Posts contrassegnato dai tag ‘veltrusconi’

pd-gay-prideE’ finita l’era di Uòlter e inizia quella di Franceschini. Un grande cambiamento, no? No!
Non è cambiato assolutamente nulla. Senza entrare nei meriti dell’abbandono di Veltroni, penso sia sotto gli occhi di tutti il perché di tale decisione… Però magari uno sperava di prendere questa occasione per rifondare completamente un partito che ha fallito sotto tutti i punti di vista… E invece niente.
E’ cambiato il capo alla testa ma per il resto è rimasto tutto uguale. Soliti uomini all’interno, soliti conflitti di interesse di un partito che è uguale a quello che dovrebbe essere il suo opposto e cioè il PDL. Solita linea politica fatta di nulla.

Il PD è affondato e lo hanno determinato i cittadini, che non ne possono più di questi politicanti che non dando mai nulla se non a se stessi. Ridiamo di Mastella che va col PDL alle Europee ma di certo la risata non si smorza vedendo l’indagato Bassolino che farà lo stesso percorso… E allora aspettiamo che si annientino con le loro mani, peggio di ora, più di ora.

Probabilmente i cittadini preferiscono Berlusconi perché fra una brutta copia e un originale, per quanto orrendo sia, è meglio l’originale. Voi che ne dite?

Saluti

PD: la bestemmia si dissolve

Pubblicato: 19 febbraio 2009 da 3my78 in PERSONAGGI, POLITICA
Tag:, ,

veltroniNon ci voleva molto a percepire la disfatta di questo pseudo partito nato dalle ceneri dell’Unione che a sua volta era nato dai DS, nati a sua volta dal PC, e dalla Margherita che se devo essere sincero non ricordo bene quali mutamenti attraversò.

Veltroni si è dimesso fra l’indifferenza comune, si è preso tutta la colpa e ha gettato la spugna. Ha fatto bene!
I problemi del PD erano e sono tanti; ma quello più vecchio è rimasto e cioè la lotta interna fra correntine ideologiche e presunti leaderini che si fanno sotto a suon di gomitate.
Se qualcuno di voi ha compreso la linea guida del PD alzi la mano, perché non è mai stata di facile comprensione. Era, ed è, il partito che stava con tutti: dai laici ai cattolici, dagli operai con la CGIL alla confindustria. Ma più che altro stava con Berlusconi e infatti per molti aspetti era il più performante tra gli alleati.

Ora tutto ciò è finito?

Neanche per idea, il PD come nome resta, anche se verrà fatta una profonda restaurazione… Almeno così dicono; ma vero non è. I nomi papabili alla successione sono sempre i soliti sospinti sempre dai soliti: Rutelli, D’alema, Bersani, Bindi (l’unica per cui nutro rispetto), Franceschini. Mi dite cosa cambia? Niente. Se va su la banda “d’alemiana” sicuramente può far peggio di quello che già è stato ed è tutto un dire… Una catastrofe nella catastrofe!

Cmq voglio dare il mio personale ringraziamento a Veltroni per aver fatto delle cose importanti; è riuscito a spazzar via i comunisti dal parlamento ed è riuscito a togliere le bandiere rosse dal Campidoglio. Per questo lo ringrazio.

Saluti

censura-thumbL’Italia sta fallendo. Le famiglie arrivano alla terza settimana del mese prima. Due milioni di nuovi disoccupati entro un anno. E le nostre Marie Antoniette, prima Levi (PDmenoelle), ora Cassinelli (PDL) non hanno niente di meglio da fare che lavorare notte e giorno, PAGATI DA NOI, per mettere il bavaglio alla Rete.
Appena Levi ha “dichiarato” di aver ritirato la sua proposta ammazzablogger, ecco che s’avanza Cassinelli con una nuova legge fottiblogger. La differenza è sostanziale. Se Levi ammazzava i blogger, Cassinelli prima li fotte dicendo che li salva e poi li ammazza come spiega l’articolo di Punto Informatico.
Io veramente non capisco più questi politici. A quale punto di esasperazione popolare vogliono arrivare. Riusciranno a trasformare gli italiani in conigli mannari. Le aziende chiudono, i risparmi di una vita sono bruciati, tre assassinati sul lavoro al giorno. Mentre ciò avviene, questi irresponsabili discutono dell’ammazzablogger, di Villari e della sorveglianza RAI. Bisogna chiuderla la RAI insieme a Mediaset. Sono lezzo, CO2 mischiato a menzogne e a interessi privati.
Questa politica è tenuta in piedi dai media. Senza chiude in un giorno. Per questo si preoccupa della Rete e tiene sotto controllo la televisione. Cassinelli, non rompere i co….ni. La Rete non ha bisogno delle tue leggi. Non ha bisogno di nessuna nuova legge. E’ in buona salute e sputtana ogni giorno, ogni ora, ogni minuto, ogni secondo le porcate del tuo partito, di Forza Italia. Non ci rappresenti, nessuno ti ha eletto.
Invito i blogger a lasciare un commento alla proposta di legge di Cassinelli nel suo blog: robertocassinelli.blogspot.com o (se i vostri commenti non vengono pubblicati) una mail a: cassinelli_r@camera.it
No all’ammazzablogger. Il mandante ha cambiato nome. Da Levi a Cassinelli, ma si legge sempre Veltrusconi.
Loro non molleranno mai, noi neppure.

Articolo preso da: www.beppegrillo.it

Il video del “passaparola” di Marco Travaglio è molto significativo,chi non l’avesse visto lo guardi…nella parte finale riprendo lo spunto per l’articolo.

Come saprete,da un po’ di giorni c’è un gran fermento per far occupare due poltrone molto importanti. Quella del Presidente Vigilanza Rai e quella del Giudice della Corte Costituzionale.
Ancora tutto è fermo,non sono riusciti a trovare un accordo.Naturalmente parlo dei vari partiti politici,che cercano di metterci i proprio beniamini. Il PDL punta su Pecorella alla Corte Costituzionale e l’IDV con l’appoggio (a dire il vero non troppo convinto) del PD preme su Orlando alla Vigilanza Rai!
Ora i più attenti e informati avranno già capito che qualcosa stride.Soprattutto a stridere è un nome; quello di Gaetano Pecorella. Chi ha guardato il video (se non conoscevano il soggetto) avrà capito il perché,per gli altri,oltre ad invitarli a visionare le parole di Marco Travaglio,darò io una spiegazione.

Gaetano Pecorella innanzitutto è l’avvocato del premier Silvio Berlusconi (forse è un conflitto di interessi?!?!),ma non bastasse questo è anche colui che occultamente ha preparato quella legge denominata Lodo Alfano,che permette alle 4 più alte cariche dello stato qualunque immunità a dispetto della Costituzione che recita:
“Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.”
Ma non solo! Pecorella è anche inquisito per favoreggiamento di Delfo Zorzi,latitante e indagato per la STRAGE DI PIAZZA DELLA LOGGIA!

Il Pdl vuole a tutti i costi assegnare a Pecorella quella poltrona e per contrappeso lascerebbe la Vigilanza Rai all’opposizione.Ora in un paese normale,non dico civile,ma almeno accettabile,sarebbe possibile una candidatura del genere? No! Ma in Italia a quanto pare sì! Forse in un paese normale i cittadini andrebbero davanti al parlamento per sputargli in faccia…probabilmente la stessa opposizione lo farebbe…ma però,siamo in Italia,qui funziona diversamente. Qui succede che una parte dell’opposizione (parlo del PD,i diversamente concordi) ascolta blandamente e probabilmente accetterà questo scambio!
Già ieri erano possibilisti,a voce di Angela Finocchiaro (per poi fare una parziale marcia indietro oggi). Sempre oggi rincara la dose Uolter Veltroni,che annuncia pubblicamente di non voler votare Pecorella ma : “…voteremo un esponente del Pdl alla Consulta se Orlando verrà eletto.”
Non casualmente Massimo D’Alema ha lasciato intendere che votare Pecorella non sarebbe stupido.
Infatti frenetiche sono le manovre di riallaccio.Da Schifani che chiama Idv e Pd,a Berlusconi che si dà un gran da fare e infine al PD che,”stranamente”,sta aprendo uno spiraglio anche alla candidatura di Pecorella!
Quanto ci scommettete che alla fine voteranno Pecorella? Si aprono le scommesse!

L’unica luce sana e trasparente che resta in questo torbido contesto è quella dell’Idv.Che a nome del suo leader Antonio Di Pietro oggi come ieri ribadisce il suo secco NO a Pecorella e ribadisce Orlando senza però nessuno scambio di favori,stile PD,con il PDL!
Diceva ieri Di Pietro: “Pecorella è inquisito e poi era il difensore del premier e non possiamo accettare un conflitto di interessi che più conflitto di così si muore.”

Concludendo,voglio ribadire la mia stima a Di Pietro e salutandolo gli rivolgo un invito: NON MOLLARE!

Saluti

P.S.- Notizia dell’ultima ora: sembra saltata la candidatura di Pecorella…sembra!!! Staremo a vedere nella giornata di domani (n.d.r. oggi per chi legge) quali sviluppi ci saranno…

25 Ottobre 2008

Pubblicato: 12 ottobre 2008 da 3my78 in PERSONAGGI, POLITICA, RIFLESSIONI
Tag:, , ,

Il 25 Ottobre il mitTico Uolter Veltroni,come saprete ormai da mesi,ha organizzato una grande manifestazione nazionale con tanto di raccolta firme contro l’attuale governo in carica. Niente di meno che quello di Silvio Berlusconi,il suo alter ego,colui che sotto sotto invidia perché probabilmente al piccolo Uolter non dispiacerebbe essere come il grande Zilvio. Non per niente gli ha copiato il partito e anche se è venuto lo schizzo della brutta copia del Pdl non ha importanza;il lavoro cmq va premiato!

Poco importa se quel giorno non toccherà alcuni punti e non ci spiegherà alcune scelte;tipo l’appoggio alla guerra in Afghanistan,il favore espresso per la legge sulle intercettazioni (dopo la tentata scalata Unipol si capiscono gli scheletri che girano in quegli armadi…) oppure che so le sue dichiarazioni a favore degli inceneritori,che come il grande Zilvio,pensa non causano danno alla salute (mi auguro non l’abbia detto vicino a qualcuno che ci abita,sennò gli dava una nano particella formato calcio nel culo!).Oppure se parlerà dei conflitti di interesse che esistono,palesissimi,vedi Alitalia,nel suo partito…insomma potremo andare avanti,tante sono le questioni,ma la domanda che sorge spontanea è: esiste in Italia una opposizione? E se sì…è lui a rappresentarla? Oppure il 25 ottobre sarà una bella manifestazione fatta di slogan (il grande Zilvio insegna),bandierine e tante teste pensanti di diversamente concordi? (n.d.r. I diversamente concordi sono coloro che percorrono altre strade per arrivare alla medesima meta:quella pianificata da Zilvio il Re! ).

Naturalmente il Pd (come dice qualcuno: meno elle) è un grande partito riformista,che punta la sua comunicazione sul dialogo,sui buoni sentimenti,sul parlare,perché solo attraverso la parola e i buoni metodi si possono ottonere accordi. E’ per questo che dopo le elezioni ha subito un duro distaccamento dall’Idv di Antonio Di Pietro. Perché lui non ha compreso,non si è evoluto (piegato???),non ha capito di cosa aveva bisogno il paese…insomma è rimasto al palo. E’ rimasto quel giustizialista fomenta toghe rosse,quell’indottrinatore di slogan anti Berlusconi,quell’amico policano (cit. 3my78) sempre pronto al NO a prescindere!!! Noooooo Antonio!!! Non è così che si fa!!! Ci vuole il dialogo lo capisci???
Invece lui il dialogo lo ha fornito (Zilvio chiamava e Uolter rispondeva).Si sono parlati,hanno flertato a lungo e poi…poi c’è stato un bellissimo bacio,come da film. E per concludere…hanno fatto all’amore!!!
Però non è stato idialliaco come nel film Laguna Blu,perché il grande Zilvio ha richiesto al compagno U di girarsi e mettersi nella posizione “dash *” e solo dopo, usando molta vasellina,si è compiuto l’atto!
E dopo il bellissimo rapporto,penserete voi, come ogni bellissima storia insegna,ci saranno state tante coccole,vero? NO! Il grande Zilvio ha tuonato tu brutta puttana pensi di fare come vuoi,mi hai sfruttato,mi hai mentito,sei inqualifivabile!!! Fuori di casa!!!” e ha cacciato il compagno Uolter…:-( Mazziato e cornuto!
Ma nulla di nuovo,fece così anche nel ’97 con D’Alema e la sua Bicamerale! Probabilmente conoscendolo e conoscendo la sua fama da tomber de femme a tempo opportuno rifarà gli occhioni dolci al compagno U e torneranno ad amoreggiare! Ma tutto questo Antonio Di Pietro non lo ha compreso…animaccia sua!

Inizio sogno mode On
Ma il 25 ottobre non è solo una manifestazione contro Zilvio,è anche una bellissima occasione per raccogliere tante firme.Lui ne vuole 5.000.000!
Dopo averle raccolte le porteranno a Zilvio e lui vedendole si dimitterà,perché in quell’istante prenderà coscienza che i cittadini sono scontenti e lui da grande statista qual è si prenderà le sue responsabilità. E il mitTico Uolter sarà eletto agli altari come nuovo Re d’Italia!
Fine sogno mode Off

La realtà sarà questa: raccoglieranno le firme,le porteranno a Zilvio,lui le guarderà,le distribuirà a tutta la pletoria di sua conoscenza e insime le useranno come carta igienica!

Ma Beppe Grillo non ha insegnato nulla? Eppure erano ambienti che conosceva bene—–> Guarda.

Naturalmente fare una giornata come si farà l’11 ottobre per raccogliere firme,ma per un REFERENDUM,contro il Lodo Alfano no! Era un’idea troppo giustizialista e non moderna e conforme a questi nuovi principi di buonismo che vuole imprimere al paese (ma chi sei Brodino 2???).

Per concludere; vi suggerisco di non andarci.
Andate a pesca,state con i nipoti,fidanzate,mariti,mogli,fate una passeggiata ma non andate a perdere tempo per una cosa inutile,fatta da una persona inutile e soprattutto che non porterà a nulla.

Perché queste sono le stesse persone che mentre Grillo affermava:

Abbiamo uno dei debiti pubblici più grandi del mondo: 1.647 miliardi di euro. Ogni anno aumenta di 80 miliardi per gli interessi. Solo a marzo abbiamo pagato 23 miliardi di interessi sul debito. Nel 2008 chiuderanno 300.000 aziende. 300.000! E le altre piccole aziende sono in mano alle banche con dei debiti che arrivano a 780 miliardi di euro. Non fallirà solo lo Stato. Falliranno le banche…

Io (Beppe Grillo), un comico deriso dai politici e da giornalisti servi, parlavo di economia mentre loro si dedicavano a:

  • – Impronte ai Rom
  • – Lodo Alfano
  • – Abolizione delle intercettazioni
  • – Comitato di vigilanza Rai
  • – Alitalia (già venduta mesi prima a Air France)
  • – Legge blocca processi
  • – Abolizione dell’ICI
  • – Prostitute nelle strade
  • – Rete4.

Meditate gente e…buon fine settimana a tutti/e,ci rileggiamo lunedi.

P.S.- Se volete capire meglio chi è il personaggio Uolter Veltroni leggetevi questo mio articolo—–> Clicca

* Posizione Dash: detta tale posizione quando si assume una postura a caldo,cioè a 90°,come il fustino per lavaggi Dash insegna.