bocca al Lupo per Vera vincitore morale dell’ incontro e un augurio a Couture che la prossima volta non trovi qualcuno di un po’ piu’ cattivo e abile al tappeto, perche’ se si impara dalla storia il messaggio che c’e’ adesso e’ che nel dubbio meglio non porsi dubbi!!!

 

 

 

 

 

 

 

 

Da Cainos e’ Tutto I Lie I Cheat I Steal

Annunci

quinton rampage jackson cainos

ieri sera giocando in live con un mio amico a UFC Undisputed vengo a sapere con sommo stupore che Quinton Rampage Jackson il mio fighter preferito si Ritira. Li per li non ci ho voluto credere ho pensato a uno scherzo a un pesce d’ Aprile anticipato, ma oggi andando in rete ho avuto la conferma. Lo Stesso Quinton Rampage jackson ha comunicato sul suo Blog il ritiro Ufficiale,alla base di tutto c’e’ u malcontento Generale.
Rampage non e’ stato contento dei fischi dei fan quando si e’ scontrato contro Chuck Liddle e di molte critiche a lui rivoltegli, inoltre era risaputo da tempo la sua forte intenzione di un combattimento per il titolo contro Machida, invece negli ultimi 2 incontri ha dovuto sostenere avversari con un infortunio al mento e con un asso guadagno sia dal punto di vista monetario che di prestigio.
Questo non aiuta la sua immagine a quanto afferma , come del resto non paga le sue bollette o il college dei suoi figli.
Sembra che inoltre le critiche di Dana White decisamente canzonatorie per la parte che intraprendera’ nel Film della A Team, dove interpretera’ mister T, hanno fatto traboccar eil Vaso.
Non combattera’ contro Rashad Evans, e probabilmente non combattera’ mai piu’, dispiaciuto per i fan fedeli ma episodi come non essere mai stato riconosciuto Undisputed Champion quando batte’ Dan Anderson e il comportamento dei fan e della federazione preferiscono fargli affrontare nuove strade, probabilmente piu’ remunerative.
Molti hanno il parere che si sia montato la testa a causa di questa parte nel film, e che quindi similarmente a un The Rock pensi solo a una carriera nel Cinema piuttosto che a prender botte.
Non so quanto ci possa essere di vero, ma un conto e’ fare il re scorpione seguito di un blockBuster, un conto e’ fare Mr T nel remake film degli A Team, serie che ha trovato fortuna certo, ma come serie e negli anni 80!!! MMMM non credo che sia un buon trampolino di lancio!
Cmq i migliori auguri a Rampage nella speranza che torni su i suoi passi

da Cainos e’ tutto I Lie I Cheat I Steal

Come ormai saprete sono un appassionato di sport da combattimento, negli ultimi 2 anni ho abbandonato progressivamente il Wrestling e mi sono sempre piu’ avvicinato alle MMA.

Non c’entra affatto la natura dei due sport, anzi ho sempre ammesso e ammettero’ sempre che il Wrestling sia molto piu’ difficile da rappresentare, i ppv della Ufc si vendono da soli insomma sono personaggi che piano piano si costruiscono una reputazione a suon di combattimenti, e quando 2 big si incontrano il main event e’ ricco di aspettative.

la natura premeditata del wrestling invece necessita di una complessa costruzione dei vari feud per essere interessanti inoltre ci sono le coreografie da studiare per i combattimenti, e i ben piu’ numerosi show da mettere in piazza rispetto alla Ufc.

Il mio allontanamento e’ dovuto proprio alla scarsa qualita’ che ultimamente hanno avuto gli show wwe e al booking in generale degli incontri.

Certo ci sono sempre dei grandi wrestler che riescono a darti sempre quel non so che ma se mi riguardo i miei vecchi dvd di 3 anni fa o i vecchi incontri non c’e’ niente di paragonabile a quello che viene proposto adesso.

cmq finita la premessa e tornando alle MMA, credo che attualmente si posssano paragonare senza dubbio a quello che piu’ c’e’ di vicino agli antichi combattimenti dei Gladiatori, il tasso di infortunio e’ altissimo e i rischi che si corrono a praticarlo da professionista sono da vero tanti.

Il tutto se si pensa che c’e’ anche chi le pratica da professionista in federazioni secondarie con decisamente meno introiti e gloria, in alcune federazioni addirittura esiste ancora L’ open Weight ovvero non vi sono limiti di peso, per cui in un torneo a girare si trovano a scontrarsi Giganti Samoani contro Smilzi Giapponesini, in questi incontri i rischi sono tantissimi.

Anche nella Ufc agli inizi vi era questa pratica, addirittura nei primi ppv i lottatori erano talmente pochi che nell’ arco della serata combattevano fino a tre volte se arrivavano interi alla finale, fortunatamente con il tempo si e’ deciso di dare una smorzata a questa tendenza ma vi sono ancora fan che la rimpiangono.

vi posto qui sotto alcuni brevi video di forti episodi successi nelle federazioni secondarie buona visione

Da Cainos e’ tutto I Lie I Cheat I Steal

da un po’ di tempo sto giocando a questo videogame per 360, con sommo piacere dato che come ormai si sapra’ sono un’ amante della rispettiva disciplina reale al quale e’ ispirato.
Come chi possiede il gioco avra’ verificato l’ impostazione semplice e suddivisa per discipline lo rende molto caratterizzato e simulativo, ma visto che ci sono dei combattenti con stili particolari ho notato che la THQ ha deciso di mettere mosse o movenze uniche.

Personaggi particolari

Abbandonando per un po’ la modalita’ Carriera e facendo qualche bell’ incontro in esibizione, specialmente nel versus Mode 🙂 ho notato che ci sono dei personaggi che vanno oltre le righe.
E non mi riferisco a Un Brock Lesnar che ha dei Pugni e una capacita’ di takedown devastante, ma personaggi che vanno fuori dallo schema base del gioco.

Prendiamo il piu’ semplice Anderson Silva

sebbene i combattenti abbiano impostato per esigenze di programmazione, tutti la guardia destra nei lottatori mancini e’ presente una pseudo personalizzazione dei calci, se si va infatti nel tutorial possiamo vedere come un pugno/calcio destro sia differente come danno da uno sinistro.
Anderson silva tuttavia ha una ginocchiata al volo sinistra (da effettuarsi con LB premuto piu’ calcio a distanza) che e’ unica in effetti oltre all’ aspetto visivo molto bello dato che ricorda una Sforbiciata piuttosto che la ginocchiata diretta arriva piu’ Lontano e fa piu’ danni.
Inoltre invece di avere i normali calci alti al volto uguali, ha con la gamba abile il classico calcio alto mentre con l’ altra un potente calcio diretto al volto, sebbene all’ inizio uno possa vederlo come un difetto si tratta di un calcio molto utile in quanto e’ efficace anche a distanza piu’ corta e poi tende ad enrare facilmente nella guardia dell’avversario, simile come effetto a un normale pushing kick.

Similare e’ Quinton Rampage

che quando si trova in media distanza non ha immediato il Gancio potente da boxe che si effettua con Lb pungo in qualsiasi direzione si ponga la levetta sinistra, bensi’ potenti Montanti.
Similarmente a Silva all’ inizio sembra un difetto in quanto nella normale prassi di gioco l’ effetto e’ bizzarro a volte i colpi vanno a vuoto ma una volta presa coscienza risultano essere non solo colpi devastanti, ma che oltre ad essere portati da piu’ vicino e con danno ben superiore alle normali gomitate ravvicinate, tendono a entrare ben piu’ facimente in guardia anche se l’ avversario si para.

altro combattente particolare e’ BJ penn_

personalmente sono rimasto stupito dalle sue capacita’ a differenza degli altri combattenti che praticano Boxe il jab sinistro di BJ e’ letale, difatti dopo avere colpito Pen fa in automatico unao scatto indietro mandando l’ 80% delle volte a vuoto il colpo di replica avversario, se si usa nel modo giusto non solo permette di subire pèochisimi colpi di replica ma anche di trovarsi a distanza perfetta per un Calcio alto dando la possibilita’ alla fine di piazzare completamente a segno anche 3 colpi potenti.

Similarmente a Bj pen Chuck Liddle

ha un colpo micidiale che e’ il diretto destro, per intendersi il colpo che si porta con avanti e pugno senza pressione di LB mentre tutti hanno un semplice gancio stretto lui ha una sorta di Over Punch che parte dall’ alto per poi scendere, questo pugno oltre ad essere molto potente e semplicemente veloce da utilizzare, ha una triettoria bizzarra che confonde l’ avversario che non si accorge del colpo che parte e quindi istintivamente non alza la guardia, in piu’ ho notato che anche questo pugno tende ad entrare facilmente, almeno in parte anche se la guardia dell’ avversario e’attiva.

Ultimo almeno per il momento, e’ Frank Mirr

dal punto di vista di punteggio e’ immediatamente riscontrabile essere il personaggio piu’ forte del Gioco, ma questo e’ relativo dato che personaggi con abilita’ alte e lacune poderose se usati con la strategia giusta risultano ben piu’ letali di altri (vedi lesnar per esempio) ma Mir ha una particolarita’ unica nel suo genere e adir poco mostruosa.
Non solo ha il Muay Thay che permette in pratica tutti i colpi di pugno e calcio a tutte le altezze, una ginocchiata piu’ potente e il pericoloso Clinch, ma contrariamente a quanto succede per gli altri combattenti del medesimo stile se si preme Lb e pugno non da un colpo normale ma ha Gli stessi ganci potenti con schivata della Boxe!! in pratica e’ sgravatissimo se si pensa che in aggiunta come tecniche di presa ha il BJJ e non solo e’ uno dei piu’ bravi a utilizzarlo ma possiede il punteggio piu’ alto di sottomissione sia in attacco che in difesa.

Spero siano nozioni utili per tutti i possessori di questo fantastico gioco.

Edit 12-37 8 set 2009

tito ortizAnche Tito Ortiz ha una particolarita’ sebbene possegga come percussioni Boxe e come prese Wresting, da distanza utile riesce a tirare anche gli High Kick come fosse un KickBoxer, il che non e’ niente male!!!!

da Cainos e’ tutto I Lie I Cheat I Steal, And this time I FIGHT!!!!

Chi ci crede a UFC101

Pubblicato: 31 agosto 2009 da cainos in SPORT
Tag:, ,

Chi ci crede a UFC101??
Io personalmente no, ho pensato e ripensato se scrivere questo articolo, ho guardato e riguardato il video per riuscire a capire realmente se i miei dubbi fossero fondati.
Dopo la 4 visione non ho piu’ avuto dubbi.
UFC 101 non aveva una gran Card, a parte la ovvia simpatia che nutro per il nostro connazionale Sakara ( a proposito complimenti ancora per la tua vittoria) il resto degli incontri a parte il main Event fra BJ Penn e Karo Parrisian, erano di poca se non alcuna rilevanza.
Ma Fra tutti ve ne era uno per cui valeva la pena comprare il PPV ovvero l’ incontro fra Anderson the Spider Silva e Forrest The Dog Griffin.
Anderson Silva un indubbio fenomeno, e’ campione ufficiale in carica dei Pesi medi e decide di salire di categoria, i Light Heavy weight per poter combattere contro Forrest Griffin a sua volta ex campionene di questa Categoria.
Il match era tutto da sognare, Silva indiscusso Leader della sua Catgoria sarebbe riuscito con la crescita di peso a confrontarsi contro un mastino come Griffin??
Beh tutti i Pronostici erano aperti, Griffin sicuramente uno dei piu’ forti combattenti della Ufc, Famoso per la sua grinta la capacita’ di incasso e la forza, ancora ho nella mente l’ incontro disputato contro Quinton Rampage, che spettacolo che Botte si sono dati, Griffin nonostante fosse alla fine una maschera di sangue riusci’ a farla franca e vincere il titolo.
Anderson dal canto suo aveva il peso a suo sfavore, ma e’ un talento naturale e il suo stile di lotta e difficile da interpretare le sue vittorie di prestigio innumerevoli, vogliamo ricordare come ha batuto Rich Franklin, anch’ esso grande campione che milita in entrambe le categorie.
Insomma tutto ci saremmo aspettati tranne lo spettacolo che e’ seguito.
Ho visto un Silva all’ inizio Cauto ma che con il passare dei secodi non ha avuto remore a rilassarsi e prendersela comoda, il tutto perche’ Griffin piu’ che un mastino a questo giro sembrava un cucciolotto che giocava con il padre.
Lento, per nulla aggressivo, chiede scusa per un presunto colpo a mano aperta poi la prima volta che viene messo al tappeto Silva gli porge le mani per rialzarsi quasi incredulo e lui gliele va a stringere, quasi non avesse capito il gesto che i commentatori dicono di rispetto ma che personalmente reputo di scherno.
Griffin e’ talmente poco incisivo che Silva per piu’ volte lo incita ad attacare, E’ cosi’ lento che a un certo punto Silva decide di abbassare direttamente la guardia e offrire il volto come bersaglio…… Incredibile, Griffin non solo non si arrabbia ma non sembra riuscire a combinare niente, e’ troppo lento e Silva con tranquillita’ gli schiva i colpi contrattaccando.
L’ epilogo e’ una marcia in avanti di Griffin a suon di diretti che vengono mandati a vuoto da Silva che indietreggiando replica con un diretto di incontro al mento!
Il primo vero colpo degno di nota che lascia Griffin a gambe all’ aria.
La storia non finisce perche’ come Silva accenna a buttarglisi addosso prontamente Griffin alza le mani in segno di resa come per dire basta Basta, portando l’ arbitro a chiudere l’ incontro!
I Festeggiamenti di Silva sono ben poca cosa in confronto a Griffin che a tentoni si rialza e letteralmente scappa via a gambe levate con i secondini intorno quasi a coprirlo.
Cioe’ cosa era Un simbionte?? perche’ personalmente Griffin che si comporta cosi’ non ce lo vedo proprio!!stento davvero a crederlo!!
Sono quasi del tutto convinto ormai che gli sia stato chiesto di perdere, forse per lanciare Silva nella categoria superiore dato che cmq nella sua ormai non sembra avere rivali.
Si ma anche se fosse a che pro’??? Stessa ammissione di Silva, ok vuole combattere contro i migliori ma la classe Light Heavy Weight ha una notevole differenza di peso, difficile da sopportare su molteplici versanti una vittoria contro Griffin in questo modo cosa gli fa guadagnare?
E’ andata cosi’, e’ una tristezza vedere questa scenetta da questi due grandi campioni, quello che doveva essere un’ incontro memorabile si e’ trasformato in una macchietta Umiliante, con il finale in fuga prima del verdetto che ha fatto da ciliegina sulla Torta.
Linko sotto l’ incontro che dura pochi minuti


da Cainos e’ tutto I Lie i cheat i steal

Ufc91 Lesnar vs Cuture Report

Pubblicato: 24 novembre 2008 da cainos in SPORT
Tag:, , , , , , ,


Eccoci, siamo al grande giorno, UFC91 dove Brock Lesnar e Randy Couture si scontreranno per il titolo dei pesi massimi, lo sponsor della serata è il gioco Gears of War2 (che consiglio vivamente a tutti dato che ci sto giocando ndr) nelle interviste pre PPV Couture ha detto che nonostante i 15 mesi lontani dal ring, nonostante molti lo considerino OUT per la sua avanzata età lui non sarà li per perdere, come del resto non lo è Brock Lesnar.
Ma questa sera è anche la sera di Gonzaga! Colui che a mio malincuore stese al primo round Mirko Cyborg Crocop, e anche la sera di Stevenson! Insomma le emozioni non mancheranno!

La presentazione di Goldberg non può che cominciare elogiando il pluricampione Heavy weight champion e Lightheavy weight champion Randy Couture, che all’ eta’ di 45 anni combatterà contro il più imponente lottatore della UFC attualmente presente: Brock lesnar. La palla passa a Joe Rogan che definisce nel dettaglio le qualità di entrambi i lottatori.
Passa in rassegna un altro importante incontro fra Kenny Florian e Joe Stevenson MuayThay e Jujitsu, contro un ottimo Wrestler e buon praticante di Boxe.
Sempre per l’ Heavy Weight troveremo il sopracitato Gonzaga, contro un lottatore che per la prima volta approda nella UFC ma che possiede già una winning streak di 10 vittorie, Josh Hendricks.
Una rinfrescata delle regole della federazione per poi introdurre il primo incontro valido per i pesi medi.

Demien Maya (9-0) vs Nate Quarry (16-2)

Maya è un lottatore completo, Brazilian JuJiTsu buona abilita’ di calcio e come riferisce dall’ intervista una grande fame di vincere!
Nate Quarry combattente più “fisicato”, più esperto, potente e con una buona difesa a terra.

Primo
Round:

I due partono come previsto con un relativo studio, è Maya a cercare il primo approccio ma in breve si ritrova a terra dove comunque dovrebbe trovarsi avvantaggiato, Quarry prova a liberarsi, ma Maya gli gira sopra come una giostra e riesce quasi a chiuderlo in una Mata Leon continuando a colpirlo con il pugno sulla testa, non si capisce bene cosa stia cercando di fare Quarry, sembra brancolare nel nulla alla fine la resa è necessaria l’ arbitro interviene da lo stop alla Mataleon o choke se si preferisce e chiude l’ incontro per submission.
La fame Di Maya trova nuovamente pace con un’ altra vittoria, va comunque un applauso alla sua abilità nel Jujitsu che gli ha permesso di uscire velocemente e illeso da un incontro che poteva essere sicuramente più duro per lui.

La regia ci mostra l’ arrivo al palazzetto di Randy the Nature Couture, e di Lesnar, Grande Hype, poi segue il trailer di UFC92 che decisamente si preannuncia un Gran PPV con moltissimi incontri interessanti.

Eccoci al prossimo incontro che coinvolge i pesi massimi
Josh Hendricks si troverrà davanti il gorillone Gonzaga! Fighter con il fisico la forza, l’elasticità e la capacita al tappeto adatti per combattere contro chiunque in questo circuito.
Non amo particolarmente Gabriel Gonzaga ma Questo Josh non mi convince molto prevedo un’ altro incontro breve!
Partono le presentazioni, il mio inglese deve essere arrugginito mi sembrava di aver capito che Hendericks avesse una Winning streak di 10 mentre adesso vedo ben 18 vittorie 4 sconfitte e 1 no contest …..
Più moderato Gonzaga con 9 vittorie e 3 sconfitte, l’ arbitro è il simpatico Mazzagatti!

Primo Round:

Subito Gonzaga parte con un montante ma Hendericks va per legare, sembra quasi una rissa fra bambini, con Hendericks che viene spintonato via, per tornare poi a legare e giocare entrambi di Muay thay con le ginocchia e combattimento ravvicinato.
E’ un continuo prendi e lascia, con Gonzaga che per un attimo prova a portare il combattimento a terra, per poi rialzarsi e replicare di ginocchio al corpo , Hendericks preferisce continuare con l’ uppercut corto, ma le ginocchiate di Gonzaga sembrano decisamente più efficaci, Gonzaga indietreggia leggermente con il busto sembra prendere la mira e sferra un diretto al volto! Bang! GIU! ………che faccio gliene do un’ altro?….. RiBang!
No fermo! basta basta … interviene Mazzagatti che blocca un’ inutile punizione, incontro che come avevo previsto non si preannunciava niente di che!
Solite smorfie di Gonzaga davanti alla telecamera (quanto non lo sopporto ndr) ma anche questa volta ha ragione di gioire per un’altra vittoria all’ appello.
Continuano le sue smorfiette da Gorilla alla telecamera e per fortuna passiamo al prossimo incontro, caro Lesnar sembra comunque che il Gorillone voglia proprio te!

Primo incontro riempitivo: che scusate ma non vado a commentare.

Secondo incontro riempitivo

Mamdan Mccory vs Dustin Hazalett

Primo Round:

Saluto di guanto ed ecco subito una bella sequenza di più colpi a due mani da parte di Mccory che non porta grossi risultati ma sicuramente scandisce il ritmo della contesa, un attimo di studio e Mccory si rifà avanti ma viene stoppato da un pesante maigheri (calcio frontale) che non solo lo blocca ma lo fa cadere al tappeto, rapide entrambe le reazioni con Mccory che cerca immediatamente di alzarsi e Hazalett che scatta con una ginocchiata volante, ma senza andare a segno.
I due si fronteggiano scambiandosi qualche 1-2, qualche calcio che anche se portato in maniera decisa non reca effetti rilevanti. Ecco un colpo che esce dalla mischia un diretto alla mascella, la testa di Mccory balla, sono quei colpi che spesso mandano a KO o che comunque si fanno sentire, Mccory sembra resistere bene probabilmente complice la sua altezza. Hazalett coglie ugualmente l’ attimo e continua la sua raffica di colpi non dando tregua all’ avversario ma il ko non arriva, dopo poco sono nuovamente a fronteggiarsi l’un l’ altro.
Mccory Cambia il favore di prima a Hazalett mettendo a segno un sonoro low kick, di quelli che fanno male insomma, altra sequenza di pugni di Mccory ma con scarsi risultati, ulteriore Lowkick di Mccory ben portato, che fa cadere Hazalett complice di un colpo a vuoto portato dallo stesso Hazalett che lo fa trovare fuori equilibrio.
Niente di fatto alla fine Hazalett come una molla e nuovamente in piedi e i due si fronteggiano nuovamente.
Hazalet riesce a usare bene il calcio frontale per tenere lontano l’ avversario, Mccory sferra un’ ulteriore Lowkick che Hazalett dimostra di accusare, salterellando sulla gamba indolenzita, a sua volta replica un Lowkick che per un pelo non viene afferrato da Mccory con delle possibili brutte conseguenze, ancora un po’ di studio da parte dei due ed ecco dal nulla un calcio laterale altissimo da parte di Hazalett che non centra il volto di Mccory per pura sfortuna, infatti quest’ ultimo si stava portando avanti per un attacco abbassando dunque la testa. Il calcio comunque colpisce in parte la nuca e le ginocchia di Mccory cedono, Hazalett è già su di lui pronto a utilizzare il Suo Jujitsu cercando immediatamente la sottomissione.
Si intreccia con le gambe al braccio di Mcrory come un cobra in un improbabile chiave articolare ma che ugualmente blocca il braccio avversario.
Mccory si trova praticamente immobilizzato con Hazalett che si sta mettendo a sedere pronto a colpire la testa dell’ avversario in tutta calma, brutta situazione…
Ottimo movimento di McCory che riesce ad uscire dalla posizione decisamente disagiata per una un po’ più strategica sebbene sempre di svantaggio, il braccio di McCory è bloccato i suoi movimenti limitati. Hazalett invece ha occupate solo le gambe e si permette di sferrare pugni come preferisce, manca 1 minuto e 39 secondi e’ un sacco di tempo, troppo per restare in questa situazione!!!
Prova a girarsi ma nulla, è bloccato è solo questione di tempo, Hazalett aggiusta la mira riesce ad afferrare il braccio c’è una brutta torsione, rapida, talmente rapida da portare Mazzagatti a fermare l’ incontro prima che Mccory possa battere la manina del tap out ma ormai era inevitabile!!
E bravo Steeve Furetto Mazzagatti e bravi entrambi i lottatori incontro molto godibile.

Terzo incontro riempitivo

Jeremy Stephens vs Rafael Dos Anjos

Primo round:

I due saltellano e giochicchiano un po’, un bel calcio basso interno di Dos Anjos seguito da un tentativo di montante un po’ troppo largo, ancora un calcio interno di Dos Anjos ed e un tentativo di replica 1-2 di Stephens ma largamente fuori misura. I due si muovono molto ma per il momento stanno solo pasticciando, probabilmente piu’ attenti allo schivare colpi piuttosto che portarli.
Tuffo di Dos Anjos per andare in grappling, ma viene intercettato bene e i due si ritrovano abbracciati alla rete dove entrano in gioco le ginocchiate a corto raggio. Sembra che Dos Anjos voglia sollevare l’ avversario o quanto meno fargli perdere l’ equilibrio per portare il match a terra.
Per un attimo Dos Anjos rischia di prendere una pericolosissima picconata di gomito ma se non altro adesso ha l’ avversario in ginocchio. Lentamente Dos Anjos sembra avere ragione delle sue intenzioni, portando il combattimento al tappeto e con l’ avversario in una posizione decente, ma Stephens non si da per vinto anzi sembra quasi riuscire a praticare una Ghigliottina ai danni di Dos Anjos.
Dos Anjos gira su di Stephens continuamente, senza riuscire a trovare una via d’ uscita risolutiva, ed ecco Stehens riuscire a girarsi, con Dos Anjos che a questo punto prova a riversare la presa precedente in un Armbar ,
Lentamente sembra riuscirci la tensione sulla spalla di Stephens mentre prova a liberarsi comincia a farsi seria e la campana probabilmente salva Stephens da un possibile tap out.

Secondo round:

I due si studiano, e sferrano qualche colpo, Dos Anjos si muove moltissimo sul ring il che lo rende un difficile bersaglio ed elemento di nervosismo per Stephens.
Accenno di montante di Dos Anjos, replica di calcio di Stephens, Dos Anjos portato fin quasi spalle alla rete rischia per una ginocchiata volante di Stephens e vede bene di recuperare almeno un po’ il centro del ring. Qualche scambio di favori e di nuovo Dos Anjos va per il grappling, riesce a sollevare Stephens e portare il combattimento al tappeto, una iniziale situazione di svantaggio di Dos Anjos viene rapidamente riparata dallo stesso con uno splendido reverse che lo rimette in posizione di equilibrio e di attacco.
Stephens è in ginocchioni e Dos Anjos lavora per portare una Mata Leon, i tentativi non vanno a segno Stephens sebbene grossolanamente riesce a difendersi, Dos Anjos cerca di cambiare natura della chiave, ma peggiora la situazione permettendo a Stephens non solo di girarsi ma di ritrovarsi lui sopra in situazione di Vantaggio o quanto meno apparente tale.
La reazione di Stephens non tarda ad arrivare, comincia a colpire con pericolose Gomitate, che Dos Anjos riesce a mandare in parte a vuoto, la musica è decisamente cambiata, quasi alla fine del secondo round i tentativi di colpire di Stephens stanno avendo più successo dei tentativi di difendersi di Dos Anjos, e questa volta la campana potrebbe salvare quest’ ultimo contrariamente a quanto successo nel primo round. E cosi’ è

Terzo Round:

Saluto e si riaprono le danze con Dos Anjos che come sempre si muove molto intorno al ring, Buon sinistro di Stephens parato da Dos Anjos UUUUHHHHHH tremendo uppercut che entra preciso in mezzo alla guardi di Dos Anjos e lo colpisce in pieno!!! Mazzata incredibile e la testa di Dos Anjos va all’ indietro in una espressione di dolore misto a stupore. Mazzagatti ovviamente blocca tutto. Dos Anjos è fuori da i giochi.
Il replay è brutale è stata una botta terrificante e stento a credere come sia potuta arrivare. Il colpo partito olto largo, è stato in pratica telefonato!!! Mamma mia che botta!
La regia gira sul pubblico ci fa vedere il veterano Vanderlai Silva (32 8 1) che nel prossimo PPV sfidera Rampage Jackson, (la faccia di Vanderlei è sempre piu’ Gonfia :O ndr )
Poi passiamo al backstage dove Couture si sta incomnciando a riscaldare, mentre Lesnar preferisce camminare avanti e dietro.
Concludiamo con un’ intervista di Joe Rogan a 50 cent che sembra convinto che Lesnar vincerà il suo match e ci prepariamo per un’ altro incontro importante che vede

Joe Stevensons vs Kenny Florian

Stevensons giovane ma con tanti incontri alle spalle 34 vittorie 8 sconfitte Florian l’ uomo da battere sebbene abbia solo 12 vittorie e 3 sconfitte e’ un punto di riferimento per la sua categoria.

1 Round:

Inizio molto veloce facile da immaginare data la categoria pesi leggeri, accenno di destro e low kick di Florian, che si muove bene continuamente sferrando colpi e mostrando una buona maestria nello striking non risparmiandosi dalle combinazioni.
Stevenson non è ancora riuscito a mettere a segno un colpo mentre Florian si muove bene e continua con le sue combinazioni comprensivo di un bel High kick che fortunatamente per Stevensons viene parato.
Primo segnale del Muay thay di Florian con una bella ginocchiata in volo, accompagnata da un 1-2 , inutile l’ inseguirsi di Stevensons Florian e’ gia via!!! Veloce e Letale come Sylar di Heroes (citazione dovuta data la somiglianza!)
Dopo il prolungato inseguimento Stevensons finalmente riesce a legare, entrare in standing grappling con Florian schiena alla rete.
Stevensons non riesce a combinare molto, riesce anche ad alzare Floria ma lo slam a terra non va in porto, niente di fatto dopo qualche manfrina i due sono nuovamente faccia a faccia per lo Striking .
E’ Florian a mantenere le distanze con il Jab, arrivando anche ad allungare la mano verso il volto di Stevensons, calcola la distanza e 4 secondi dopo sferra un high kick anch’ esso fortunatamente parato da Stevensons.
Stevenson riesce a portare nuovamente Florian alla rete, grazie alla sua superiorità fisica, ma e’ Florian alla fine a sollevarlo e portare la battaglia al tappeto, Florian cerca una leva, non la trova e velocemente cambia tattica tentando di colpire, si rialza in piedi per cercare un’ altro angolo di esecuzione e si ributta a ridosso dell’ avversario, riesce a scavalcare le gambe e si trova seduto sulla vita di Stevensons posizione pericolosissima, un paio di colpi subiti al volto e Stevensons sembra riuscire a girarsi ma la sua situazione non migliora, Florian aggrappandosi alla sua schiena riesce a portare una tremenda Mata Leon che costringe Stevensons alla resa!

Ed eccoci al grande momento, mi fa sorridere il tentativo di statistica portato dalla grafica, con Cuture su cui si hanno anni di dati da poter percentualizzare, mentre per Lesnar appena 3 incontri….
Poco importa ecco arrivare il momento tanto atteso!!!!!!!
MAIN EVENT!!!!

Ed ecco entrare Lesnar sulle note di Enter Sandman, su di lui poco da dire è grosso, forte e atleticamente agile! Su Cuture si puo’ dire che è Couture and that’s enough, ecco la sua entrata, la base scusate non la conosco, dopo 15 mesi the nature torna sul ring ed e’ decisamente dimagrito, molto dimagrito, mmmmmmhhh.

Non puo’ mancare l’enfasi dell’ annoncer che presenta i due fighter e l’ arbitro che per l’ occasione è Mario Yamasaki, i due vengono chiamati alla sua corte per le istruzioni del caso ed e’ impressionante la differenza di stazza fra i due visti faccia a faccia.


Brock Lesnar vs Randy Couture

1 Round:

Saluto con toccata di pugno e subito Lesnar va a legare rafforzando il tutto con un paio di ginocchiate, fase di stallo fra i due, con Lesnar che continua con le ginocchia e ancora a legare, poi tentativo di gancio corto di Lesnar, contraccambiato da una più decisa e efficace gomitata al volto di Couture, i due sono di nuovo faccia a faccia pronti a condividere esperienze lontane, nel boxe game Couture è decisamente avvantaggiato avendola praticata a buoni livelli in passato. Lesnar non si riguarda dal regalare un 1-2 che anche se arriva sulla guardia di Couture lo fa indietreggiare, sintomo di forza e di differenza di peso che e’ grande molto grande, ( se devo dirla tutta Couture è troppo dimagrito e decisamente da light heavy weight)
Tentativo di Grapling di Lesnar che va a segno portando Cuture schiena alla rete poi slam al tappeto.
Ottimo tentativo di Lesnar di portarsi sopra la vita dell’ avversario e bravo Couture a non concedere niente.
Cuture si gira e letteralmente si aggrappa alla gamba di Lesnar , ma è poi quest’ ultimo ad avere la meglio e riportare Couture sotto.
Due buoni colpi di Lesnar al volto di Couture che subito provvede a mettere un fermino al braccio di Lesnar rimasto libero per qualche secondo di troppo, ancora lotta fra i due e finalmente riescono a riportarsi in piedi sempre però in lotta ravvicinata corpo a corpo, vederli insieme in piedi rende ancora di piu’ netta la differenza fra i due Lesnar e’ da vero Enorme. Tentativo per Couture di sollevare Lesnar, ma il primo round si chiude così.

2 Round:

Che parte all’ insegna dello Striking da ambo le parti, un pugno sporco di Lesnar diventa una mezza gomitata d’ incontro che Couture non sembra da prima accusare ma un secondo dopo sembra barcollare, è come dare il LA a Lesnar che parte subito alla carica con un paio di ginocchiate e poi costretto da Couture legando.
Couture sembra preferire questa posizione ovvero in piedi e a contatto su uno dei lati dell’ottagono, normalmente in questa posizione più che legare si tende a colpire ripetutamente o portare il combattimento a terra, ma come fa notare giustamente il cronista è probabile che Couture data la grossa stazza di Lesnar stia utilizzando questa tecnica per riuscire a controllarlo.
Pericolosa ginocchiata di Lesnar al volto di Couture che lascia lo spazio al suo avversario di indietreggiare, repentina comunque la reazione del veterano con una pulita gomitata bene a segno.
Si ritorna in fase Striking e dopo qualche scambio fra i due con Lesnar a vuoto e Couture di nuovo a segno vediamo che il sopracciglio dello sfidante è segnato e sanguinante, probabilmente la gomitata pulita di prima ha lasciato il segno. continuano gli scambi di pugni fra i due non velocissimi, massimo 2 ripetizioni, e un mezzo montante di Lesnar sembra bloccare a mezz’ aria Couture facendolo infatti indietreggiare, se l’ avesse preso un po’ più pulito sarebbero stati guai, intanto l’ occhio di Lesnar continua a sanguinare, e quest’ ultimo tenta il grappling. Couture come da immaginarsi prova portare Lesnar spalle alla rete ritornando dunque a quella posizione che per ora sembra dargli miglior sicurezza.
Fase di stallo fra i due e poi cambio di ginocchiate alla zona alta per entrambi anche se quella di Lesnar mi sembra portata meglio. Cuture sebbene in modo leggero barcolla.
Si ritorna a fronteggiarsi 1-2 di Lesnar, eeeeee Cuture va giu’ accasciandosi come un lenzuolo , la combinazione non sembrava così potente, Lesnar si butta su di lui cominciando a martellare come un gorilla il volto di Couture che tenta di riparasi come puo’ !
Lesnar martella come un dannato 1 2 3 4 56 7 8 9 cambia angolazione 10 11 12 13 14 15 16 ancora 17 18 19 arrivo a contare fino a 33 per poi venire bloccato da Yamasaki !!!!! Lesnar vince e diventa nuovo campione UFC. Aspetto di vedere il replay speranzoso che l’ angolazione abbia mascherato il colpo e preoccupato per i brutti presentimenti che avevo già espresso nei giorni scorsi risultino esatti.
Ecco il replay che arriva da un’ altra angolazione mostra come il secondo colpo non sia pulito ma arrivi direttamente sull’orecchio di Couture con relativa perdita di equilibrio e “gragnola” di cazzotti a seguire, in cui decisamente Lesnar non si è risparmiato.
Tutti sul ring a festeggiare il campione mentre il team di Couture lo fa alzare ancora stordito. Sul ring c’e anche l’ ex diva e moglie di Lesnar Sable, che si prende un bel primo bacio sulle labbra e un bel secondo sulla pancia, qualcosa bolle in pentola a quanto sembra.

Le parole di Lesnar sono di sorpresa, e di rispetto per una persona che dopo mesi è tornata sul ring e ha dato la possibilità a un giovane esordiente di combattere per il titolo. Poi la parola passa allo sconfitto, mentre Couture parla con Rogan cerco di riuscire a vedere il suo orecchio in uno scorcio sembrava aperto sarebbe un’ altro segno del duro colpo di Lesnar ma non riesco.
Le parole di Rogan sono semplici: “Randy sei venuto qua sapendo di incontrare un avversario giovane grosso e agile, hai portato avanti i tuoi schemi ti sei mosso bene intorno ring e sei stato fermato da un duro colpo, quali sono le tue impressioni?” Couture risponde che si era preparato bene che sul ring si è comportato bene ed è contento di come ha combattuto, controllare un avversario del genere non e’ facile ho commesso un errore e ne ha pagate le spese. Regala anche a Lesnar un bel: ”figlio di puttana”, ma non in modo offensivo.
Alla domanda su cosa ha intenzione di fare nel suo futuro, se continuare a combattere se continuare a farlo negli Heavyweight o in una classe inferiore, Cuture risponde che fara’ cio’ che è meglio per lui. Si sente bene, in forma ha combattuto bene quello che scegliera’ o la classe che scegliera’ sara’ quella piu’ adatta a lui per questo momento, non si sente assolutamente arruggunito e l’ episodio di stasera non cambia niente.
Grande Couture grande UFC.

e grande Cainos che ci delizia con le sue recensioni
da Cainos e’ tutto I Lie I Cheat I Steal

38 politici italiani vogliono vietare il wrestling ai minori di 18 anni
10/11/2008 7.31.21 by Marco De Santis

In un momento di grave crisi a livello mondiale, 38 deputati del nostro parlamento (30 del PDL, 4 del PD, 2 dell’UDC, 1 della Lega Nord e 1 del gruppo misto per le autonomie) non hanno nulla di meglio da fare che proporre un disegno di legge per vietare la visione degli show di wrestling ai minori di 18 anni e proibire la trasmissione del wrestling in tv. I 38 firmatari dell’iniziativa legislativa, nel testo presentato sostengono che il wrestling “è uno show diseducativo e pericoloso” e si schierano “in difesa del milione e mezzo di piccoli italiani che per ore stanno incollati al piccolo schermo per assistere alle imprese dei loro beniamini” (dimostrando di non avere la minima idea di quello che dicono visto che ormai gli ascolti sono nettamente inferiori al milione e mezzo…). L’obiettivo di questi 38 deputati è una regolamentazione che vada a colpire non solo il wresling ma tutti gli sport violenti trasmessi in tv, per trasformarli in spettacoli vietati ai minori di 18 anni. Infine, la carica dei 38 si propone anche di istituire delle leggi che mettano importanti paletti alla pratica di questi sport e ai luoghi dove questi spettacoli potranno essere messi in scena.

Speriamo che il parlamento italiano ignori questa iniziativa delirante e per una volta dimostri di avere un po’ di buon senso.

Questa la proposta di legge presentata il 2 luglio 2008 e il cui iter parlamentare è iniziato il 5 novembre quando la proposta di legge è stata assegnata in sede referente alla VII Commissione Cultura:

PROPOSTA DI LEGGE

d’iniziativa dei deputati

SCALERA (PDL), ABRIGNANI (PDL), ANGELI (PDL), BARBIERI (PDL), BOCCIA (PD), CALABRIA (PDL), CARLUCCI (PDL), CASTIELLO (PDL), CESARO (PDL), CICCANTI (UDC), CICCIOLI (PDL), CIRIELLI (PDL), COSENZA (PDL), DE CORATO (PDL), DI CATERINA (PDL), DIVELLA (PDL), ANTONINO FOTI (PDL), FUCCI (PDL), GAROFALO (PDL), GIAMMANCO (PDL), GOISIS (LEGA NORD), GIULIO MARINI (PDL), MOFFA (PDL), PAGANO (PDL), PAPA (PDL), MARIO PEPE (PD), PETRENGA (PDL), LUCIANO ROSSI (PDL), SAMMARCO (PDL), SARDELLI (MISTO – MOVIMENTO PER LE AUTONOMIE), SARUBBI (PD), SBAI STEFANI (PDL), TEMPESTINI (PD), NUNZIO FRANCESCO TESTA (UDC), TORRISI (PDL), VALENTINI (PDL), VELLA (PDL), VENTUCCI (PDL)

Delega al Governo per la disciplina degli sport violenti e per la tutela dei minori

Presentata il 2 luglio 2008

Onorevoli Colleghi! – La pratica di sport come il wrestling è violenta e diseducativa, un pessimo esempio che i bambini tendono a emulare trasformando le aule delle scuole primarie in ring per sperimentare prese e choke slam sui compagni.
Si tratta di discipline acrobatiche molto spettacolari e particolarmente violente, in cui i protagonisti danno vita a una lotta senza esclusione di colpi, lanciandosi sull’avversario dalle corde o spaccando sedie e altri oggetti sullo sfidante. Ovviamente, i lottatori sono attori bravissimi che fingono e non si procurano nemmeno un graffio, ma questo i bambini non lo sanno e non lo percepiscono, credendo di assistere a una vera lotta.
Si tratta, peraltro, di pseudo discipline sportive: esistono addirittura scrittori stipendiati per creare i personaggi dei lottatori e per sceneggiare le faide tra lottatori buoni e cattivi. Peraltro molti wrestler, per quanto allenati e ben preparati, spesso vanno incontro a fratture delle vertebre. Gli infortuni, anche gravi, non sono rari.
Ovviamente, per i bambini è tutto vero, senza distinguo: un eccitante e ipnotico spettacolo di lotta tra energumeni che eseguono mosse impossibili, una fiction a metà tra un film d’azione e la vita reale.
Associazioni delle famiglie e dei consumatori sottolineano come queste trasmissioni non solo siano violente e diseducative, ma generino emulazione da parte dei bambini.
Esistono reti televisive italiane che mandano regolarmente in onda questi programmi diseducativi, che secondo autorevoli rilevazioni sono seguiti da quasi un milione e mezzo di bambini al di sotto dei quattordici anni di età. Questa cifra dovrebbe bastare per capire come gli orari prescelti siano del tutto inadatti, a meno che, come si può intuire dai gadget legati al wrestling, l’obiettivo non sia proprio quello di rivolgersi ai bambini.
Molti genitori sono seriamente preoccupati per l’atteggiamento particolarmente aggressivo dei figli i quali, anche con i compagni a scuola, tendono a imitare i comportamenti dei lottatori visti alla televisione, alzando le mani e sferrando calci. È noto il caso verificatosi qualche anno fa in una scuola primaria di Milano dove una mamma, che aveva appena portato il figlio di sette anni a scuola dopo averlo lasciato davanti alla televisione a vedere una trasmissione di wrestling, lo aveva visto scagliarsi su una compagna di scuola, afferrarla al collo e sbatterla a terra tra lo sconcerto e l’allarme di tutti.
Il problema non è solo nell’emulazione, ma anche nella consuetudine alla violenza che questi spettacoli generano negli spettatori meno maturi. La televisione sta contribuendo a crescere una generazione di persone aggressive, e ciò attraverso un processo continuo, portato avanti in ogni momento e con ogni mezzo; dal sesso violento alla morte violenta all’aggressività verbale, condita da molta volgarità.
La presente proposta di legge prevede di delegare al Governo la disciplina di questi sport violenti, se non addirittura estremi, al fine di adottare le opportune misure normative necessarie per regolamentare queste discipline dello spettacolo, impedendone la diffusione televisiva e la possibilità per i minori di anni diciotto di assistere a tali spettacoli.

PROPOSTA DI LEGGE

Art. 1.
1. Il Governo è delegato ad adottare, entro sei mesi dalla data di entrata in vigore della presente legge, un decreto legislativo per la disciplina degli sport violenti, secondo i seguenti princìpi e criteri direttivi:

a) individuare e disciplinare gli sport violenti o estremi;

b) individuare i soggetti che possono praticare gli sport di cui alla lettera a);

c) stabilire le caratteristiche dei luoghi dove possono essere praticati gli sport violenti;

d) stabilire princìpi minimi di sicurezza nello svolgimento degli sport violenti;

e) vietare la trasmissione televisiva degli incontri relativi a sport violenti;

f) vietare l’ingresso agli spettacoli di sport violenti ai minori di anni diciotto;

g) vietare e punire le scommesse di qualsiasi tipo relative agli sport violenti.

2. Le disposizioni contenute nel decreto legislativo di cui al comma 1 entrano in vigore il giorno successivo a quello di pubblicazione del medesimo decreto nella Gazzetta Ufficiale.
3. Il decreto legislativo di cui al comma 1 provvede altresì al coordinamento delle disposizioni in esso contenute con le altre disposizioni vigenti in materia.
4. Lo schema del decreto legislativo di cui al comma 1 è trasmesso al Senato della Repubblica e alla Camera dei deputati affinché le competenti Commissioni parlamentari esprimano il relativo parere entro il termine di due mesi dalla data di trasmissione, decorso il quale il decreto è emanato anche in mancanza del parere.
5. Entro due anni dalla data di entrata in vigore del decreto legislativo di cui al comma 1, il Governo può emanare disposizioni correttive del medesimo, nel rispetto dei princìpi e criteri direttivi di cui al medesimo comma 1 e con la procedura di cui al comma 4.

Piccolo aggiornamento

Dopo accurate ricerche, Tuttowrestling.com ha appurato che la crociata antiwrestling è un chiodo fisso del deputato Giuseppe Scalera, eletto in Campania nelle fila del PDL nelle elezioni del 2008 dopo essere stato eletto senatore nel 2006 con l’Ulivo (dal quale è uscito per confluire nell’unione Liberaldemocratici a novembre 2007) e nel 2001 con la Margherita.

Scalera aveva presentato un analogo disegno di legge nella scorsa legislatura, precisamente il 29 giugno 2006, e questo spiega i riferimenti errati contenuti nella sua nuova proposta di legge del 2 luglio 2008. Scalera ha ritenuto infatti opportuno solamente aggiungere un “qualche anno fa” nella parte della proposta di legge relativa a un incidente capitato a un bambino di Milano, lasciando inalterati i riferimenti agli orari di trasmissione televisiva del wrestling e al seguito che ha questo fra i ragazzi, situazioni notevolmente cambiate in questi ultimi anni.

Il disegno di legge Scalera del 2006 può essere letto a questo link:

http://www.senato.it/service/PDF/PDFServer/BGT/00211444.pdf

Secondo quanto riportato dal sito Internet del senato, la legge era approdata in Commissione il 24 luglio 2006 senza però essere discussa nel successivo anno e mezzo di legislatura. E’ quindi auspicabile che anche questa volta la Commissione non la ritenga importante e che la proposta di legge si areni in Commissione Cultura per anni, anche se al momento non è possibile fare alcuna ipotesi sul futuro di questa proposta di legge.

Ora come gia fatto notare dal collega e’ ridicolo che I nostri politici pagati dalle nostre tasse si prodighino nel loro tempo a proporre certe leggi a preoccuparsi di queste leggi, il fatto di avere aggiornato la legge di qualche anno Prima senza preoccuparsi dell’ effettiva crescita o calo del fenomeno la dice lunga.

Non e’ un evento grave ripeto, se non altro non grave come altri che passano inSordina, come la privatizzazione dell’ Acqua!! Ma cmq dimostra ancora una volta 2 cose che i politici in Italia sono decisamente Troppi, e probabilmente con poco da fare se queste sono le proposte!

da Cainos e’ tutto I Lie I Cheat I Steal

I Due grandi Sconfitti

Pubblicato: 7 novembre 2008 da cainos in SPORT
Tag:, , ,

Buon giorno a chi mi riferisco con il titolo di questo articolo/riflessione, beh a 2 dei miei favoriti fighters che negli ultimi match si sono ritrovati l’ amaro sapore della Sconfitta in Bocca.
Parlo di Rampage contro Griffin e parlo di Liddel contro Evans.
Tralasciando in parte il primo match che vorrei analizzare nel dettaglio similarmente ai report ma in un secondo momento, dico che sinceramente la Vittoria di Griffin mi ha un po’ Stonato.
Non c’e’ che dire grande campione, grande incassatore e ha inserito un paio di combinazioni che sicuramente hanno giovato in suo favore.
Ma la giuria per me ha sopravvalutato certi effetti e di fatti gli ha consegnato la vittoria.
Personalmente, anche senza tenere conto di come era ridotta la faccia di Griffin a fine incontro, avrei optato per un no contest a fronte del notevole recupero effettuato da Rampage durante il Match, Dunque avrei Reorganizzato la disputa.
Sono convinto che entrambi i Fighters avessero ancora qualcosa da dimostrare l’ un l’ altro, spero solo che ne avranno presto nuovamente occasione.
Primo boccone amaro mandato giu, non cosi’ amaro vista la dinamica del match e la mia simpatia per Griffin, ma sicuramente non un dolce nettare.
Il punto dolente mi arriva con Liddel.
le due domande che mi sorgono sono:
Meritava di perdere? Era degno di essere campione?

La prima risposta e’ NO! Liddel non meritava di perdere, ma se l’e’ cercata.
Liddel rappresenta per me quello che deve essere un vero Fighter, Cattivo, Ignorante, con un pugno di ferro e la voglia di Staccare la testa a Morsi all’ Avversario, niente a che vedere con gente Boriosa come Ortiz o lo stesso Evans sebbene piu’ Moderato.
Liddel era degno, e’ degno, di essere campione?
SI! lo e’ e come, il suo temperamento non lo fa tirare indietro contro nessuno non teme nessuno, affronta chiunque a viso aperto, questo e’ chiaro segno del Campione, ma nell ‘ altra faccia di questa medaglia risiede la sua sconfitta.
Sappiamo che la sua vita fuori dal ring non e’ da sportivo DOC, che anche l’ eta’, 39 anni, non gioca a suo favore, ma e’ stato proprio l’ eccesso nel suo modo di combattere e la sua tempra a portarlo alla sconfitta e dunque a essere ingiustificabile.
Se da una Parte Evans e’ stato fin troppo Evasivo, con il suo continuo,
muovo schivo schivo finto finto, jabbo jabbo schivo finto ecc ecc,
Liddell ha fatto sempre il suo gioco contro i consigli che gli davano dal suo angolo.
Gli e’ andato constantemente in Bocca mentre dall’ angolo gli dicevano di aspettare Evans, il tutto con la Guardia sempre spaventosamente bassa.
Non stiamo parlando di una tattica per invitare Evans a colpire lasciandosi scoperti e rispondere forte di rimessa, una sorta di abbocco insomma, stiamo parlando di un atteggiamento di spavalderia che se da una parte dimostra di non temere l’ avversario dall’ altra denota una strafottenza, e a questo punto direi leggerezza imperdonabile.
Leggerezza che di fatto lo ha portato a prendersi quel Treno per Yuma e tornare a casa.
Già si parla di un ritiro, di una carriera finita. Liddel non vuole ritirarsi e sebbene abbia 39 anni puo’ ancora calcare quel Pamir che gli e’ dovuto, ma deve ridimensionare il suo modo di porsi sia nel ring che fuori.

Da Cainos e’ tutto I Lie I Cheat I Steal

Leben

Chris Leben è stato trovato positivo agli esami antidoping per quanto riguarda una sostanza anabolizzante vietata conosciuta come Stanazolo ( alla fine della decisione unanime che lo ha visto perdere contro Micheal Bisping nel main event di ufc 89 ”Leben vs Bisping”) nell ‘ incontro svoltosi alla National Indoor Arena NIA) in Birmingam England lo scorso 18 ottobre.

Come da Prassi il Cripppler è stato sospeso per 9 mesi e multato per un terzo del suo compenso pattuito per il combattimento disputato.
Dunque non potrà tornare a combattere prima dell’agosto 2009.
Ovviamente, non fiero dell’ accaduto, Leben non ha mancato di comunicare presso il sito UFC quanto segue.

“Sono reponsabile su ogni cosa ma non posso certo tornare indietro su i miei passi, ed è un grosso dispiacere per me, ma c’è qualcosa che ancora posso fare. Durante il mio periodo lontano dai ring, voglio parlare ai bambini riguardo i pericoli, dei prodotti che accrescono le prestazioni, e metterli a conoscenza.
Ovviamente questo e’ un brutto colpo finanziario per me, ma la cosa che più mi preoccupa è l’opinione di me e dei miei fans.

Mi voglio scusare con l’ UFC e tutti coloro che mi hanno sempre supportato e che mi hanno aiutato in Inghilterra. Spero di potermi rifare e tornare presto con loro a calcare nuovamente il Ring.”

Il Vice presidente della UFC e responsabile della regulatory Affairs Marc Ratner, che è anche ex direttore esecutivo della Nevada State Atlethic Commission, è la persona responsabile di gestire i test e tutta la questione in quanto non ufficialmente regolata dalle norme negli States.
Pertanto sebbene si prenda atto dei risultati portati in commissione e rendendoli pubblici non ci sono certezze su gli ulteriori sviluppi.

Il report indica anche che gli altri rimanenti 21 combattenti del PPV UFC89, hanno tutti superato sia i pre che i post test antidoping.
Spero che le parole di Leben siano sincere, anche se sinceramente mi sembrano un chieder venia liberando dalle responsabilità i suoi secondi e tirare fuori la faccia sia dalla federazione che dai fan, scene che qui in Italia abbiamo ben presenti grazie al ciclismo…..

Ricordiamo quanto negli States si sia sensibili ai casi di doping e steroidi, prendiamo in esame la WWE con il suo wellnes program dopo la morte di Eddie Guerrero e il caso Benoit, anche lui chiamato ironicamente con il nick di Crippler.

Ci sono associazioni pronte in ogni momento a puntare il dito e buttare letame su gli sport da combattimento, a torto o a ragione non mi e’ dato di esprimermi.

Dico solo che è mia opinione che il doping faccia male alla salute degli atleti, ma che dall’altra parte, in una nazione dove a fare da padrone sono le ditte farmaceutiche con i loro fatturati astronomici e i vari derivati del testosterone, tranquillamente sulle mensole dei supermercati, questo tipo di atteggiamento mi sembra decisamente ipocrita.

Non dico ingiusto perché mentirei ed è giusto cercare anche forzatamente di salvaguardare la vita degli atleti, ma ipocrita SI ! e lo sottolineo!

da Cainos e’ tutto I Lie i Cheat i Steal

Report Main Event Ufc90 Silva vs Cote

Pubblicato: 3 novembre 2008 da cainos in SPORT
Tag:, , , , ,

Buopn giorno a tutti
come avevo promesso nel report precedente Qui ecco l’ ultimo incontro il Main Event di Ufc90

Silva vs Cote

silva vs cote

Silva ha la fama di grande striker con il 69% dei colpi a segno, Cote invece non e’ mai stato messo ko.
La grafica mostra Silva come favorito, almeno per quanto riguarda il parere della gente a casa, e vedere i suoi incontri passati danno forza a questo Pronostico. Cote rimane comunque molto motivato.
L’ incontro parte abbastanza statico almeno nei primi secondi la tensione ovviamente e’ alta quindi i due si studiano.
Inizia L’ incontro

Cote si muove intorno e ondeggia repentinamente il busto, Silva e’ piu’ rilassato.
Cote porta al momento solo dei Lowkick che Silva gestisce fin troppo bene, Silva si muove intorno cambiando guardia e passo, alternando destra e sinistra, aspetta con probabilita’ la prima mossa avversaria, dopo 1 minuto e mezzo non e’ successo ancora niente di rilevante, Silva giochicchia un po’ con le mani, dagli angoli si sente Watch his leg Watch his leg, ma e’ solo un 1-2 poco convinto di Cote, troppo lungo e fuori misura a spezzare un po’ la monotonia, altro highkick di Cote, anch’ esso fuori misura che lo fa Piroettare su se stesso.
Silva prende l’ inziativa con un deciso Low kick che va a segno, passa qualche istante e giu’ un’ altro decisamente a segno!! poi un middle kick schivato per un pelo, Silva inizia a mostrare i denti,continua a muoversi, di tanto in tanto ricorda i movimenti del Capoeira, accenna una combinazione di pugno, ma non decisa come le precedenti , la risposta di Cote rimane fuori misura, la danza di Silva continua.

Piccolo momento di tensione Silva che va a segno con un Mawashigheri che arriva pero’a colpire con il ginocchio al volto di Cote, la reazione di quest’ ultimo e’ immediata con un 1-2 parzialmente a segno, seguita da la risposta di pugno di Silva, un attimo di distanza e poi di nuovo Silva con una delle sue pericolose ginocchiate che in parte colpisce nuovamente il volto di Cote, che replica prontamente ma non in maniera precisa.
Poco preciso di pugno anche Silva che perde in parte l’ equilibrio, ballettino intorno ring di corcostanza con Cote che sembra schernire Silva dicendogli non mi hai fatto nulla!
1 minuto e 16 alla fine del primo round e sembriamo essere tornati alle fasi iniziali, con piu’ distanza fra i due, Jab di Silva a segno, low kick di Cote poco convinto, i due si muovono, si muovono anche troppo, Silva fa il cambio gamba tipico del Taekwondo e Cote’ lo scimmiotta imitandolo, Silva cammina a braccia basse senza guardia, avanti e indietro come un leone nella gabbia, Cote lo tiene in mira sempre con la guardia alta, un Low kick di SILVA e un middle kick chiudono questo round un po’ anonimo.
Il replay mostra le due azioni di Silva ovvero il middle kick che colpisce in pratica con il ginocchio il volto di Cote, e la ginocchiata al volo sempre al volto e sempre a i danni di cote.

2 round riparte la danza in tutti i sensi, nei primi secondi Cote sferra un Lowkick e un diretto saltato, entrambi fuori misura, mentre il lowkick in risposta di Silva e’ preciso e intacca l’ appoggio della gamba di Cote, subito doppio calcio saltato di Silva Switch fuori misura di un pelo ma pericolosissimo seguito da una ginocchiata saltata che va a segno sul dorso, portando i due a legare, vari tentativi ma Cote ne esce con un pericolosissimo gancio destro purtroppo fuori misura, avanza ma poi deve arretrare per il contrattacco di Silva, Cote schiva benissimo e anche se con spalle alla rete fa un ottimo gioco di Busto allontanando allo stesso tempo l’ avversario con il Jab sinistro,Cote esce dai guai para un middle kick di Silva e gli si butta incontro cercando il Grapling, per Silva e’ un invito che gira a suo favore portando il match al Tappeto.

I due pasticciano un po’  Silva sembra riuscire ad alzarsi ma non porta a segno alcun colpo, Cote riesce a piantare due colpi di gomito insidiosi come Picconate sulla testa di Silva, Pericolosissimo, dall’ angolo di Cote il secondo gli Urla Again Again, Silva si alza nuovamente e con mano ai fianchi guarda Cote a Terra, lo scalcia un po’ sempre mano ai fianchi, L’ arbitro sembra invitarlo a colpire, Silva fa per tendere la mano a Cote per aiutarlo ad alzarsi, Cote dice NoNo! Silva riprova, ma Cote risponde sempre NoNo!, cosi’ Silva fa spallucce e si allontana.
I due sono di nuovo in piedi, Cote parte con un gancio ma sembra inciampare e farsi anche male, continuano le danze del primo round con Cote che attacca maggiormente ma Silva lo manda costantemente fuori misura, il pubblico comincia ad averne abbastanza di queste danze e i Buuu si sentono chiari e Forti, Cote riesce ad afferrare una gamba di Silva ma non riesce a trattenere la presa, mancano 39 secondi, Silva parte con un Lowkick e Cote prova nuovamente ad afferrare la gamba, la stringe a se porta Silva alla rete, 22 secondi, non riesce a combinare molto mentre Silva riesce sulla fine a piazzare 3 ginocchiate al corpo, per fortuna suona la campana, per fortuna di Cote intendo.

3 round che si apre come i precedenti con la solita danza, con Cote che si muove molto e mi sembra mettere male la caviglia mentre indietreggia, ma si continua, i due continuano a studiarsi, ed effettivamente Cote trascina la gamba dietro non appoggia il piede , E ‘ A terra, cote va a Terra, sembra come in preda a dei Crampi, prova a rialzarsi ma l’ arbitro ha gia fermato l’ incontro, Cote sembra dispiaciuto, anche Silva, ma sopratutto il Pubblico, non si riesce a capire dove abbia il dolore sembrerebbero Crampi, Dal replay pero’ vediamo che mette male la caviglia, in un avanzata, probabilmente la causa e’ la storta presa a inizio round, vado indietro e al 4:48 minuto si vede chiaramente la storta, inoltre durante l’ incontro piu’ di una Volta Cote aveva sbagliato a muoversi e aveva messo il piede in fallo.
Con i Replay successivi si vede il Trauma sofferto al Malleolo con un leggero spostamento, decisamente un Brutto modo di chiudere un’ incontro del genere, per me il Report si puo’ chiudere qua!!
Silva rimane il Middleweight Champion of the World, e la serata si chiude.

Da Cainos e’ Tutto I Lie I Cheat I Steal.

UFC90 Silva vs Cote

Pubblicato: 29 ottobre 2008 da cainos in EVENTI, SPORT
Tag:, , , , , ,

Ed eccoci qua in attesa di UFC91 e vedere il Caro Lesnar contro Cuture, godiamoci UFC90 dove il main Event e’

World Middleweight Championship Silva vs Cote.

Come sempre e’ tutto Sold-Out e ci troviamo nello AllState Arena – Rosemont, Illinois.

Mike Goldberg fa le sue presentazioni per poi passare la parola a Joe Rogan che per l’ occasione si e’ fatto crescere una bella barba,

passando la carrellata di Incontri quello che piu’ mi incuriosisce e’ fra Thiago Alves e Josh Kosheck, Il primo mi ha dato delle ottime impressioni nello scorso UFC e cmq e’ una promessa, mentre Il Biondino Kosheck ormai e’ ben conosciuto e testato.

Nell’ HeavyWeight invece stasera avremo Fabricio Werdum vs Junior Dos Santos.

Per chi volesse leggere solo velocemente le impressioni metto di seguito il resoconto in breve, per chi invece volesse sapere le dovizie dei particolari puo’ leggere l’ intero Report, (cosa ovviamente gradita ndr. )

1∞ Incontro

LightWeight Sean Sherk vs Tyson Griffin

In Breve

Bellissimo incontro di Apertura con ritmi alti sopratutto nel primo round, sicuramente un incontro Altamente Godibile e veloce che ha fatto della scherma la sua Diva, dire chi e’ stato il migliore e’ difficile, sicuramente la maggiore esperienza di Sherk ha avuto un grosso peso.

2∞ incontro HeavyWeight

Junior de Santos vs Fabricio Werdum

In Breve

incontro velocissimo che non si distacca da molti incontri passati e futuri, un buon colpo che va a segno e lascia in terra l’ avversario, che sia merito di un grande attacco o colpa di una brutta difesa non cambia il risultato ne tanto meno lo spettacolo.

3∞ Incontro Light Weight

Gray Maynard vs Rich Clementi

In Breve

Incontro decisamente lento e noioso, beh lo spettacolo non puo’ sempre esserci dato che la faccia ce la mettono loro!!! Maynard molto dispiaciuto dato che ha oggettivamente imposto il ritmo.

4∞ Incontro WelterWeight

Thiago Alves e Josh Kosheck

In Breve

Incontro come pronosticato bellissimo, pieno di momenti interessanti, e di combo ben portate, Kosheck non sfigura ma e’ Thiago a confermare il suo Talento e la sua pericolosita’ consiglio di leggere la recensione di questo incontro per esteso per goderne di piu’.

Il main Event lo postero’ in un secondo tempo, per problemi logistici, ma intanto godetevi la recensione di questi incontri.

Quindi a presto per l’ aggiornamento del post dove inseriro’ anche il main Event di Ufc90, per oggi

da Cainos e’ tutto I Lie I Cheat I Steal


UFC90 Report Silva vs Cote

1∞ Incontro

LightWeight Sean Sherk vs Tyson Griffin

Incontro che parte subito molto veloce, comincia Sherk che chiude legando al tappeto, comica la presa successiva di Sherk avvinghiato sulla schiena di Griffin e portato in giro come uno zainetto nel pieno stile di Happosai di Ramna 1/2.

Round che continua al fulmicotone con dei bellissimi scambi 1 2 da ambo le parti, molto veloci, Tyson Griffin si affida solamente alla sua abilita’ di Striker, Sherk non e’ da meno e assesta un 1-2 niente male, ma al contrario dell’ avversario riesce anche ad alternare andando in grapling, cambiando dunque ritmo.

Dopo qualche smanceria a terra, si ritorna in piedi e in fase Striking, con Griffin che in piu’ di una occasione riesce a anticipare Sherk, anche se quest’ ultimo riesce a mettere a segno un primo Lowkick alla gamba sx che Tyson sembra accusare, il Secondo low kick colpisce di nuovo la gamba e chiarisce il precedente dubbio, Tyson Griffin anche se per un attimo, alza la gamba per il dolore, sembra appesantito sulla gamba, dopo alcuni scambi prova a portare la lotta al tappeto, ma il tutto dura per poco Sherk a terra si muove bene, e cosi’ una volta in piedi continuano gli scambi da ambo le parti anche se Sherk da l’ impressione di tenere il Ring.

Finisce cosi’ un bellissimo primo round.

Il secondo round non e’ altrettanto dinamico, la pausa sembra abbia fatto bene a Griffin che da scuola di Boxe, Sherk non si tira indietro e i due si scambiano diverse combinazioni.Tyson ricambia il Favore di prima a Sherk, con un Lowkick di grosso impatto, seguito da un secondo, sembra prendere sicurezza invitando Sherk a farsi avanti e reagire, qualche scambio fra i due, un paio di colpi discreti di sherk un tentativo di grab e poi un 1-2 Micidiale di Tyson che sicuramente Sherk sente.

fine secondo round

Terzo Round che parte all’ insegna della Rissa Tyson si butta avanti e centra Sherk che per un istante rimane stranito, l’ episodio da sicurezza a Griffin che continua a portarsi avanti, ma allo stesso tempo sveglia Sherk che reagisce, fra i due vi e’ scambio di opiniopni e Tyson resce a toccare pulito nuovamente Sherk.

Si torna su fasi piu’ calcolate con sherk che inizia a usare le ginocchia per bloccare l’ avanzata di griffin e spezzarne il ritmo, continuano comunque scambi fra i due anche se sherk ora sembra piu’ nervoso.

Il tempo passa e il ritmo scema, probabilmente entrambi hanno fiducia nel Verdetto ai punti, infatti e’ cosi’ che si chiude anche il terzo round con entrambi in piedi.

Vince a i Punti Sherk

Passiamo a i pesi massimi

2∞ incontro

Junior de Santos vs Fabricio Werdum

Entrambi esperti di Ju-Jitsu,De Santos piu’ massacratore, con la maggior parte di vittorie per KO Werdum piu’ tecnico con il maggior numero di Vittorie per Sottomissione.

1∞ Round con i due che si scambiano qualche favore, ma il ritmo non ha niente a che vedere con l’ incontro precedente, qualche scambio lento, ed ecco dal nulla un Uppercut che fa accasciare Werdum, sinceramente nella diretta non si riesce a vedere il colpo dato che Werdum viene preso di spalle ma il replay e’ pronto a fare Luce.

Il pugno di De Santos va dal basso verso l’ alto, la faccia di Werdum va dall’ alto verso il pugno probabilmente per schivare un diretto fantasma, L’ impatto e’ micidiale, la vista si annebbia le gambe cedono it’s Lights Off.

vince Junior de Santos e anche questa volta per KO

3∞ Incontro Light Weight

Gray Maynard vs Rich Clementi

Sul primo possiamo dire che il suo stile e’ piuttosto Aggressivo, sul secondo che negli incontri in cui l’ ho visto mi ha colpito, vedremo cosa combineranno questa sera.

1∞ round i due si studiano, Clementi con il viso pericolosamente avanti e scoperto, posizione molto pericolosa, gli scambi fra i due comunque non portano a colpi importanti, e’ una fase di studio con giusto qualche azzardo, l’ incontro rimane sullo striking ma ricordiamoci che Clementi ha vinto spessissimo per submission.

Continuano gli scambi poco convincenti e si finisce a tappeto con Maynard sopra, il round si conclude senza nessuna Lode particolare.

2∞ round si rparte sempre in fase di striking ma questa volta con piu’ pepe, qualche colpo Paventa la sua presenza, ma niente che scuota seriamente ne i fighter ne il Pubblico, si ritorna in

fase di wrestling con Maynard che solleva e accompagna gentilmente a terra Clementi, si rialzano, poi di nuovo al tappeto, Clementi prende iniziativa e azzarda una Chiave articolare al braccio ma non riesce a portarla a Saldo, Maynard prova a colpirlo come puo’ trovandosi sopra, Clementi limita i danni stando chiuso e cercando di giocare con la gamba dell’avversario.

Maynard si sta comportando bene al tappeto contrariamente a quanto pensato all’ inizio ma niente di nuovo sulfronte occidentale e il Pubblico fa BUUUU!

3∞ Ronf ops Round qualche scambio veloce e poi di nuovo a terra, e’ sempre Maynard a prendere l’ iniziativa, provano a colpirsi come capita ma non viene costruito niente di buono, Clementi punta alla gamba, Maynard al mento, l’ incontro va avanti e si chiude ai punti con la vittoria di Maynard

4∞ Incontro

WelterWeight

Thiago Alves e Josh Kosheck

Incontro interessantissimo, entrambi rincorrono il sogno di combattere contro Santpierre, Thiago e’ giovane ambizioso potente, un buon Striker, Kosheck sa combattere in ogni situazione e non si tira mai indietro, non scordiamoci il lago di sangue nello scorso Ufc89

(una curiosita’ di Kosheck , e’ stato campione Nazionale di Wrestling al college, e se non fosse per i capelli ossigenatisomiglia tantissimo a Kurt Angle fateci caso!! Ndr.)

Comunque bando alle ciance

Let’s ready to ruuuumbleeee!!

1∞round

Thiago e’ molto mobile, mentre Kosheck preferisce stare piantato al centro ring, stanno in fase di studio anche se caricano i colpi, SWWWWAP Kosheck scivola per un calcio mal portato, ma non si tramuta in niente di piu’ che un episodio, Alves cura la sua boxe cercando il momento opportuno, Kosheck si porta avanti e viene colpito leggermente di Incontro da un mezzo montante, il colpo non sembra forte ma e’ abbastanza per farlo barcollare e cadere al tappeto, Alves e’ gia su di lui e Kosheck prontamente gli si attacca alla gamba per limitare danni, la difesa funziona, i due si rialzano ma Alves ha ancora qualcosa da dire liberandosi la gamba, mette in parte a segno un High Kick al volto di Kosheck, Rogan dice una cosa giustissima, Thiago it’s so dangerous, e come dargli torto, i due sono nuovamente faccia a faccia ma la sveglia al pubblico addormentato dall’ incontro precedente e’ stata data.

E’ Thiago che attacca con alcune finte, mentre Kosheck preferisce giocare di rimessa, gli scambi si sussseguono non frenetici, il cambio ritmo e l’ alternarsi della iniziativa e’ da ambo le parti.

Si chiude il primo Round Thiago Alves ha impressionato.

2∞ round si riprende da dove avevamo lasciato, entrambi si scambiano combinazioni, si da di pugno e di calcio, non passa piu’ di 2 secondi da una ripetizione e l’ altra, dopo qualche colpo incisivo Kosheck va per il grapling ma rimangono sempre in piedi , la variante dura poco e si ritrovano nuovamente faccia a faccia a scambiarsi favori l’ un l’ altro da veri schermidori, incontro di vera velocita’ e potenza.

Thiago combatte con tutte e due le mai e tutte e due le gambe di sopra e di sotto, soprattutto il Lowkick, Kosheck limita i danni ma sono calci che fanno male anche se parati, Kosheck sembra aver basato la sua tattica sulla gamba avversaria infatti tenta nuovamente di afferrarla in tuffo, ma non vi e’ lotta a terra neanche nel 2∞ round

3 Round

Saluto prima di Iniziare, c’e’ gran rispetto e via si parte,Thiago nei primi secondi sebbene sulla falsariga dei round precedenti sembra piu’ incisivo e si fa avanti maggiormente, Kosheck lentamente ma in breve si trova spalle alla rete, altro Low Kick di Thiago l’ ennesimo direi, che viene schivato da Kosheck alzando la gamba ma che si trasforma in una spazzata sull’ altra d’ appoggio facendolo cadere, Thiago come un cane rabbioso gli e’ gia addosso mentre koscheck cerca di girarsi, nel gesto si becca anche un 1-2 al volto che Thiago non si guarda da dispensargli, Kosheck continua come sempre a cercare la gamba ma Thiago si divincola e i due sono nuovamente faccia a faccia,.

Thiago ha trovato His Way, di tanto in tanto molla un Lowkick, colpo che per il momento gli ha portato piu’ gratitudine di qualsiasi altro,dopo replica di pugno, Kosheck alla fine deve legare cercado il combattimento a contatto. Si esce da questo momento di Stasi e Kosheck richiama l’ arbitro per un presunto problema o irregolarita’ all’ occhio, ma niente di che si riparte immediatamente, ancora scambi di favori, con il LowKick di Thiago che va sempre sonoramente a segno, Kosheck si fa avanti maggiormente rispetto a prima, e giu altro Lowkick di Thiago che pero’ per un pelo non viene afferrato da Kosheck, (che forse abbia drizzato le antenne??ndr).

Continuano gli scontri e questa volta e’ Thiago a lamentare una scorrettezza o un fastidio all’ Occhio, ma anche questa volta si riparte.

Solite combinazioni da entrambi al centro ring, Thiago insiste con il Lowkick, ed eccone arrivare uno tremendo che sposta di peso Kosheck e quasi lo fa cadere, questo e’ arrivato, Alves non si butta contro di lui continua a boxare, Kosheck e’ spalle alla rete e alza la gamba colpita in precedenza dal Lowkick, probabilmente se ne aspettava uno ma cosi’ non e’, Thiago va di 1-2 ma Kosheck gli ha dato un segnale importante, La gamba mi fa Male!!!

Kosheck mi sembra nervoso e leggermente zoppicante, mi da l’ idea di chi pensa alla gamba e intanto para con i denti, Alves tuttavia non mette ancora la quarta forse studiando al situazione e dando solo colpi sporadici che cmq vanno a segno.

Ancora scambi fra i due e Thiago ogni tanto insiste con il Lowkick ma Kosheck da campione sembra stia recuperando lucidita’ e si fa avanti mettendo a segno un paio di pugni non male, i due continuano a cercare il colpo del Ko stando attenti a non subirlo, alla fine una ginocchiata volante di Kosheck seguito da un calcio laterale al volto che non vanno a segno, il pugno finta saltato di Thiago, suo biglietto da visita, invece va a segno ma ormai la campana di fine round suona. Thiago forse non la sente, forse si lascia andare a terra e pensa bene di portare con se Kosheck, niente di che botta sulla spalla e amici come prima.

Nei replay in attesa del verdetto a i punti, vediamo le fasi salienti dell’ incontro, la maggior parte a favore di Thiago Alves

Vincitore per decisione unanime Thiago Alves, e sebbene mi piaccia tantissimo Kosheck devo dire meritatamente.

Come accennato in alto 🙂 per il main event dovete avere un attimo di pazienza per oggi da Cainos e’ tutto I Lie I Cheat I Steal

Nuova collaborazione

Pubblicato: 28 ottobre 2008 da cainos in VARIE
Tag:, , , ,

Ciao  a tutti

volevo mettervi a conoscenza che da qualche giorno e spero continuero’, sto collaborando con un Blog che tratta il mondo delle MMA, (Mixed Martial Arts),

Free Image Hosting at www.ImageShack.us

il Blog in questione si chiama UFC Italia, e ha la missione oltre che di Informare, di ingrandire la passione di questo sport anche in Italia.

E’ una cosa che mi fa molto piacere, perche’ come Willo ben sapra’ mi e’ sempre piaciuto trattare di sport di combattimento et Simila e Il mondo dell’ UFC offre ora come ora molte piu’ Ispirazioni di quello WWE.

beh ci vediamo duinque anche su UFC Italia

Da Cainos e’ tutto I Lie I Cheat I Steal


E’ di poche ore fa la notizia che i Rumors su l’ ex Campione WWE Bobby Lashley, divorziato da questo mondo ormai da mesi e fino ad ora latitante nelle sue decisioni, riguardo il suo ritorno alle MMA siano ben piu’ che fondati. Intanto tratterebbesi di un Ritorno in quanto in passato il Tartufone, cosi’ lo chiamava Ciccio Fava Valenti, per chi non lo sapesse, aveva riscosso non pochi successi e dimostrato un talento naturale, ma con oggi ogni dubbio e’ stato spazzato via, previo pesce d’ Aprile anticipato, perche’ lo stesso Lashley ha dichiarato la data del suo Debutto.
Il 13 dicembre all’American Airlines Arena di Miami, in Florida,inoltre ha asserito che combattera’ per una grande promotion ma che questa non sara’ ne UFC ne la EXC ne la Strike Force.
Cosi’ Nel recente periodo dopo Lesnar ecco fare capolino in questo mondo, che sta prendendo sempre piu’ piede e ascolti per la gioia di Vince Macmahon, anche Lashley e se i rumors continuano a essere fondati come in questo caso sembrerebbe che un terzo Wrestler, l’ ex medaglia d’ oro Olimpica di Atlanta Kurt Angle, si stia allenando da mesi per un suo debutto.
……… per me questa e’ la volta buona che ci lascia le penne…. ma questa e’ un’ altra storia!

Da Cainos e’ tutto I Lie I Cheat I Steal e come dice sempre Ciccio NonSoUnCazzoDiQuelloCheCommento Valenti AAAllllll IIIINNNN!

Ecco un bel Post sportivo visto che da tempo non ne faccio uno!!

Come sapete ormai sono un appassionato del UFC, ma come per il Wrestling esistono anche delle federazioni satellite, anzi sarebbe meglio non usare il termine Satellite, perche’ mentre nel wrestling e’ la WWE a fare da Padrona, nella UFC (o meglio nel globo MMA) ci sono anche altre federazionei di euguale importanza tipo K1 , Pride, MMA e cosi’ via.

In uno di questi avvenimenti della MMA nello specifico quello del titolo era previsto un incontro con un grande Hype.

La Leggenda dello Shootfighting KenShamrockken shamrock

Si sarebbe dovuta incontrare con il temibile e riscossore di grandi successi Kimbo Slice, altro energumeno del quale vi lascio la visione direttamente in video!!,

problema dell’ ultimo minuto Shamrock si infortuna e non potra’ dunque presenziare all’ incontro, indi per cui unoca soluzione e’ cambiarlo con il Jobber di turno per due motivi.

1) nessun Big avrebbe accettato di combattere contro un KimboSlice all’ ultimo momento senza na adeguata preparazione.

2) Nel caso ne avessero trovato uno con tutta probabilita’ avrebbe richiesto piu’ Soldi di Goldberg ai tempi della WCW, quindi molto piu’ economico prendere un Jobber o meglio Rookey di turno desideroso di Fama e fargli Subire un praticamente certo SQUASHH che sempre piacere fa a l Pubblico!!

Cosi’ la scelta passa da KimboSlice vs Ken Shamrock a KimboSLice vs Petruzzelli!!

MMMMhhhhhhh Beh il piatto non sembra cosi’ appetitoso, ma quando il diavolo ci mette lo Zampino ecco cosa succede 🙂

allora per chi non avesse visto bene, tratto la Dinamica!! Kimboslice parte tutto convinto e cazzuto, il Petruzzelli e’ decisamente saventato perche’ diciamocelo Kimboslice non e’ che sia una persona rassicurante, e ha una brutta fama, per cui appena Il negrone parte alla carica , e sembra poi inciampare, in verita’ viene colpito di Incontro da petruzzelli che dauna parte alza la gambina come se volesse proteggersi da un Pallone e si trovasse in Barriera, e instintivamente porta avanti il braccio opposto sul quale Kimboslice pensa bene di appoggiare la mascella!!!

Non appena Petruzzelli vede il MangiaBambini Kimboslice per terra, e con una paura fottuta che possa rialzarsi, vede bene di Cardarlo con una Gragnola di Botte come viene viene!! pr poi essere bloccato dall’ arbitro e scoppiare in una Esultanza OMIOOODIIOOOO SONOOOO VIVVVOOOOO!!!

E beh il Mondo delle MMa e’ un mondo Duro!! e ora lo sa anche Kimboslice!!

da Cainos e’ tutto I Lie I Cheat I Steal

Ohh oggi voglio fare un bel post sportivo, da molto tempo non seguo piu’ il Wrestling come prima, i numerosi infortuni e la bassa qualita’ dei feud proposti non aiutano ad alimentare il fuoco della mia passione.
Cosi’ mi sono buttato su l’ UFC scaricandomi anche i passati PPV (impressionanti i primi :O ) L’ Ufc offre un’ altro tipo di spettacolo alimentato dalla prestazione agonistica e un impatto totale con pochissime restrizioni, si puo’ dire che a parte colpi diretti alla gola e a i testicoli tutto il resto e’ permesso, come tutte le tecniche di combattimento.
Chi segue il wrestling conosce bene Brock Lesnar Lesnar e’ stato per un po’ il piu’ giovane campione del mondo wwe (record battuto in seguito da Randy Orton) in poco tempo si e’ guadagnato il tetto del mondo della federazione guadagnando piu’ di chiunque altro, Ragazzo nato per fare il Wrestling oltre 2 metri 150 160 kg una forza impressionante capace di fare supplex a giganti come The BigShow (2,20 223 kg) e capace di effettuare come finisher oltre che la sua F5 la Shooting Star Press in pratica un salto mortale dalla terza corda effettuato all’ indietro ma di partenza frontalmente rispetto al wrestler al tappeto shooting ma la giovane eta’ e il successo danno alla testa!!!!

Lesnar Aveva un sogno luther king giocare nel football profesionista, quindi abbandona il wrestling in malo modo con un incontro da dimenticare WM20 vs Golgberg, e prova questa nuova carriera.
Sebbene Atleticamente sia ineccepibile il Football non fa per lui, costretto ad abbandonare dopo numerose noie Legali (per il vecchio cotratto della WWE che gli impediva di combattere in altri circuiti) approda IN UFC e grazie al suo passato ne diventa da sbito una star.
Tutti curiosi di vedere come se la sarebbe cavata uno come Lesnar combattendo ””Seriamente”’ Il primo incontro e’ stato contro Frank Mir e con stupore del sottoscritto lesnar se l’ e’cavata egregiamente, Mirr e’ un avversario esperto e non semplice da battere, ma Lesnar lo mette sotto per tutto il tempo segnandolo pesantemente al volto, peccato pero’ che l’ inesperienza gli abbia giocato un brutto scherzo, mentre si trovava Sotto Mirr e’ riuscito a girarsi e afferrare una gamba di lesnar producendo una chiave articolare alla caviglia e ginocchio che lo ha costretto a Cedere.
Cosi’ sebbene dominante fin dall’ inizio e senza un graffio addosso Lesnar si vede sconfitto nel suo primo Match in UFC.
La seconda volta in UFC86 gli va decisamente meglio contro Crazy Horse riesce a trionfare a i punti, In effetti il Cavallo Pazzo se ne dovra’ mettere diversi, mentre anche questa volta Lesnar ne esce indenne.
Personalmente credo che una vittoria per KO avrebbe giovato maggiormente al NeoFighter anche per riscattare la precedente sconfitta.
Cosi’ Brock Lesnar andrà all’assalto del titolo dei pesi massimi UFC il prossimo 15 novembre all’MGM Grand di Las Vegas affrontando, nel main event di UFC 91 e sulla distanza canonica per i match titolati delle 5 riprese, il campione in carica Randy Couture. couture

Il vincitore del match affronterà poi in un pay-per-view successivo il vincitore dell’incontro tra Frank Mir e Antonio Rodrigo Nogueira, campione dei pesi massimi “ad interim” in attesa che si risolvesse definitivamente la questione legale tra UFC e Couture, per l’unificazione delle cinture.

Lo ha annunciato il presidente della UFC Dana White in una conferenza stampa convocata in serata, annunciando allo stesso tempo il ritorno in UFC di Randy Couture.

Couture, una vera e propria leggenda delle MMA e della UFC, non lotta da quasi un anno e solo in questi giorni ha risolto una pesante bega legale con la UFC in quanto desideroso di rescindere il contratto per lottare in altre organizzazioni, possibilmente con Fedor Emelianenko, considerato il miglior peso massimo in giro.

Couture e’ un vero e proprio Veterano non che il mio Lottatore preferito, presente fin da i primi UFC in la con gli anni supera ormai i 45 ma continua a essere sulla cresta dell’ onda e terribile sul ring.

Se Lesnar riuscisse a battere un personaggio del Calibro di Couture sarebbe una svolta grandiosa per la sua carriera, personalmente dubito che ci riuscira’ Couture oltre a essere un bel Bestione, e’ Espertissimo e decisamente Cattivo, una cattiveria che Lesnar si disegna addosso ma che di Base non ha.
O se ce l’ ha non e’ certo a i livelli di molti che combattono nella UFC! Liddel

Aspetto con ansia questo incontro che sicuramente sbanchera’ i Botteghini per il Resto ci rivediamo dopo UFC91
da Cainos e’ tutto I Lie I Cheat I Steal