Posts contrassegnato dai tag ‘veltroni’

pd-gay-prideE’ finita l’era di Uòlter e inizia quella di Franceschini. Un grande cambiamento, no? No!
Non è cambiato assolutamente nulla. Senza entrare nei meriti dell’abbandono di Veltroni, penso sia sotto gli occhi di tutti il perché di tale decisione… Però magari uno sperava di prendere questa occasione per rifondare completamente un partito che ha fallito sotto tutti i punti di vista… E invece niente.
E’ cambiato il capo alla testa ma per il resto è rimasto tutto uguale. Soliti uomini all’interno, soliti conflitti di interesse di un partito che è uguale a quello che dovrebbe essere il suo opposto e cioè il PDL. Solita linea politica fatta di nulla.

Il PD è affondato e lo hanno determinato i cittadini, che non ne possono più di questi politicanti che non dando mai nulla se non a se stessi. Ridiamo di Mastella che va col PDL alle Europee ma di certo la risata non si smorza vedendo l’indagato Bassolino che farà lo stesso percorso… E allora aspettiamo che si annientino con le loro mani, peggio di ora, più di ora.

Probabilmente i cittadini preferiscono Berlusconi perché fra una brutta copia e un originale, per quanto orrendo sia, è meglio l’originale. Voi che ne dite?

Saluti

PD: la bestemmia si dissolve

Pubblicato: 19 febbraio 2009 da 3my78 in PERSONAGGI, POLITICA
Tag:, ,

veltroniNon ci voleva molto a percepire la disfatta di questo pseudo partito nato dalle ceneri dell’Unione che a sua volta era nato dai DS, nati a sua volta dal PC, e dalla Margherita che se devo essere sincero non ricordo bene quali mutamenti attraversò.

Veltroni si è dimesso fra l’indifferenza comune, si è preso tutta la colpa e ha gettato la spugna. Ha fatto bene!
I problemi del PD erano e sono tanti; ma quello più vecchio è rimasto e cioè la lotta interna fra correntine ideologiche e presunti leaderini che si fanno sotto a suon di gomitate.
Se qualcuno di voi ha compreso la linea guida del PD alzi la mano, perché non è mai stata di facile comprensione. Era, ed è, il partito che stava con tutti: dai laici ai cattolici, dagli operai con la CGIL alla confindustria. Ma più che altro stava con Berlusconi e infatti per molti aspetti era il più performante tra gli alleati.

Ora tutto ciò è finito?

Neanche per idea, il PD come nome resta, anche se verrà fatta una profonda restaurazione… Almeno così dicono; ma vero non è. I nomi papabili alla successione sono sempre i soliti sospinti sempre dai soliti: Rutelli, D’alema, Bersani, Bindi (l’unica per cui nutro rispetto), Franceschini. Mi dite cosa cambia? Niente. Se va su la banda “d’alemiana” sicuramente può far peggio di quello che già è stato ed è tutto un dire… Una catastrofe nella catastrofe!

Cmq voglio dare il mio personale ringraziamento a Veltroni per aver fatto delle cose importanti; è riuscito a spazzar via i comunisti dal parlamento ed è riuscito a togliere le bandiere rosse dal Campidoglio. Per questo lo ringrazio.

Saluti

ITALIA, CHE BRUTTA FINE!!!

Pubblicato: 3 aprile 2008 da Willoworld in POLITICA
Tag:, , ,

Ragazzi, io se volete vi ospito quassú in Olanda…